mercoledì 18 luglio 2012

TRIATHLON OLIMPICO DI TARZO PREALPI TRIATHLON FEST

SUNDAY JULY,15: RACE DAY
Sveglia abbastanza tardi alle sette e mezza a causa di torcicollo (cuscino albergo), un pensiero va al nuoto, dove sto veramente facendo il massimo per non essere ultimo. In ogni modo colazione carboidratica e stivaggio della bike in auto. Tempo soleggiatissimo, non ci sono avvisaglie altro che di caldo sahariano...Faccio attenzione ai numerosi autovelox sulla strada da Conegliano a Tarzo e prontamente vedo un pò di indicazioni per la gara. Ho preso direzione lungolago lago di lago, scusate il gioco di parole ma il paesino si chiama LAGO. Allora mi dicono che ' già alle 9 il parcheggio è pieno, devo ritornare indietro al...cimitero, dove parcheggio tra cocci di bottiglia (ideali per la bike e fango). Nel prendere la bici dall'auto strappo i fili del computerino!!! @X"=???%
Va bene, va bene , la gara parte alle 12.43 ma bisogna lavorare sodo anche di domenica, poichè il park si trova a qualche km dalla Zona Cambio. Mi improvviso elettricista, spello i fili (fortuna che mi porto sempre dietro tanti attrezzi) e li rimonto con il nastro con cui fisso le barrette al cannone della bici.Il ciclocomputer, incredibile ma vero, funziona!
Zainetto e si va. Intanto sono partite le gare staffette Youth A e Youth B, quindi bisogna far attenzione anche ad arrivare in Z.C. Finalmente un pò di gente dal fantasmagorico aspetto triathletico bici con ruote ZIPP alto profilo da 1200 € l'una (mai farsi ingannare dai cataloghi-bike),divise colorate e alcune facce note.
Il cielo diventa come in foto , intanto incontro il mitico, ma veramente mitico MARIO che è stato qui stanotte in camping e che ha visto la sua tenda volare grazie ad una tromba d'aria!!! E' in 'borghese', non gareggia, l'istinto gli dice no....chissà come mai, ma dopo 5' si scatena un temporale galattico con grandinata incorporata


come si può vedere ero dentro un sebach ad espletare le consuetudini prosaiche pre-gara, fuori c'era la fila, ma dentro il sebach si sentiva un martellare di confetti da sposa che in breve ha trasformato il prato antistante in un mojito on the rocks.
In un momento meno 'violento' mi infilo la cuffia e occhialini e mi riparo nel capannone delle premiazioni








dove rubo alcuni scatti, non me ne vogliano il Presidente e in Consigliere federale...anzi (2-continua)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails