giovedì 24 marzo 2011

MARATONA DI ROMA TERZA PUNTATA

ECCO, ECCO, ci sono, ansante e trafelato dal lavoro (si, proprio a quest'ora,per andare alla MARA mi devo sciroppare gli straordinari), vengo a continuare il compitino come da voi, 'Audience blogghistica' GENTILMENTE richiesto...mi sembra giusto.
Dicevo, al trentaduesimo un'altra sorpresa: entrando in città in zona Mausoleo di AUGUSTO-RIPETTA, cerco di stare molto attento alla sconnessione dei primi sampietrini (finora è andata grassa con l'asfalto), sto a guardare giù, forse sembro anche in difficoltà, quando mi sento incitare da una voce nota...è YOGI, grande, ha tagliato il percorso e aspetta il passaggio di tutti i blogger, poi si saprà che ne aiuterà uno ma questo andatelo a leggere sul suo blog!
Dopo il provvidenziale incitamento, la strada diventa contornata da due ali di folla urlante, bene, ci vuole questo incitamento ora che si entra nel vivo della corsa.
VIA ZANARDELLI - VIA AGONALE, ora il percorso è molto tortuoso, ma ricco di bellezze architettoniche: siamo in PIAZZA NAVONA. Bello correre qui, però ora nonostante gli sforzi è difficile 'vedere' oltre il proprio naso. Gli integratori sono finiti da tempo (ne ho usati tre, compreso uno SPRINT finale che invece ho sacrificato abbondantemente prima), al 35° ancora banane, sono 2 ore e cinquantasette che corro in real time, un rapido calcolo (veramente non so se l'ho fatto in corsa) mi fa intuire di essere poco sopra alle tre ore e mezza.
Ancora folla vociante, tengo botta, sconnessioni del tracciato a parte. Si cominciano a vedere molti podisti fermi o zampettanti per i crampi...si procede. VIA DEL CORSO, lunghissima veramente. cerco di prendere qualche riferimento correndo a ritmo con altri gruppetti, ma è fatica. Si fa boa in PIAZZA DEL POPOLO, magica questa meta, ma c'è poco tempo per i convenevoli.Ora devo stare concentratissimo, perchè si corre nel rettilineo verso PIAZZA DI SPAGNA. potrebbe sembrare pianeggiante, invece è in salita e in progressivo deterioramento del fondo, con un pò di fatica è fatto anche questo. Come suggerito dal mio fisioterapista, cerco di correre sciolto, altrimenti la fatica si sente di più,ma non è cosa facile.
Si scarta improvvisamente in una viuzza a destra, FONTANA DI TREVI, ma quale città ha una fontana così?
Attraverso VIA DEL PLEBISCITO, leggera discesa che aiuta, il problema ormai non sono le gambe ma la 'vera' fatica fisica. Altri 'dispersi' insalamati a bordo pista col telo termico e stretchati per i crampi...
PIAZZA VENEZIA, poi altro giro al CIRCO MASSIMO. La strada sale ancora, e dire che qui nel 2009 hanno corso la chrono del GIROD'ITALIA...su questo pavè viscido con le bici rigide da chrono.....!!!
Ormai è fatta, in questa zona non c'è tanto incitamento e tutti i podisti sono ammutoliti nella rassegnazione...provo ad autocaricare il gruppo dove sono inserito...DAIIII, è fattaaa! ma nessuno ha fiato per rispondere..,ultima micidiale salita attorno al COLOSSEO, Fatica vera , ma ancora nel mutismo generale comincio a urlare dai è ffattaaaa!
Rettilineo finale, trovo uno con la bandana inglese, accenno ironicamente ad uno sprint, il tipo mi risponde, poi correndo ci mettiamo a ridere e facendo ampi cenni tagliamo il traguardo dandoci il cinque in 3h38:11 mio real time 3:37:20!
Stupendo! Se avessi dovuto firmarlo prima della gara l'avrei fatto 26 volte!
Saltello come mio solito mentre tutti gli altri si fermano di botto e penso a stretchiare le gambine 'offese' dalla prova; mi mettono al collo la medaglia, una medaglia dal significato speciale che solo ora posso comprendere. Lo scenario dei FORI IMPERIALI è bellissimo:centinaia di centurioni romani con toghe d'argento prendono d'assalto il fornitissimo ristoro. Nel frastornamento generale intravedo gli amici della POLISPORTIVA PORTA SARAGOZZA BOLOGNA che nn vedevo da tempo, (GENTE DA ironman)li saluto, intanto arriva lo CHEF, così si comincia a ricomporre il gruppo della partenza. Dopo poco anche STE ci raggiunge, così possiamo cambiarci e sdraiarci in vista della famosissima COLONNA TRAIANA.
Che dire, è andato tutto stra-bene. Alla seconda prova sono sceso di 20' nel timing ma quello che più conta ho saputo contrastare le mille difficltà che questa gara unica e magica sa dare!
EVVIVA LA MARA E SEMPRE AVANTI CON LO SPORT!

5 commenti:

Miticojane ha detto...

Complimenti Ciro, sei stato bravo come Cicerone, molto di più come maratoneta, ora più nulla ti fermerà

Tosto ha detto...

grande!
un altro po' e mi prendevi :)

lello ha detto...

complimenti ciro e ottimo risultato , il, percorso bello ma duro

theyogi ha detto...

caspita, stavi benissimo! ;D e tu a lamentarti di non essere preparato....

ciro foster ha detto...

@MJ.in effetti solo adesso realizzo il 'grande' risultato!
@Tosto:la prossima ti prendo! eh eh ehe
@lello:ultimi 10km spaccagambe!
@TJ:l'importante è star bene (scusa se te lo dico ma voleva essere un incoraggiamento)!ciao e rimettiti presto,dai!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails