sabato 25 ottobre 2014

ECOMARATONA DEL CHIANTI RESOCONTO E CLASSIFICHE - 2


ECOMARATONA DEL CHIANTI
...FINE della discesa, ora ci attende una salita di circa 1.2 km fino al castello fortificato di MONTEGIACHI 300m.s.l.m..   12°km.
Cammino sulla scalinata, è inutile correre qui. Di nuovo discesa, aggancio un gruppetto con la terza donna in classifica. Vanno più forte di me in discesa, io li riprendo, per ora, in salita.
Da qui comincia il punto più difficile del percorso con la salita di Sestaccia che ci porta dopo 1,5 km di pietraia e altri di vallonato a CAMPI (600 M. GPM). nELLA seguente discesa perdo il gruppetto di prima e mi supera anche il 'diavoletto', corridore rossonero con forcone che parla parla parla soprattutto in salita!
Al 24° km. arrivo a SAN GUSMÈ, bellissimo borgo antico con case in pietra, nonm mi fermo mai ai ristori, ma questa volta, per la fretta, mi cade un bicchierino, allora torno indietro a raccoglierlo, poichè tutti, finora, abbiamo gettato i rifiuti negli appositi contenitori.
Conosco questo attraversamento: supero l'arco del paese, giro a sinistra e compio una lunga discesa tra i vigneti. Le gambe stanno bene, d'ora in poi corro tutte le salite, anche quella fantastica di ARCENO 
Non sembra ma è salita!!!

Recupero una posizione, ma non so se il corridore è della mia categoria, il target è quello di entrare nei primi dieci di categoria, ma ancora non si può dire di avere in tasca la via per il traguardo. INFATTI, iniziano saliscendi in territorio da cinghiali, non difficilissimi i single track, ma a volte in discesa è un attimo inciampare.
Fortunatamente va tutto bene,ora mancano solo 5 km. ma c'è da affrontare una salita nel bosco con pietre e guado, non manca proprio niente.
Compio l'ascesa del kilometro in 10:46, tratto davvero impegnativo e arrivo al ristoro...con braciole incorporate (che non tocco!). Dai, ora solo 4 km. di sofferenza, dietro il campo sportivo di CASTENUOVO, è dura, sono quasi le 14 e il sole si fa sentire. Raduno le ultime energie per passare l'ultima salita del giorno - scherzo del tracciatore a 500 m. dal traguardo ed arrivo facendo scena e dando il cinque a tutti nonostante lo sforzo in 4 h 37' 28'' 11° di categoria e 84° maschile assoluto, bel risultato!

DEBRIEFING:
La corsa , in questi tre anni che l'ho fatta si è trasformata, da incontro di trailisti e camminatori a raduno di campioni.
Il livello è alto e anche quantitativamente si è arrivati a quasi 400 partenti della maratona e, in totale quasi 4000 partecipanti alle gare di contorno, una 11 km e un trail di 18 km.
Va ricordato anche lo slow run con l'introduzione del percorso Nordik Walking. 
In definitiva la Toscana è fantastica per correre, Il Chianti merita, cosa vuoi di più (2 - continua).

ECOMARATONA DEL CHIANTI 2014 QUI Le Classifiche.

giovedì 23 ottobre 2014

NET PARADE - ATTESTATO ARGENTO


GRAZIE, VERAMENTE DI CUORE A TUTTI I 'TIFOSI' DI CIROFOSTER IL SITO DELLE 

MULTIDISCIPLINE CHE HANNO FATTO RAGGIUNGERE QUESTO RISULTATO AL 

BLOG E...CONTINUATE A VOTARE, OGNI ORA CLICCANDO, SE VOLETE, SUL 

BANNER AZZURRO!!!

mercoledì 22 ottobre 2014

ECOMARATONA DEL CHIANTI CLASSIFICHE E RESOCONTO

PARTO sabato pomeriggio alle 15:00, E45 a VERGHERETO con lavori e code.
TIZIANO mi attende e, quando finalmente arrivo a CIVITELLA, favolosa cittadina turrita in Val di Chiana, lo chiamo al telefono perchè neanche col navigatore riesco a trovare la via entro questo lembo di TOSCANA.
GRANDE ospitalità quella del mio alter-ego TIZIANO e consorte!
Facciamo subito un salto a CASTELNUOVO per ritirare i pacchi gara: atmosfera delle grandi occasioni, un sacco di runners, impegnati nelle mille faccende della vigilia. Viavai di podisti colorati, vestiti della maglietta tecnica arancio-fucsia trovata assieme al vino nel pacco gara.
E' già sera, ci intratteniamo nella fornita EXPO, dove campeggiano i prodotti tecnici come GARMIN sponsor ufficiale della manifestazione, qui presente con il suo testimonial di punta: MARCO DE GASPERI, campione mondiale di corsa in montagna.
C'è anche una discreta scelta tra le bancarelle di prodotti tipici.
Rispetto all'anno scorso decidiamo di non perdere tempo ed energie preziose (che all'indomani serviranno) e di andare a mangiare a casa.
GRANDE tavolata e grande ospitalità di nuovo, tenendo conto che, visto la mia scelta vegetariana che persiste, mi imbarazza un pò quando sono invitato.
Mai cena pregara è stata più azzeccata: Gnocchi al pesto e sformati agli spinaci, innaffiati da abbondante Chianti che peraltro rimando al dopogara!

DOMENICA 19 OTTOBRE ore 7.00 
Mi sveglio dopo una dormita di otto ore filate, mai dormito meglio. Fuori c'è la nebbia ma già so che la giornata sarà fantastica.
Io e TIZIANO, dopo una abbondante colazione, arriviamo in zona operativa, parcheggiamo e cerchiamo di fare riscaldamento, anche se manca quasi un'ora allo start.
Il sole si è fatto largo tra le nubi basse e ora promette veramente di scaldare la competizione...
Metto giù la borsa e, grazie a TIZIANO (grazie davvero!), ricordo di prender su tre integratori che mi 'appunto' sotto la maglietta con le spille. A proposito di maglietta, comunico a tutti che questa è la prima gara della PODISTICA GENIUS RIMINI e che da ora in poi per le gare lunghe vestirò la casacca di questa neonata formazione.
Box di pre-partenza, mi metto davanti, per le foto di rito. Quest'anno mi sento come un elefante in una cristalleria, fuori posto, ma al tempo stesso entusiasta di essere gomito a gomito, letteralmente almeno per i primi metri della corsa, con GELINDO BORDIN (vittoria olimpica in maratona a Seul 1988) e a MARCO DE GASPERI (CAMPIONE DEL MONDO corsa in montagna), scorgo anche CACACI, atleta romagnolo che ha vinto la 'CARLETTA' gara podistica a RIMINI organizzata dalla PODISTICA ARCUS RIMINI che seguo per le gare 'corte' .
ORE 9:30, INIZIA, CON LO SPARO di rito questa interessantissima carrera.
MARCO non lo si vede più dal primo km., GELINDO ha fatto una partenza ...di rito, io vado (piano) ai 4:30!
Sono veramente e scriteriatamente davanti per tutto il pezzo in discesa  (1 - continua)

martedì 7 ottobre 2014

CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO TRIATHLON SPRINT E GARE 2014

GARA di conclusione del 2014 TRIATLETICO, quella appena trascorsa in quel di RICCIONE.
Sabato, partendo in bike da Rimini, sono andato a fare il CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO TRIATHLON SPRINT nella citt' PERLA VERDE DELL-ADRIATICO.
ARRIVO in ZONA CAMBIO alla chiusura, causa traffico e lavoro, ma se non fossi stato con la magica bici non avrei mai potuto fare in tempo!
Appena uscito dalla Z.C incontro tantissimi volti noti> DANILO e LORENZO, quest-ultimo in -diretta- dalla Spagna, ERMANNO, e JOHN, scambio quattro chiacchiere, mentre mi cambio, perch[ non ho ancora indossato il body gara. Incontro anche tutti i miei compagni di squadra della POL. TRIATHLON RICCIONE, SILVIA, MAX, TONY, ECC, ECC,
E- UNA fantasmagorica giornata di sole, ma non caldissima, l-ideale anche per gareggiae nella frazione a piedi. C-[ molta attesa per questi campionati, siamo quasi in 1200 atleti, ampia partecipazione e ci sono stati dei cambiamenti per migliorare le WAWE START nel nuoto.
Meglio, cos= faccio riscaldamento con MARCO e MARCELLO altri due alfieri che portano in alto il nome della POL. TRIATHLON RICCIONE.
Assistiamo ad un fatto strano> un giudice, giustamente, impreca con chi ha voluto provare il nuoto nel bel mezzo delle boe del campo di gara, un altro giudice ammonisce con un cartellino giallo un atleta che stava provando il mare, tra l-altro notevolmente mosso, ma a 10 bagni di distanza...ma cosa dice il regolamento_
Vedo anche GIAMPIERO  agguerrito al ritorno dalle gare, poi GIANMARCO e RAUL CHE PARTONO nelle prime batterie. Io non avendo mai fatto distanze corte quest-anno sono in ultima batteria, parto alle tre di pomeriggio passate, primo lato a nuoto tutto di bolina con una bella corrente di maestrale, poi gli altri due lati migliori uscendo dai 750 metri dopo 18-.
C-[ un bel raccordo a piedi, dalla spiaggia alla Z,C e da qui all-uscita perch[ pi\ di 1200 bici vogliono il suo posto. Inizio la frazione bike, non ho sbagliato, finora niente, ma in bike voglio amministrare per bene la situazione!
Invece, come al solito, mi metto /io/ a tirare, per parte dei due giri per totali 20 km. per fortuna rimonto posizioni, arrivo in zona cambio, lascio la bici e mi fiondo per i finali 5 km. a piedi e ...qui...l-apoteosi! C-[ un gran tifo e questo fa piacere, si passa da RICCIONE TERME e moltissimi mi incitano dandomi la carica per superare una fitta alla milza che mi rallenta non poco. Arrivo al traguardo sprintando, e recuperando terreno su molti della batteria precedente!!! Bella gara!!! Non l-ho preparata per niente ma bello tutto, organizzazione compresa con docce calde, almeno questa volta, risultato 601" su circa 900, 43" su 100 di cat.
Le gare di triathlon quest-anno sono terminate e dire che ne ho fatte veramente parecchie che non me le ricordo>
OLIMPICO DI S.BENEDETTO DEL TRONTO
CHALLENGE IRONMAN ROTH GERMANY
OLIMPICO DI PESARO
OLIMPICO DI LIDO DELLE NAZIONI
SPRINT DI RICCIONE
9 COLLI LUNGA 205 DI CICLISMO CESENATICO
PODISTICA DI SAVIGNANO
PODISTICA LA CARLETTA
6 GARE PODISTICHE DEL MINICALENDARIO
MEZZA MARATONA QUARTIERE 6
TRAIL DEL LAMONE IN NOTTURNA .......TO BE CONTINUED!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails