sabato 9 giugno 2018

X-TERRA GARDA ITALY 2018 L'ARRIVO


Inizio la frazione podistica molto fresco anche per il fatto che non ho spinto moltissimo in bike.
Si sale subito su strade asfaltate fino al paesino, non si vede nessuno, ma io imperterrito spingo anche in salita. Fortunatamente il gran caldo è passato, grosse nubi tuonano all'orizzonte, proprio quando faccio l'ingresso nel bosco alla fine della prima salita. Mi piace moltissimo questo trail e vado giù a tutta nelle fantastiche discese con pietre. Arrivo alle CARTIERE e c'è una specie di guado molto suggestivo tra le casette inizi novecento che formavano il cuore pulsante delle nazionali industrie cartarie BURGO, poi salgo una scaletta dove comincio a riprendere alcuni atleti, spettacolare la cascata e il passaggio a sbalzo sulla stessa in un camminamento in aggetto su di un torrione! Riprendo ancora 4 - 5 persone, poi in discesa ancora e questo mi dà fiducia, non sono ultimo. Comincia a piovere seriamente ma così è più rinfrescante, taglio il traguardo sotto un cielo plumbeo concludendo gli 11 km trail in 1ora e 12 minuti. Totale dell'intero X-TERRA 5 ore e 15, un 'enormità a causa delle lungaggini in bike, ma sono felice ugualmente di aver portato a termine l'impresa!! Un X-Terra non è una passeggiata (cit. Danilo).
Ma, non sapevo, ora viene il bello! Non appena giunto si leva un vento fortissimo e comincia una pioggia torrenziale, cerco di riprendere le mie cose con fatica e parto alla volta di Rimini con l'auto, che, forse per il nubifragio o non so perchè a mezzanotte sul raccordo autostradale di Brescia mi lascia a piedi...risultato: ritorno a Rimini in taxi + treno, viaggio davvero allucinante!

...

Ho lasciato scorrere un pò di giorni appositamente da quell'evento per darne una valutazione oggettiva. Tranquillizzo gli amici vicini e lontani, ormai, dopo ore e ore da meccanico e coi viaggi in treno, con l'auto ho risolto, però tornando all'X-TERRA, certamente la dimensione più raccolta che c'è stata l'anno scorso quando si chiamava X-GARDA quest'anno ha lasciato il posto ad un pò di eccessi e confusione. Capisco che un'evento targato internazionale debba accontentare i PRO e i veri atleti, peraltro, non discutendo del percorso, magnifico e spettacolare senza dubbio, la partenza alle ore 13.34 della nostra ultima batteria ha penalizzato, assieme a cause meteo avverse non prevedibili, il rientro di noi tutti (non veloci) alle rispettive abitazioni.

A distanza di un mese ho partecipato a due maxi eventi di triathlon, in qualche modo opposti, IN TTBike il CHALLENGE RICCIONE (dist. 1,9/92/21) in MTB l'X-TERRA (1,5/32 con D+1470/11 D+450). cOSA dire? Belli tutt'e due, impegnativi e tecnici, forse più adatto alle grandi folle il primo forse più adatto ai cultori della materia il secondo, comunque sia grande divertimento!
E ora si cambia, sotto con gli esami universitari (3 - fine)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails