sabato 18 giugno 2011

IN BICI A PUGLIANO

DETTO così sembrerebbe una passeggiata ma questi sono i dati:
partenza ore 7:00 RIMINI - PONTE TIBERIO
KM. TOTALI 100
TEMPO TOTALE 3 ORE 35' D+
 SALITE: PUGLIANO KM.9,1 D+ 503, PEND. MEDIA 5.53% PEND.MAX.14.5/15%
PASSO SIEPI KM.4.5 D+207 PEND.MEDIA 4.8% PEND.MAX.7.5%.

LA STRADA MARECCHIESE, a quell'ora piena di ciclisti ci ha aiutato, poichè io e ANDRÈ, abbiamo preso un TRENINO DI 20-25 unità che andava in direzione PONTE PRESALE. siamoa 20 km. dallo start ed è necessario preservare la gamba e fare riscaldamento. per il riscaldamento non c'è problema perchè alle 7.30 ci sono già 25°.A SECCHIANO,sprintiamo avanti a tutti anche perchè stavano rallentando complice una foratura e cominciamo i saliscendi poi la discesa fino a PONTE BAFFONI.Dopo il ponte bisogna scalare (scendere di marcia) e cominciare il 'PUGLIANO'. Pendenze iniziali sui 9-8% poi i tornanti un pò più facili poi 14.5%. Io salgo su ai 10 km/h ANDRÈ più forte poi decide di aspettarmi. Parlando e conversando si arriva a MAIOLO, breve sosta per l'acqua poi falsopiano, sembra che la salita sia finita, invece i tornanti più temibili,8 - 14.5% poi di meno ...panorama mozzafiato in una bella giornata di sole sulla Valmarecchia. Un pò ventoso.Andrè mi attende al famoso bivio dell'hotel d'epoca con torretta, 

ora ci aspetta una bella discesa per SAN LEO, in sè per sè non è molto tecnica, ma io rallento causa fondo stradale e vento laterale forte.Arrivati a S.LEO, la vista dello sperone di roccia con sopra la rocca con questo taglio di luce merita una foto.Ripartiamo ci attende ancora discesa, bella con 15% fino al paesino di 'PIEGA' mai nome fu più apprppriato, ci aspetta una piega in discesa di appunto 15%. Ancora SECCHIANO incrociamo il percorso dell'andata e imbocchiamo la strada per SOGLIANO salita del PASSO SIEPI detta CANTINA detta PASSO DEL GRILLO.QUI ci diamo dentro ai 15-anche 20 km orari, non ero mai andato così forte...nonostante questo ci passa un ciclista con citybike e scarpe da runner....Continuiamo e maciniamo parecchi bikers, poi scolliniamo, ci attende la discesa verso PONTE USO stando attenti per la frana segnalata. Ribecchiamo il fuggitivo in citybike (certo che va forte in salita) curve tecniche, però va bene così. Vista l'ora cominciano le macchine agricole a spuntare dai tornanti, poi un 550m. di asfalto letteralmente frantumato e franato, bisogna passare sul ghiaino in discesa...un attimo che ci penso....meglio scendere e non rischiare di frenare in curva sul ghiaino. Raggiungo ANDRÈ a PONTE USO, gli racconto l'accaduto e ripartiamo, ora tutta pianura o mangiaebevi, cominciamo a tirare come forsennati ai 38-40-45....km/h, stesi in prolunga...ORA cambi regolari, nonostante le gambe un pò segnate continuiamo su queste velocità..martellando come dei fabbri...si arriva a STRADONE, aumentano le macchine e gli attraversamenti, ma niente, si continua, arriviamo ai 50km/h quasi 50! Poi ancora strada libera ma con vento contro notevole e cambi alternati..io non ce la faccio quasi più ma non voglio mollare, arrivamo a SANTARCANGELO IN pochissimo tempo poi a RIMINI, FANTASTICHE SALITE E FANTASTICA VOLATA, SEGNO CHE L'ALLENAMENTO PAGA!

2 commenti:

ciro foster ha detto...

Bello 'sto giro, lo vorrei fare anch'io!

Andrè ha detto...

...non male, se ti va lo facciamo insieme.:-)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails