lunedì 28 marzo 2011

ALLENAMENTO BICI-GRANFONDO

Spiegazione del post precedente:
Le velocità: facile/medio/forte/piùforte/massimo sono da calcolare rispetto alla VELOCITÀ DI SOGLIA FUNZIONALE
FACILE=69-83% FREQ.CARDIACA DI SOGLIA OPPURE 56-75% POTENZA MAX
MEDIO=84-94% F.C. OPP. 76-90% POTENZA
FORTE=95-105% FC OPP.91-105% POT.
PIÙ FORTE=106%+ OPP.106-120% POT.
MASSIMO=MASSIMALE OPP.121+%POT.

COME SI CALCOLA LA SOGLIA FUNZIONALE
CI SONO VARI METODI, IL PIÙ PRATICO È PEDALARE SU UN TERRENO PIANEGGIANTE (IN SICUREZZA E DOPO 15' DI WARM UP) PER 30' AL MASSIMO E ANNOTARE LA VEL. MEDIA DEL CICLOCOMPUTER. tALE VALORE RAPPRESENTEREBBE IL 95% DELLA SOGLIA FUNZIONALE.

SPECIALE ALLENAMENTO BIKE

TIPO DI allenamento:GRANFONDO
N.SETTIMANE 12 (8)
SUDDIVISIONE IN 3 STEP:TUNING/RESISTENZA/PASSO GARA

1: FINE TUNING BASIC FITNESS/ MODULARE LA FORMA BASE

N.4 SETT:

1°SETTIMANA:

1 LUN. 1/30-2HR: 10' EASY+PASSOBASE+4X10'MEDIO A 95-105 PEDALATE -rpm
2 MER 1/30-2HR: 10' EASY+PASSOBASE+4X10'MEDIO A 95-105 PEDALATE -rpm SU salita facile
3 1/30-2HR EASY+PASSOBASE+10''MOLTO FORTE DA SEDUTI OGNI 10' PIANURA
4 4HR MEDIOX5' -PRIMA ORA- MEDIO 10' SECONDA- MEDIO15'TERZA-MEDIO 20'QUARTA PEDALATE 95-105 RPM

giovedì 24 marzo 2011

MARATONA DI ROMA TERZA PUNTATA

ECCO, ECCO, ci sono, ansante e trafelato dal lavoro (si, proprio a quest'ora,per andare alla MARA mi devo sciroppare gli straordinari), vengo a continuare il compitino come da voi, 'Audience blogghistica' GENTILMENTE richiesto...mi sembra giusto.
Dicevo, al trentaduesimo un'altra sorpresa: entrando in città in zona Mausoleo di AUGUSTO-RIPETTA, cerco di stare molto attento alla sconnessione dei primi sampietrini (finora è andata grassa con l'asfalto), sto a guardare giù, forse sembro anche in difficoltà, quando mi sento incitare da una voce nota...è YOGI, grande, ha tagliato il percorso e aspetta il passaggio di tutti i blogger, poi si saprà che ne aiuterà uno ma questo andatelo a leggere sul suo blog!
Dopo il provvidenziale incitamento, la strada diventa contornata da due ali di folla urlante, bene, ci vuole questo incitamento ora che si entra nel vivo della corsa.
VIA ZANARDELLI - VIA AGONALE, ora il percorso è molto tortuoso, ma ricco di bellezze architettoniche: siamo in PIAZZA NAVONA. Bello correre qui, però ora nonostante gli sforzi è difficile 'vedere' oltre il proprio naso. Gli integratori sono finiti da tempo (ne ho usati tre, compreso uno SPRINT finale che invece ho sacrificato abbondantemente prima), al 35° ancora banane, sono 2 ore e cinquantasette che corro in real time, un rapido calcolo (veramente non so se l'ho fatto in corsa) mi fa intuire di essere poco sopra alle tre ore e mezza.
Ancora folla vociante, tengo botta, sconnessioni del tracciato a parte. Si cominciano a vedere molti podisti fermi o zampettanti per i crampi...si procede. VIA DEL CORSO, lunghissima veramente. cerco di prendere qualche riferimento correndo a ritmo con altri gruppetti, ma è fatica. Si fa boa in PIAZZA DEL POPOLO, magica questa meta, ma c'è poco tempo per i convenevoli.Ora devo stare concentratissimo, perchè si corre nel rettilineo verso PIAZZA DI SPAGNA. potrebbe sembrare pianeggiante, invece è in salita e in progressivo deterioramento del fondo, con un pò di fatica è fatto anche questo. Come suggerito dal mio fisioterapista, cerco di correre sciolto, altrimenti la fatica si sente di più,ma non è cosa facile.
Si scarta improvvisamente in una viuzza a destra, FONTANA DI TREVI, ma quale città ha una fontana così?
Attraverso VIA DEL PLEBISCITO, leggera discesa che aiuta, il problema ormai non sono le gambe ma la 'vera' fatica fisica. Altri 'dispersi' insalamati a bordo pista col telo termico e stretchati per i crampi...
PIAZZA VENEZIA, poi altro giro al CIRCO MASSIMO. La strada sale ancora, e dire che qui nel 2009 hanno corso la chrono del GIROD'ITALIA...su questo pavè viscido con le bici rigide da chrono.....!!!
Ormai è fatta, in questa zona non c'è tanto incitamento e tutti i podisti sono ammutoliti nella rassegnazione...provo ad autocaricare il gruppo dove sono inserito...DAIIII, è fattaaa! ma nessuno ha fiato per rispondere..,ultima micidiale salita attorno al COLOSSEO, Fatica vera , ma ancora nel mutismo generale comincio a urlare dai è ffattaaaa!
Rettilineo finale, trovo uno con la bandana inglese, accenno ironicamente ad uno sprint, il tipo mi risponde, poi correndo ci mettiamo a ridere e facendo ampi cenni tagliamo il traguardo dandoci il cinque in 3h38:11 mio real time 3:37:20!
Stupendo! Se avessi dovuto firmarlo prima della gara l'avrei fatto 26 volte!
Saltello come mio solito mentre tutti gli altri si fermano di botto e penso a stretchiare le gambine 'offese' dalla prova; mi mettono al collo la medaglia, una medaglia dal significato speciale che solo ora posso comprendere. Lo scenario dei FORI IMPERIALI è bellissimo:centinaia di centurioni romani con toghe d'argento prendono d'assalto il fornitissimo ristoro. Nel frastornamento generale intravedo gli amici della POLISPORTIVA PORTA SARAGOZZA BOLOGNA che nn vedevo da tempo, (GENTE DA ironman)li saluto, intanto arriva lo CHEF, così si comincia a ricomporre il gruppo della partenza. Dopo poco anche STE ci raggiunge, così possiamo cambiarci e sdraiarci in vista della famosissima COLONNA TRAIANA.
Che dire, è andato tutto stra-bene. Alla seconda prova sono sceso di 20' nel timing ma quello che più conta ho saputo contrastare le mille difficltà che questa gara unica e magica sa dare!
EVVIVA LA MARA E SEMPRE AVANTI CON LO SPORT!

mercoledì 23 marzo 2011

MARATONA DI ROMA 2

Roma capoccia

Antonello Venditti
Quanto sei bella Roma quand'e' sera
quando la luna se specchia
dentro ar fontanone
e le coppiette se ne vanno via,
quanto sei bella Roma quando piove.
Quanto sei bella Roma quand'e' er tramonto
quando l'arancio rosseggia
ancora sui sette colli
e le finestre so' tanti occhi,
che te sembrano dì: quanto sei bella.

Oggi me sembra che
er tempo se sia fermato qui,
vedo la maestà der Colosseo
vedo la santità der cupolone,
e so' piu' vivo e so' più bbono
no nun te lasso mai
Roma capoccia der mondo infame,
na carrozzella va co du stranieri
un robivecchi te chiede un po'de stracci
li passeracci so'usignoli;
io ce so'nato Roma,
io t'ho scoperta stamattina.


Devo dire che io e lo CHEF ci facciamo un pò sotto per non partire come a firenze con una differenza time di più di 6'.STE non si vede...è davanti?
Ore 9 e pochi minuti, dopo le varie partenze dei 'big' ecco 16000 e passa atleti scatenarsi come una mandria di bufali e come un sol uomo...impressionanti i primi km. corsi in un fitto di gambe veramente incredibile. Dopo il 2°km uno da dietro mi dà inavvertitamente un pestone nella caviglia 'buona', non c'è tempo per fermarsi...e chi ci pensa! Si va avanti io e lo CHEF quasi appaiati verso via OSTIENSE, vento a folate, ma si sta in gruppo e si soffre meno. Rivedo la piramide CESTIA, ora non posso fermarmi a fare il turista. I primi 5000 passano ai 5:12 / km in 25', almeno così dice il TDS timing ufficiale, il garmin mi dice di essere sotto i cinque ma nn so se è corretto.
CHEF avanti, io sto dietro, la corsa è lunga, le asperità del terreno ci sono eccome, devo correre guardando per terra perchè alcune voragini potrebbero rovinarmi la giornata.
Secondo 5000 al lungotevere TESTACCIO media 5:01 tempo 50:19, primo ristoro perchè al 5°km l'avevo saltato. Solo acqua, ma è meglio integrare.
Passiamo in zona Piazza Cavour oltre il 15° km. il ritmo c'è.Il garmin sta segnalando 4:45 ma i risultati TDS danno per i terzi 5000 una media di 4:59..comunque buonissimo ritmo, mai andato così forte, meglio rimanere così in questo gruppo sfruttando la scia per colpa del vento...
Ad un certo punto, dopo aver preso il primo integratore ecco un oooooh generale, mi era capitato di passare in zone con un gran frastuono, bande militari, garmin con le più strane suonerie, ma questo oooooh è per il cupolone; siamo passati in VIA della CONCILIAZIONE, L'opera di MICHELANGELO è bellissima in questo giornata di sole. Intravedo i primi ritiri subito dopo la curva di PIAZZA RISORGIMENTO...strano però, è un TOP RUNNER. Saprò dopo che si tratta del nostro MIGIDO BOURIFA ritiratosi per un problema muscolare.
Rivedo CHEF, mi affianco, gli chiedo come sta, penso che si stia amministrando, in fondo nn è come a FIRENZE tutto scorrevole dall'inizio alla fine, però mi segnala problemi alle gambe.
Siamo vicini alla mezza, passiamo al controllo AL LUNGOTEVERE DELLA VITTORIA , è un onore per me correre assieme a lui. Il crono è a questo punto 1:46:05...gli dico che la gara inizia al trentesimo.
Mi fermo pochi secondi per una sosta - bagno poichè dopo sarà tutto un percorso cittadino.
Riprendo, gambe tutto bene, ma vado a corrente alternata per calo di zuccheri. Allora reintegro e arrivo in via DEL FORO ITALICO KM.25 sempre media ufficiale di 5:03.
Il cavalcavia l'ho un pò sofferto, allora ai ristori comincio a mangiare frutta e roba solida come non ho mai fatto. Ora viaggiamo verso il giro di boa e il ritorno nel centro storico, qui ci sono gli impianti sportivi del CONI, riconosco la fontana DELL'ACQUA ACETOSA che dà il nome alla zona.TRENTESIMO KM sotto un sole cocente ed un'atmosfera primaverile, rivedo CHEF, gli dico che è il momento di scattare, ma la gente al ristoro è una ressa incredibile, io arraffo le solite (ormai) banane e scarto verso il lato opposto. faccio il centro della strada cercando podisti del mio passo, il timing dice 2:32:34 a 5:03 di media, non c'è male. ora c'è il cavalcavia del MUROTORTO (mi pare di averlo fatto in auto), il garmin si blocca, poi riparte...forse è per quello che alla fine conterà 42km800metri?
Tutto bene, tranne qualcosina alla caviglia malandata per il resto sto bene, un pò di spugnaggi ci vogliono per iriattivare la circolazione alle braccia ma al 32° mi attende un'altra sorpresa (2- continua)

MARATONA DI ROMA

partiamo da Rimini in tre, CHEF, STE e io. Sono le sei di sabato 19 ma il veloce trenitalia ci porta senza errori fino alla STAZIONE TERMINI alle 10.20.
Tutta la logistica dell'avventura è affidata alle esperte conoscenze dei miei due esperti amici, sono alla sesta MARA di ROMA, MICA NOCCIOLINE, sono davvero in buone mani!
All'hotel a depositare la valigia, poi di mattina, all'EXPÒ, ZONA EUR.
Avrei voluto fare il BLOGPOINT e finalmente incontrare tutti i BLOG-PODISTI, però capisco che affrettare le operazioni di consegna PETTORALE non è poi male. CHEF dice che ha in serbo una bella sorpresa nel pomeriggio, allora alle 12.00 eccoci al PALAZZO DEI CONGRESSI
EDIFICIO dei congressi esempio di architettura razionalista 1954
la fila è un bel pò ma è scorrevole.Si arriva all'interno a ritirare il pettorale senza intoppi.Lo zaino del paccogara, con numero apposto sul retro, servirà per tutta la 'gita' e per mettere le cose prima della partenza.
 STEFANO BALDINI è onnipresente, ma all'opposto di FIRENZE è indaffaratissimo, opto per fare due chiacchiere con il disponibilissimo FULVIO MASSINI (vedi post precedente).
Ritorno in centro, zona Piramide di CAIO CESTIO per il pranzo e anche per scoprire altre architetture storiche
Il PALAZZO DELLE POSTE dell'Arch. A.LIBERA



Nel pomeriggio, a sorpresa (bella sorpresa) biglietti prenotati per vedere la MOSTRA DI PITTURA su LORENZO LOTTO alle SCUDERIE DEL QUIRINALE
L'unica Annunciazione col gatto
NOI la abbiamo ribattezzata:"IMPALPABILI atmosfere ITALIANE".
È giunta la sera, PIAZZA DEL QUIRINALE è illuminata e MONTECAVALLO coi suoi DIOSCURI appare in tutto il suo splendore...
Dopo cena facciamo un rapido sopralluogo sul percorso degli ultimi km. della MARA.
La viuzza che porta a FONTANA DI TREVI è stretta e con un bel pò di buchi...il vialone che porta a PIAZZA DI SPAGNA, bellissimo e terribilmente in costante salita.....

20 marzo 2011 ore 8.00, il giorno della gara è giunto, la location è il COLOSSEO, VIA DI SAN GREGORIO...la ressa è già tanta
sia in metro sia al di fuori...dobbiamo espletare alcune formalità, tra le quali l'aggancio delle bustine di integratori alla maglia visto che parto in assetto gara leggero nonostante il vento.
Fortunatamente, dopo aver consegnato lo zaino nei camion scorgo YOGI che è rimasto al centro dello spiazzo adattato per il BLOGPOINT. È un vero piacere conoscerlo di persona, e devo dire che anche la voce la immaginavo così.
Mi fa una foto con MICHELEDACORSA, in assetto gara e con la coperta termica dorata (che sia un presagio di vittoria?). Mi fa molto piacere aver incontrato almeno due dei principali 'ospiti'bloggers romani,mi dispiace per Tosto e gli altri 'foresti', ma certo la gente qui è tanta, sarà per la prossima volta.
Ora si va nelle griglie, tre grandi 'griglione' dividono i 16mila in tre grandi 'fette'.
Ore 9.00 siamo pronti per la partenza (1-continua)
continua col prossimo post la Ciro-avventura dei 42km195 metri più sudati del mondo

martedì 22 marzo 2011

DOPO MARATONA DI ROMA : IL DEBRIEFING

BELLO il dopo MARA di ROMA: nonostante il lavoro incalzante....
nonostante i 1000m di DEFA a nuoto....anzi ci stanno bene...
Volevo andare a riposarmi perchè, come dicevo sono appena tornato dalla piscina....
poi ho pensato di fare un post...non il post della gara perchè quando ci sono le gare clou mi capita sempre di dover metabolizzare tutte le emozioni provate con un pò di tempo a disposizione....
Voi tutti BLOGTROTTERS avete detto che una MARA cambia la vita....parti 'normale' e arrivo maratoneta pazzo e la cornice di ROMA ha avuto su di me proprio questo cambiamento...più pazzo che maratoneta, però il suggello direi che la fantastica giornata di domenica scorsa l'ha dato.
INSEGNAMENTI della corsa: la MARA di ROMA è proprio dura, i suoi ultimi 11km. sono i più belli e massacranti che abbia mai fatto.
La bellezza dei luoghi è pari solo al desiderio di arrivare integri al traguardo...
Per i SAMPIETRINI la prossima volta farò allenamento specifico di elasticità sui materassi!
A PRESTO -IMPEGNI PERMETTENDO- per la cronaca e le foto!

lunedì 21 marzo 2011

"VACANZE ROMANE"

CON MASSINI ALL'EXPO'

CON MICHELE DI CORSA in assetto gara (photo courtesy by The Yogi)
ALTRO CHE vacanze, tutt'altro, si è lavorato sodo per tutto il week-end di MARATONA.
A breve resoconti immagini e ringraziamenti (devo ancora inserire le imma di Arcugnano...eh Andrè?)....
Non appena posso in qualche nottata post lavoro lo faccio....
Per il momento le SENSAZIONI del debriefing sono BUONISSIME: GRANDI AMICI, GRANDE GARA , GRANDE ROMA!

venerdì 18 marzo 2011

LOOKING FOR CIROFOSTER!

LIVREA DEL SABATO
PER TUTTI I BLOGGERS 'ROMANI' OSSERVATE BENE I LUOGHI DOVE TRA SAB E DOM POTRETE VEDERE IL CIRO:
EXPO, SAB POMERIGGIO.
PROBABILE DIVISA DA GARA
BLOGPOINT COLOSSEO,DOMENICA MATTINA.
BUON DIVERTIMENTO A TUTTI,CORRIDORI,SPETTATORI , FAMILIARI AMICI E SIMPATIZZANTI.IN BOCCA ALLA LUPA!

mercoledì 16 marzo 2011

ARCUGNANO...UN GIALLO DAVVERO?

GIÀ È DIFFICILE VEDERE LE GARE DAL DI DENTRO...FIGURIAMOCI DAL DI FUORI.
MI RIFERISCO AL PRESUNTO 'GIALLO' DELLE SQUALIFICHE AL DUATHLON SPRINT DI ARCUGNANO.
SECONDO IL GIORNALE DI VICENZA LEGGI QUI
IL CAOS NEI CAMBI AVREBBE PORTATO ALLA SQUALIFICA I PIÙ FORTI ATLETI DEL LOTTO DELLA PRIMA BATTERIA: DAVIDE UCCELLARI, ALESSIO PICCO, DANIEL HOFER.
INVECE SECONDO LA MIA FOTO DELLA PREMIAZIONE UFFICIALE ASSOLUTI MASCHILE -VEDI QUI- IL PODIO RISULTA COSÌ COMPOSTO:1°ALESSANDRO FABIAN
2°DAVIDE UCCELLARI 3°MATTHIAS STEINWANDTLER 4° (NON INQUADRATO) ALESSIO PICCO TD RIMINI 5°DANIEL HOFER!
NESSUNO È STATO SQUALIFICATO, SONO SOLO STATE COMMINATE ALCUNE AMMONIZIONI POI SUCCESSIVAMENTE RITIRATE!

LA REGOLA DI RIPOSIZIONARE LA BICICLETTA COME ERA STATA DISPOSTA NELLA RASTRELLIERA NELLA ZONA CAMBIO, FARÀ ANCORA DISCUTERE, POICHÈ SEMBRA IN CONTRADDIZIONE CON LE NORME DELLE ALTRE FEDERAZIONI EUROPEE, PURTUTTAVIA SE IL REGOLAMENTO 2011 È QUESTO BISOGNERÀ UNIFORMARSI!

lunedì 14 marzo 2011

DUATHLON SPRINT DI ARCUGNANO (VI)...CHE DIRE...BEN ORGANIZZATO E DIVERTENTE

DUATHLON ARCUGNANO -(VI)- PODIO ASSOLUTI MASCHILE
A parte la lunga trasferta e il meteo non troppo clemente (ormai questa parte della stagione è sempre così), il PRIMO DUATHLON DELLA stagione è stato DIVERTENTE.
Percorso podistico 5000m. con frequenti giri di boa, anche un pezzetto di ghiaino, Percorso bici molto tecnico con curve controcurve, salita all'8% per 2.8km, discesa resa infida dalla pioggia caduta, percorso podistico finale 2500m e ingresso nella piazza del paesino alle pendici delle alpi venete.
Organizzazione all'altezza dei partecipanti ELITE, praticamente il gotha della multidisciplina BICIPODISTICA: gli esperti DOTTI e D'AQUINO, DANIEL HOFER, i giovani UCCELLARI e STEINWANDTER, i 'nostri' (del T.D.RIMINI) PICCO E ALESSANDRI.
Start alle ore 13, gli ELITE sprintano sotto i 3'/km, poi si danno battaglia in bici.FABIAN affronta la salita in prima posizione, seguito dal giovane Steinwandter, i due scollinano al G.P.M. con pochi secondi di vantaggio su Picco e Hofer.
Giunti ad Arcugnano,nel percorso podistico, Picco deve rinunciare alle prime posizioni a causa di un crampo.
Vince Fabian su Uccellari, terzo Steinwandter.
Per quanto riguarda me, si trattava della prima uscita dell'anno, più un allenamento che una gara, in vista della MARATONA DI ROMA di domenica prossima.

sabato 12 marzo 2011

POST AL VOLO...BELLE LE AEROBARS!

LA PINA CON LE PROLUNGHE

GIRETTO di soli 25 km. prima della GARA DI DOMANI AD ARCUGNANO (vi) DUATHLON SPRINT.
hO PROVATO LE PROLUNGHE CHE AVEVO MONTATO NELLA NOTTE!!!!
BELLE SENSAZIONI, UTILISSIME!!!
ADESSO CI DEVO PRENDERE LA MANO, CIOÈ LE BRACCIA MA SONO FORTI!
gRAZIE A INNOVATEL CHE ME LE HA DATE!

martedì 8 marzo 2011

FARTLEK ALL OUT!

IN QUESTO PERIODO O NON HO VOGLIA DI ALLENARMI OPPURE NON POSSO FARNE A MENO....oggi allo STADIO r.neri DI  Rimini, mi sono messo in testa di fare un FARTLEK SPRINT (a 12 gg. da ROMA....ma comesifa!)...non c'era verso, lo DOVEVO fare, nonostante la notte insonne per il raffreddore, i 3° centigradi e comunque con un tempo sereno che mai s'era visto in riviera.
Imposto il GARMIN per gli allena INTERVAL WORKOUT 2'+1' X 15 RIPETUTE (un pò molte a dir il vero).
Faccio 10' di cyclette per il wARM UP visto il freddo fuori, poi 1k di warm up coi pantaloncini corti estivi...(?)....poi inizio il lavoro.
E' difficile tenere il ritmo, il GARMIN dal canto suo svolge egregiamente il compito con intervalli sonori di preparazione. Dopo 5 intervalli, svolti ovviamente non alla max potenza sono un pò frastornato, poi dal 6° riesco a carburare andando in progressione ai 4:30 poi 4:20 poi 4:34 poi 4:16, come dicevo difficile è tenere il ritmo, anche perchè di notte il garmin non lo vedo bene...a mente mi sembra di averne fatte 10 di ripetute, così mi sembra siano abbastanza e vado all'inteno della pista dove i miei amici girano per i 12 x 400mt.
In realtà hanno già finito così mi sparo altre due ripetute prima di andare a casa a festeggiare l'8 marzo!!!A proposito AUGURI A TUTTE LE DONNE!

lunedì 7 marzo 2011

ULTIME IN VISTA DI ROMA

BELLA SETTIMANA DI ALLENAMENTI. Finalmente fatti coi dovuti modi e tempi.
Martedi scorso 29km nella bufera VEDI QUI
Giovedi scORso 3x4000 quasi in pista al ROMEO NERI
iERI DOMENICA 21k pomeridiana/notturna.
VOLEVO ANDARE a S.Patrignano, inteso come podistica, ma la mattina e il pranzo erano già occupati in senso familiare/ufficiale.
Decido quindi di approfittare della sera. 
PARTENZA ore 18:00, BAGNO 0 LUNGOMARE RIMINI gremito di turisti domenicali, da usare come test, prepartenza MARA DI ROMA.
Temperatura 10° perfetta, sole al crepuscolo,si va.
I primi km. li sfrutto come warm up, slalomando e mandando in temperatura la caviglia che memore di Firenze LEGGI QUI ogni tanto si fa sentire.
All'altezza di LE MERIDIEN accelero un pò, andatura di crociera 5:29/km, ora il turistame si dirada, il lungomare col porfido a volte infido e mancante è tutto mio.
Va bene simulare lo sconnesso coi sampietrini di ROMA, non è lo stesso il porfido ma come durezza ci si avvicina.
E' l'imbrunire, passo nella zona di marciapiede con la sabbia, molto spesso trovo dei cumuli di sabbia portati dalla bufera di questi giorni , improvvisamente non si vede più niente perchè non c'è illuminazione stradale:probabilmente gli allagamenti hanno messo in tilt l'impianto elettrico. Devo procedeRE a ricordo del percorso più volte fatto in allena, seguendo la linea bianca dei mattoncini che mi porta a Miramare. Andatura ai 5.09/km 7°km, ora la luce  c'è, zona colonie, la luce ri-manca ma si sopperisce con i fari delle auto che di certo non mancano vicino al marciapiede. giro di boa al 10.5 km. in 54'. Mi fermo 30'' per telefonare a casa (ero partito nel buio e da solo...chissà se trovavo dei lupi!). Riparto e penso di andare in progressione ma causa luce mancante torno a correre in strada. le medie vanno dai 5:10 ai 4:58. Passo davanti alla discoteca MONAMOUR, fortuna che ora ci sono poche macchine e improvvisamente arrivano inattese e minacciose folate di vento da est, fortunatamente alle spalle, quel che di atmosfera pre-primaverile se ne va e ritorna il generale inverno.
Di nuovo sul porfido, ora le condizioni delle gambe sono migliori...scorgo vicino al bagno 138 un aculeo di un istrice, poi un altro poi un altro...strano qui al mare(?) mi fermo a raccoglierne uno,è un aculeo bello tosto come quella volta che l'ho trovato al Gorolo LEGGI QUI.
5:05, 5:06 ,4:59, SONO LE ULTIME MEDIE DEI KM. sul lungomare, poi al porto, ore 20:00 non c'è un'anima in giro, col vento ora di bora (nne)che soffia, torno a casa piano piano.
TOTALE KM. 21 IN 1H 48
TOT KM. SETTIMANALI CRONOMETRATI 63.

giovedì 3 marzo 2011

ALLENAMENTO NIENTE MALE




DOPO IL LUNGO DI MARTEDÌ È STATO UN AZZARDO, ma lo dovevo fare:
allena tot. di 15 km. così composto:
warm up 3km. lentissimi...per carburare con 2°di temperatura pioggia mista a nevischio.
3+1kmx3=12km.
Specifico che i 3km. sono stati corsi ai 4:57 - 4:50 km. Il km. di recupero ai 6 - 5:36.
Ora mi ritrovo piacevolmente stanco dai quasi 45 km fatti in settimana con questo tempo un pò bislacco.Oggi devo dire che ero supervestito e non ho sentito la pioggia (peraltro fitta fitta).
Gli altri della soc.Olimpia hanno fatto robe da pista ai 3:40-4:00/km.....????!!!!!

martedì 1 marzo 2011

29KM NELLA BUFERA

ANDREA, questa volta veramente, il FIDO ANDREA, mi viene a 'raccattare' sul lavoro. Ore 13.15 partiamo per un lungo (io) e un medio (lui) causa tempi a disposizione diversi.
Temperatura 5° pioggia ma non cattiva e assenza di vento.
Evitiamo il mare e il parco causa allagamenti vari.Primi 10km tutto bene, si conversa del più e del meno, ai 5-5.10/km. poi arriviamo in piazza tre martiri a RIMINI, grazie ANDRÈ, ora proseguo da solo verso i colli.
Zona PADULLI, via S.CRISTINA, la pioggia aumenta, il ritmo è sui 5.12/km.
Per calcolare i 32km. di lungo previsti devo stare attento a dove tornare indietro, allora opto per un percorso ad anello verso la Marecchiese.
Dopo il cavalcavia dell'autostrada, pioggia torrenziale, folate di vento micidiali e marciapiedi allagato al margine della strada provinciale.
Gran traffico nel primo pomeriggio, arrivo all'altezza del supermercato CONAD, un groviglio stradale inumano, una sposa mi sta per prendere sotto su di un SUV anche se io sono sul marciapiede, folate in aumento e pioggia mista a nevischio.
Mi rigetto sul percorso che ho fatto all'andata, più lungo ma più tranquillo, arrivo al ponterotto, zona campi sportivi, sono un pò in riserva visto che corro da due ore e che ho mangiato un panino alle 11. Bevo alla fontanella, poi attraversamenti stradali, vento, in certi tratti non riesco a stare in piedi, cioè mi devo inclinare da dove arriva il vento. Sarei arrivato anche a casa ma devo andare a riprendere la macchina, sono altri 4km.
Passo il ponte sul fiume in piena trance, il livello d'acqua è al massimo, ancora vento e freddo.
Via Bagli, vento contro, Zona Fiera, mi fermo sotto un cavalcavia per fare stretching, le auto mi inondano d'acqua, ma quello non dà fastidio perchè dalla testa alle scarpe sono zuppo. Me la sono cavata meglio a Firenze...sarà la gara.
Viserba, ultime riserve di energia, il ritmo è calato vertiginosamente, un altro podista con k-way e cappuccio sembra non sapere come fare ad avanzare.Mancano 800m. all'auto, le mani sono intirizzite,ma non devo mollare. Entro in auto e il termometro segna 2°, mi cambio li per lì per non andare eccessivamente in ipotermia e guardo il crono:29km.
Talmente son cotto che ho lasciato il garmin in garage, ma l'importante è stato portare a casa la pellaccia!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails