vota anche tu!

classifiche

domenica 3 giugno 2018

X-TERRA ITALY LAGO DI GARDA 27 MAGGIO 2018




X-TERRA ITALY LAGO DI GARDA 27 MAGGIO 2018

NON SO BENE COME COMINCIARE questo post, perché mi sono successe troppe cose nel postgara a tal punto che solo ora ho la forza di scrivere...ma veniamo tradizionalmte e A GRANDE RICHIESTA alla cronaca:
Day 1 PREGARA sabato 26 maggio
45.63977, 10.6076 TOSCOLANO MADERNO ore 15.30 ritiro pacco gara.
La nuova organizzazione (in verità è due anni che c’è) ci provvede di Borsina HEAD con prodotti tipici locali (grappa dell’Abruzzo) e una quintalata di fogli e depliants. Devo dire comunque rispetto alle ultime gare ‘pacco’ abbastanza dignitoso vista la crisi, poi alcuni sostengono che l’atleta medio AgeGroup gareggerebbe meglio senza pacco gara, solo per la gloria.
Ore 18.30 Briefing tecnico tenuto dal grande DADDO (triAmo) Nardone e per le parti tecniche dal tracciatore del percorso l’esperto biker Nicholas Lebrun.

Sono iscritti più di 500 atleti provenienti da almeno 30 paesi.
Mi accorgo che oggi pomeriggio, nonostante il sole e il caldo umido avrei dovuto provare almeno il primo giro in bike (invece di andare al VITTORIALE DEGLI ITALIANI di D’ANNUNZIO) perché rispetto alla gara dell’anno scorso alcune cose sono state cambiate ma ormai è tardi, incontro DANILO, SIMONE, LORIS e SAMUELE fortissimi atleti delle mie parti romagnole coi quali spero domani di dividere almeno i primi kilometri.


La sera cena in trattoria con alcuni dei suddetti atleti, cerco di mantenermi sobrio ma il tasso alcolico con le doppio malto all’una di notte, al rientro in un camping nordico/teutonico col coprifuoco si fa sentire.

Day2 Race domenica 27 maggio
Sveglia alle sette, la tenda è scossa da un vento abbastanza freddo e c’è una gran cappa di nubi. La partenza dell’X-TERRA ITALY FULL (KM1.5 nuoto/32 MTB/11 TRAIL) sarà alle 13.30 nientemeno. Ci sta una visita alla Danilo-Family con colazione con crostata e caffè a volontà, grazie per l’ospitalità!
Torno alla tenda, ora c’è sole e caldo ma più secco e meno ‘ruggente’ di ieri, preparo la bike con numero e tutto, poi, mi viene il ‘braccino’ e tensione pregara (mai avuta, il triathlon è bello per quello, allo sparo scatenate l’inferno), chissà forse a causa del compitino di ieri non fatto(leggi percorso non fatto).
In ogni caso preparo bene il tutto per andare in zona cambio borsina HEAD col cambio, sportina ZOOT con muta e cuffia dell’organizzazione, scarpe da bike sulla bike e. come mia consuetudine scarpe run indossate e con quelle sopra le altre si pedala...Tanti turisti sul lungolago, slalomo di qua e di là con la spiaggia sulla sinistra poi ad un certo punto sento una voce che dice:”la scarpa!” (1-continua)







Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails