sabato 11 giugno 2011

ANCORA BICI...PER APPASSIONATI

il monte di Perticara e la miniera
OGGI allenamento bici con ANDRÈ, percorso RIMINI - PONTE USO - MONTETIFFI - PERTICARA- BARBOTTO (SOLO PASSAGGIO)- SOGLIANO-BORGHI S.ARCANGELO - RIMINI. KM. TOTALI 100 D+1000.
ho CAPITO varie cose, della serie, andando in bici con chi se ne intende il percorso non è mai noioso e puoi imparare tanto se ti impegni....insomma sono andato a lezione!
Veniamo con ordine, partenza da RIMINI ALLE 7:30 Fino a Stradone NIENTE DA SEGNALARE TRANNE IL MIO SOLITO CONVERSARE A MANETTA, siamo stati anche un pò in prolunga.Nella valle dell'USO incontriamo vari ciclisti, ma nessuno del N.S. passo. Arriviamo quasi a PONTE USO, 'casello' di scollinamento tra la 9 colli breve e la lunga quando sentiamo provenire dalle retrovie urla di tipo UUUUUUUH! sONO i DINOSAURI, un gruppetto di attempati ciclisti che, urlando fanno a gara a arrivare per quei miseri 5 km. prima di noi...uuuuuuh, fanno i DINOSAURI, ma non arrivano, noi andiamo del N.S. passo, stando un pò in prolunga, c'è il falsopiano ma dove si può andiamo ai 30-32 km/h. UUUUUUH, ancora, siamo arrivati, ora i DINOSAURI ci attaccano da dietro e ci dicono storielle ironiche e imbarazzanti (valli a capire). Chiediamo dove vadano e se accettano d venire con noi a MONTETIFFI (SALITA AL 19%), NON se ne parla, tutti stra-impegnati, ma allora, 'sto *sano* agonismo?

perticara fine salita
Proseguiamo, MONTETIFFI è una salita di 6 km. d+ 285m. pend.media 8% pend. max.19%. E' 'pedalabile ' all'inizio, poi strappa subito, con curve e tornanti, poi si addolcisce, sempre a tornanti, poi un dente finale fa perdere la cognizione dei luoghi che sono molto belli e solitari. Io ce la faccio benino, anche se vengo 'doppiato' da ANDRÈ, l'ultimo pezzo è indigesto, ci fermiamo a 'fare acqua' alla fontana mentre arriva una coppia con fare esperto e noncurante dell'erta finale. Si conversa un pò, anche loro erano dietro ai dinosauri, la sig.ra ci dice che sulle dolomiti ha fatto tutti i passi, GIAU, ZONCOLAN....con calma e con un bel 34-30 si sale che è una meraviglia, ormai il rapporto dietro è più grande di quello davanti, io oggi ho ancora il 34-25 e ....mi basta, sul MONTETIFFI mi basta!Mangio 1/2 barretta, mi rituffo nella discesa e poi a SERRA tutto si trasforma in salita di nuovo: strada stretta, adesso siamo in un gruppetto coi i due sig.ri di prima, curve, gobbe, frane,asfalto nuovo, non ci capisco più niente, PERTICARA è lunga circa 12km. con al max 18% ma sempre con strappetti alternati a falsopiani, anche una discesina. Si fa anche questa, ANDRÈ primo del gruppetto poi io poi il signore che conversando in salita scopro essere di MODENA, IN ALCUNI PUNTI SLITTO CON LA RUOTA, non me la sento bene, ora c'è, dopo alcune foto, la discesona, torniamo indietro verso il BARBOTTO, ma fatto da sopra; non mi sento bene le ruote e vado a derapare in curva, mi fermo, ANDRÈ mi gonfia tutt'e due le gomme, erano sgonfie o una microperdita e siamo a 55 km. da casa, speriamo bene! ancora discesa, io non mi sento sicuro, boh, eppure le ruote stanno a posto, in una curva, da una casa colonica sbuca in strada un cane pastore maremmano, che quasi ci investe, andiamo bene! Si prosegue, passiamo il BARBOTTO e ora c toccano i mangiaebevi fino a SOGLIANO circa km.15.Quando ho fatto la 9 colli non li avevo sofferti come oggi, ma ho già dato in due salite toste e il 'lattico' perseguita i miei arti inferiori. Per stare più aerodinamici usiamo le prolunghe, così in un modo o nell'altro passiamo i curvoni in discesa di MONTEGELLI  e RIOPETRA. aFFOLLAMENTO DI ciclisti a SOGLIANO, DOVE PER POCO NON MI SCONTRO con uno causa errata indicazione e taglio della strada. Niente ristoro a SOGLIANO, SI VA PER borghi, POI ad un certo punto ci viene l'idea di fare il GOROLO IN DISCESA...CIOÈ DISCESA AL 19% anche se il garmin mi dà 22%. ANDRÈ scatta in avanti e per poco non viene falciato da una minuscola quanto in curva MINIMINOR (che ci poteva passare sopra?), io freno perchè l'asfalto con i segni per venir su in auto con la neve non mi convince, arriviamo nel fondovalle, un pò verdi per i rischi corsi ma non ci pensiamo più e cominciamo a martellare come dei fabbri sulla statale, cioè lo fa ANDRÈ CHE tira ai 42km/h, io, con le gambe di 'legno' mi azzardo a uscir fuori solo due volte ai 35-36km/h, nota della redazione, mi scende anche la catena, mentre andavo ai 25km/h ma con i consigli di ANDRÈ, riesco a non sbarellare e arrivare salvo e quasi sano a RIMINI, TOTALE PERCORRENZA 3ORE E 30'!
COSA HO IMPARATO?
1:la 9 colli del 22 giugno non l'ho fatta, infatti come non fare MONTETIFFI,PERTICARA...ECC. colli molto più difficili del BARBOTTO.
2:QUANDO si affrontano queste salite:umiltà e rassegnazione, e farle un pò per volta!
3:la bici è uno sport fantastico e trrrooooppo tecnico!
ciao!



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails