mercoledì 21 ottobre 2015

ECOMARATONA DEL CHIANTI - LA GARA

....3 -2- 1- partiti! Sono in seconda fila, subito dopo allo striscione, ma la ressa in partenza è tanta...si viaggia ai 4:30/km quindi una insana idea è quella di spingere fin dal primo metro poi chissà....il primo terzo di gara è in discesa, così vedo davanti Burroni e i primi, li tengo lì fino al 5° km. poi la salita...la corro mentre il solito podista della mia categoria mi passa con passo agile e scattante...mi serve come riferimento anche se so già che lo perderò di vista.
Temperatura ideale, vento assente e la vista della città di Siena in lontananza, uno spettacolo dei tanti che vedremo. Cominciano i saliscendi e la prima asperità: la scalinata di MONTEGIACHI che tutti camminiamo a favore di fotografi...poi il mio terreno favorito, la discesa!
In discesa si va fortissimo, ma bisogna stare attenti, dipende anche dal fondo...io preferisco il bosco come qua, poi dove c'è discesa prima o poi arriva la salita.
Sono al secondo ristoro, mi fermo appena il tempo necessario per prendere due bicchierini e gettarli negli appositi contenitori in modo di lasciare pulita la natura. Ancora discesa, in un canalone con pietre e single-track...supero un concorrente poi vedo Mauro, il direttore di gara che saluto!
Entriamo nell'aia di una bellissima fattoria con annesso uliveto, ancora discesa su pietre, poi salita in pietraia quasi impossibile da correre. Arrivo a VILLA A SESTA punto dei 21 km. in 1 ora e 48....per ora niente male ma si sale affiancando sulla sinistra una vigna maestosa (2 - continua)

2 commenti:

Giuseppe Scrugli ha detto...

Complimenti Ciro. Sicuramente una gara affascinante con scenari spettacolari. In molti, quando si presenta la discesa, tirano il freno ma leggo che tu, come me, la percorri volentieri, bravo.

ciro foster ha detto...

Grande Giuseppe....si, la discesa, la mia preferita su sterrato, anche se la più dannosa se non conosci la tecnica...ma non è affar nostro...;)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails