sabato 20 luglio 2013

TRIATHLON OLIMPICO ISEO - BIKE

Da:FOTOGLISO sito di fotosportive
LA FRAZIONE BIKE non si preannuncia come una delle più semplici: 42 km. a tutta, con un D+ di 750 m. non sono uno scherzo, specialmente adesso che, uscito in ultima batteria, avendo ripreso parecchi atleti -non nuotanti- delle batterie precedenti ma ininfluenti per la mia categoria , la gara mi sembra davvero in salita.
NO-DRAFT, niente scia, si sta a 7 metri l'uno dall'altro;  allora nei 20 km. sostanzialmente pianeggianti comincio a sorpassare come da regolamento, liberando l'ingaggio entro i 15'' regolamentari, altrimenti i giudici in motorino fischieranno il cartellino giallo per uno stop and go da scontarsi in zona cambio, sosta di ben 5'.
Regolamento triathlon difficile ma giusto, non è come la corsa: ti infili le scarpette e...libero, vai!
In ogni modo ho voluto la bicicletta, allora pedalo. L'unica distrazione sono, viste con un occhio solo, le fantastiche colline di vigneti della Franciacorta.
Km.15° avrò superato 20 concorrenti almeno, poi supero ENRICO, che dopo pochi metri, complici le curve con pavè e buche di un paesino, mi risupera. Poi al 19° km. lo risupero. 20km. comincia la salita 8.5 km. con punte di 15% media 9%.
Vado su abbastanza bene ma ho il respiro troppo affannato (non l'ho mai avuto) [capirò il giorno dopo a casa di avere un inizio di bronchite]. Al 25° inaspettatamente mi passa MANFRONI. Intendiamoci, inaspettatamente perchè manfroni è fortissimo...però è strano che, partito 15' prima di me nelle batterie mi abbia ripreso solo ora. Scambiamo 2 battute, ora la strada è un interminabile serpentone con le bici ravvicinate, anche se di scia proprio non si può parlare!
Primo scollinamento, poi la strada spiana, ce l'ho fatta mi dico, invece ecco la mazzata finale: 3 km. per BRIONE TUTTI IN SALITA, con il G.P.M. come se fosse il BARBOTTO alla 9 COLLI, un dentello al 18% veramente duro a questo punto della gara. Metto il 25, anzi, il 25 ce l'avevo già visto che è il mio rapporto più agile, avvicinandomi alla sommità vedo parecchi che desistono, mettono il piede a terra e formano un sentierino ordinato di...podisti in salita...giammai!!! Mai mollare!
Con i quadricipiti bruciati mi metto fuorisella, ce la faccio stando molto determinato, ma in quel mentre un'auto si frappone fra noi ciclisti barcollanti e la sommità con rischio di fare filotto e farci cadere a tutti. La guidatrice sta protestando con i volontari: "lei non sa chi sono io...devo passare e abito qui, ma perchè fare questa gara?."....
Arrivo in vetta schivo a pelo auto e corridori mentre nell'indifferenza più totale tutti sbarrano la strada Con un urlo liberatorio mi fiondo in discesa per i restanti 9 km. a dir il vero non tutti in discesa (dove raggiungo la folle velocità di 68km/H)!
Supero qualche altro entrando in zona cambio dove ora affronti i miei preferiti 10 km. RUN.
Qui però non si può superare quasi per niente (stalli da tosatura delle pecore), poi urto pesantemente un concorrente per non perdere un integratore poi numerosi saliscendi mi portano ad un vergognoso crono di 51' (bike split 1h:45').
Arrivo alzando le mani al cielo poco prima di aver superato MARCO che non avevo conosciuto nella foga agonistica e anche perchè aveva cambiato divisa. Parlo con lui al ristoro ma vedo che non mi segue....io invece, forse in gara tiro troppo il freno perchè arrivo sempre freschissimo...;-).
DEBRIEFING: Nonostante avessi cambiato calendario (volevo fare dopo il CHALLENGE un altro medio (1/2 ironman) invece ho optato per una distanza dimezzata ancora 1,5/42/10, son riuscito a portare a casa la partita. Location e atmosfera esaltanti, divertimento assicurato, forse un pò troppo stretto il percorso run con 1300 atleti...a proposito che fine avrà fatto il mio amico SIMONI?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Prima volta che vado su 11 blog di triatlon.......... FORTE!!!!!!!!!!!

Valy

Giuseppe ha detto...

Grande Ciro, veramente un gran finale, con arrivo freschissimo.
Direi che i 51' nella fraz. in corsa ci stanno, eccome.
Ciao

ciro foster ha detto...

@Valy, hai iniziato proprio con il blog giusto:continua così!

ciro foster ha detto...

@Giuseppe: è vero a volte nelle gare di triathlon si vuole la luna o meglio la botte piena e la moglie ubriaca, ma forse con qualche tua tabella potrei migliorare!Ciao, a presto!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails