mercoledì 19 ottobre 2011

ECOMARATONA DEL CHIANTI - 2

PREGARA scandito dalla preparazione abbastanza meticolosa di tutto:parcheggio vicino alle docce, riscaldamento 15', cappuccino al bar centrale, 4 chiacchiere con nuovi e vecchi amici che mi riconoscono poiché indosso la maglia CIROFOSTER - PER I BAMBINI DELLA LEGA DEL FILODORO.
MI METTO DAVANTI per la foto di rito
poi alle 9:30 puntuale lo start

un suggestivo passaggio nel parco della VILLA CHIGI, poi tutti fortissimo ai 4:20/4:10 verso le prime asperità del terreno.Va bene, siamo quasi in discesa, per di più sono davanti, ma ai 4 mi sembra un ritmo troppo alto... 1°km. ai 4:55 località CASALE visione di SIENA con le sue torri, il tempo è magnifico, tersissimo, qualche refola di vento ma ci stà, 2°km.in discesa verso i poderi CHIGI SARACINI, 3° discesa tecnica, mi metto a parlare con un atleta, lui risponde in un italiano stentato, è polacco, fa parte di una squadra che ha passato la settimana qui, va forte però!4°km. salita al 12% per fortuna per meno di un km.Faccio il 5° ai 5 netti...incredibile, condotta di gara scriteriata, sono con un gruppetto tra cui uno di MILANO, parliamo del triathlon. BORGO DI GUSTRIGONA, breve salita su colli a crete senesi, 1° ristoro, prendo solo dell'acqua e butto il bicchierino rigorosamente nel bidone senza sporcare il fantastico paesaggio. La Mara è già una roba tosta, figurarsi un Trail! Sai come e quando parti, poi durante il farsi, l'avventura scorre su binari a te ignoti e devi controbattere cercando ogni appiglio nella tua caparbia cocciutaggine. 6° km.4:59 poi circa 1km. di salita al 9%.Alla fine si sale per la piramide di MONTEAPERTI che ricorda la famosa battaglia fra fiorentini e senesi di cui parla Dante, discesa brevissima a spirale dove è facile scivolare, ma non scivolo, due mi stanno inseguendo, uno passa avanti, ma rimane ad aspettare l'amico.Discesa nel bosco, guado del torrente MALENA, c'è poca acqua ma è meglio mantenere asciutte le scarpe. Per la cronaca quest'anno domina la polvere, io indosso le STRAUSATE MIZUNO WAVE RIDER 13, però a parte il tallone privo ormai di ammortizzazione il grip non è male.Alcuni km. alterni: 12°4:58 13°6:02, tutto dipende dalle salite, le gambe stanno bene ma le discese stancano parecchio le ginocchia, in una di queste discese tortuose con sassi mi faccio un pò male al ginocchio e la fitta rimarrà costante purtroppo per tutta la gara.Si continua,dopo l'onore di MONTAPERTI, al km. 16,7 MONTEGIACHI, antico borgo fortificato ci aspetta con la sua scalinata.Non avevo ancora 'camminato' ora sugli innumerevoli scalini lo faccio, mi merito il ristoro, mi fermo a ammirare il fantastico panorama, alberi, vigneti curatissimi ed il sempre austero cipresso etrusco compongono un quadro rinascimentale.Al km. 20 si entra in un'azienda agricola, in un prato pianeggiante rifiatiamo, incontro altri polacchi, anzi mi metto al loro ritmo perchè so che al km.23 inizia il punto più difficoltoso del percorso:salita vera con pietroni per circa 1 km. Provo a prendere un certo ritmo, poi prendo due rami e li uso come bastoni, poi cammino tanto è uguale.Il sole si fa sentire, fortuna che mi sono re-integrato ai ristori, ho preso anche un gel, la mezza maratona per quello che può contare è passata in 2 ore tonde.Ritorna il dolore al ginocchio sx soprattutto nelle discese tecniche, mi butto col peso in avanti tipo discesa libera sugli sci, devo però rallentare e sono solo al 24°km!
Si sale ancora, altro che strappettini! Finalmente si raggiunge il borgo di CAMPI e il GPM (630mt.). Ristoro e discesa, poi il fantastico borgo di S.GUSMÈ.Qui sosto qualche minuto anche per far riprendere il ginocchio e per complimentarmi con le solerti volontarie dell'organizzazione.Si passa l'arco del paesino poi discesa, vertiginosa, poichè dietro ho uno che mi bracca, il dolore è abbastanza forte allora accelero così non ci penso più sù.Raggiungo anche un altro che cammina, tutto bene però penso abbia abbandonato, poi ancora salita e ingresso nei vigneti di ARCENO KM.32.QUI ci attende una sorpresa: un doppio filare di cipressi secolari ai lati della strada in ghiaina. La suddetta strada inizia in pianura poi si snoda per 1 km. in salita, vertiginosa salita! Comincio a correre piegato da un lato, mi metto a sdrammatizzare con quelli vicino, c'è uno in bicicletta vestito da 'Eroica', la corsa in bici-vintage che si svolge sulle strade bianche...anche lui scende dalla bici, finalmente altro ristoro e stretching per il ginocchio.Ingurgito anche della cocacola, dicono che in maratona faccia bene, la sua mistura segreta cos'avrà a che fare col podismo? Riparto rinfrancato, ma la discesona non mi attira, zampogalletto per un pò, poi rallento, quasi mi fermo. Il 33°km. passa miracolosamente in 5:23!!Ultimi saliscendi, raggiungo uno ma nella foga di superarlo e pensando al piede che fa le formiche rischio di sbagliare strada, lo stesso individuo mi indica la retta via. Del resto è impossibile sbagliare percorso:ogni 250 mt. gli organizzatori hanno disposto una doppia fettuccia bianco-rossa su cannuccia infilata nel terreno.Ultima salita nel bosco, incontro una ragazza che nelle prime fasi era andata via velocissima, qui è in lacrime e non ce la fa a correre, comunque sento che viene incitata, è olandese, un gruppetto dei suoi la aiuta. Pianura, discesa, le ultime vigne prima del traguardo di CASTELNUOVO, incontro Simone dell'ECOMARATONA DEI MARSI, bei posti anche quelli vicino al prosciugato lago del FUCINO. L'ecomaratona dei Marsi è la più antica del circuito e si tiene in maggio, le altre eco sono nel SAHARA, Nelle MADONIE a PALERMO, e a PANTELLERIA. SIMONE, ha detto che mi ha tenuto d'occhio per tutta la gara grazie alla divisa verde fluo che indosso, ora siamo appaiati sull'unico pezzo di asfalto di cui giustamente è dotata questa ECO, non forziamo l'andatura e conversiamo, il mio lato sx è tutto indolenzito e il polpaccio minaccia un crampo, sto concentrato e tagliamo il traguardo in 4h30'45'' in 108° posizione 20°di classe...niente male davvero! (2 - continua).


9 commenti:

bressdicorsa ha detto...

te lo posso dire? sei piu' kamikaze di me..sei partito a 4e10 eheheheh in una gara con salite cosi'! sei un degno fulmineo ad honorem

Miticojane ha detto...

Bravo Ciro, è un'ottimo tempo, l'ultima volta che ho partecipato avevo una scommessa con mio figlio e micetto chi arrivava primo, ho vinto in 3,58 con crampi all'ultimo km, se patrtivi forse + piano all'inizio era meglio, comunque è stato un successo

mercuriodacorsa ha detto...

Iperbolica e bellissima tenuta di gara.....BRAVO Ciro ......ci fort!!!! Ciao Belo

ciro foster ha detto...

@Bress,MJ,MdC:partire troppo forte che......! eh ehe hehehe!condotta di gara scellerata!

ciro foster ha detto...

@Bress:già chiesi lumi per la maglia della fulminea bike.....eh eh eh !

ciro foster ha detto...

@MJ:Bella gara, è fatica rimanere freddi all'inizio....vedrò d farcela a FI! ciao :P

ciro foster ha detto...

@mDc:GRAZIE DEI COMPLI! Ciao Belo!

Miticojane ha detto...

Ho chiesto di fare il Pacemaker a Firenze, chissà che non ci vediamo dopo allora mi tocca allenarmi davvero

ciro foster ha detto...

@MJ:benissimo, basta che non fai il pace per le tre ore!!!! :-p

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails