giovedì 3 agosto 2017

X-TERRA SCANNO TERZA PARTE

Il lago di Scanno - Licenza Creative Commons - vedi a lato

GIA' ero contento di essere uscito dalla T2, anche se un pò le curvone in discesa sulla pista da sci mi mancavano, ora stavo affrontando a piedi gli 800 metri in salita di S.Biagio. Salita quasi in single-track con scenario mozzafiato al 8/10%. Cammino il primo pezzo corro il secondo, poi scatto nel mio terreno favorito: la dscesa verso Scanno. Mi diverto molto a percorrere di 'corsa' le stradine del paese con fantastiche architetture medievali e con abitanti attenti alla gara (quasi tutti).
Passo tre concorrenti, poi esco dal paese e affronto la 'bestia' un pezzo di trail dove bisogna arrampicarsi con le mani (riguardando i video Live del sito X-Terra Europe ho visto che i primi due concorrenti l'hanno passata correndo come fosse in pianura), poi nel bosco, ancora spingo forte e ho percorso ormai 5 degli 11 km.
Ora arriva la salita....tutto bene per un pò, poi di colpo, mi si spegne la luce e non riesco ad avanzare neanche di un metro!
Fortunatamente vedo il cartello di: ristoro 200 m., mi fiondo sullo stesso tavolo e chiedo frutta e sali, poi senza più problemi riprendo arrivando al traguardo di questo X-TERRA abbastanza soddisfatto.
Ho limato quasi 15' rispetto al crono dell'anno scorso dove gareggiai con 2 costole incrinate, però quest'anno il percorso secco e con pietraie e ghiaioni presentava molte insidie in più, era più wild, come ha detto ALEX, uno dei solerti e onnipresenti organizzatori.
Clima di festa nel postgara, clima molto alla mano negli X-TERRA, poi le premiazioni dei PRO con un sorprendente svizzero Xavier dafflon primo, secondo il neozelandese Sam Osborne e terzo un bravissimo Roger Serrano ad amministrare una situazione di crampi in salita.
Tra le donne - PRO prima la ceca Erbenova seconda Orchard Elizabeth e terza Renata Bucher.
I miei ringraziamenti a tutti gli amici che mi hanno supportato, complimenti agli organizzatori alla loro prima edizione e non ultimo, anzi, grande plauso alla family che ha permesso la riproposizione di questo sogno triatletico.
Alla prossima edizione con più eventi e adrenalina! (3-fine)

3 commenti:

Marcello Quieti ha detto...

Bravo Ciro, grande gara! Mi stai facendo venir voglia di off road!

ciro foster ha detto...

Ciao Marcello!!! Tu avresti tutte le carte in regola per vincere la slot per Maui!!!

Andrea Paganelli ha detto...

Bravo Ciro!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails