domenica 29 maggio 2011

LE EPICHE IMPRESE CICLISTICHE DEL CIRO

APPASSIONATI DI CICLISMO E DI SPORT....pronti per il resoconto di oggi? Vi dico solo che in programma stamattina c'era il CAMPIONATO ITALIANO DI CICLOTURISMO UDACE KM. 97 PERC. LUNGO (POI I KM. SARANNO 130)...PREPARATO PATATINE E BIRRA? VIA! ERO indeciso se partecipare o no, primo perchè non avevo fatto l'iscrizione, secondo perchè in settimana avevo già fatto altri allenamenti ciclistici...POI le cose cotte e mangiate riescono meglio di quelle programmate.Parto alle 6:30 da casa perchè la gara è a MISANO ADRIATICO, quindi da RIMINI DEVO FARE 15KM. BLANDI....arrivo in partenza, tanti cicloturisti si apprestano a partire sono circa 3000 col metodo della RANDONNEÈ cioè si passa sotto lo striscione di partenza ed in quel momento viene preso il tempo, di solito, alla francese si fa il percorso tutto in comitiva, io cerco di farmi iscrivere all'ultimo minuto, ma niente....comunque la strada è di tutti e un pò di sana fatica ciclistica non si nega a nessuno. Mi fermo preventivamente in un bar per rifocillarmi e raddoppiare la colazione, t'incontro ROB, grande! Un triathleta col quale ho fatto un CAMP.ITA l'altr'anno che rientra tenacemente in gara dopo problemi fisici. Riparto col gruppone, molti di questi gruppi-squadre sono accompagnati da auto molto puzzolenti....arriva un gruppetto veloce EUROBIKE, la soc, organizzatrice, così col rapporto agile mi aggrego. Giornata fantastica, temperatura primaverile e assenza per ora di vento. Paesi toccati:CATTOLICA, GRADARA, con la fantastica rocca,FANANO, s.mARIA IN PIETRAFITTA, qualche salita anche al 8% ma il ghruppo aiuta egregiamente. Poi TAVULLIA con la rotonda di VALENTINO ROSSI che è di qui. La strada sale ed in paese ci sono due tornantini al 10%. Al bivio dell'HOTEL discesa, e che discesa, la strada è un pò dissestata ma si va giù tra campi e alberi di ulivo, tornante doppio della casa dei 'cactus' (fichi d'india, veramente insidioso in discesa, poi MONTECCHIO, la strada spiana e c'è la deviazione tra percorso medio e lungo, non ci penso neanche 1 attimo e scelgo il lungo, non vedo nessuno nè davanti nè dietro di me....che debba fare l'ascesa ad URBINO 25 km. di salita col finale al16% tutto da solo? No ecco arrivare un trrenino LAMPRE, 5-6 unità, martellano che è una meraviglia e il terreno  è ricco di asperità, stò in scia ma penso alla salita il ritmo è alto 32km/h con strappetti tecnici come quello di TRASANNI circa 6 km. dalla vetta...prudentemente lascio il 'trenino' e vado da solo risparmiando la gamba, qui il panorama è una buona scusa da mettere sul piatto, qui sono tutelate le quercie più belle e longeve della regione Marche. Più avanti e più in salita riprendo alcuni dei suddetti passisti, poi i due tornanti dell'ingresso a URBINO che diventano tre dopo la rotonda che porta al MERCATALE, luogo del ristoro - tappa.
URBINO è bellissima, non c'è un'anima in giro, sono le 9:30 ho fatto 97 km. in due ore con queste salite, proprio bene,...dopo 10' lascio la città di FEDERICO DA MONTEFELTRO e riparto per altre salite...circonvallazione di URBINO, PIANTATA, il garmin purtroppo mi abbandona quindi vi metto la mappa del gmaps che mi sono creato sul web (1 - continua).

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails