domenica 21 febbraio 2010

MA DOVE HO MESSO I COPRISCARPE

Il titolo del post non rappresenta bene la giornata di oggi, comunque partiamo da stamane ore 7.00. Mi sveglio presto, voglio prepararmi bene per il GIROBIKE  e non dimenticare niente del vestiario. fuori non fa freddo, la pioggia di ieri è cessata e si preannuncia dai primi bagliori una giornata di sole.
Antivento, sotto, 'giubbotto Campagnolo' sopra e si va. In garage cerco i soprascarpe nuovi della Loffler, una gran ditta austriaca di roba da bici.Nel frattempo arriva Paolo, uomo maratona dalle 17 gare, pronto per l'uscita in bici. MA DOVE HO MESSO I COPRISCARPE.....in fondo non è freddo, posso mettere 2 paia di calze e non ci sono problemi, ma è come il rituale che tutti gli sport hanno:
il tennista ha i 'tic' prima della battuta, il calciatore entra in campo staccando 1 filo d'erba, quelli della F1 entrano nelle monoposto sempre dalla stessa parte.
E noi? Abbiamo il rituale della vestizione, neanche dovessimo entrare nell'arena....per cui DOVE HO MESSO LE SOPRASCARPE? 
Si va, ritmo blando fino a Coriano, mi sono dimenticato di avviare il Garmin, poi salita dopo la  'rotonda di Simoncelli pilota motogp che qui è nato, si sprinta leggermente e si incontrano altri ciclisti. PASSANO, paese dell'entroterra romagnolo famoso per olivi e viti, panorama stupendo,SAN SAVINO, altra cantina che superiamo senza fermarci. inizia Via Roma, e anche la salita di 5 km. verso CROCE. Sarà un 12% e si capisce perchè in cima il paese si chiama così.
Discesone per OSTERIA NUOVA (Paolo manda sempre avanti me dicendo che è in rodaggio), a dx per CIPPO CARPEGNA (solo la direione poichè il cippo PANTANI è una faticata e lo vediamo tutto innevato sullo sfondo). Sulla statale incontriamo purtroppo un infortunato...brutta visione, accasciato vicino al fosso senza casco, bicicletta senza sella...speriamo bene.
Curva a dx e salita di 5 km. per Montescudo. Alcuni tornanti facili, poi quelli più impervi. Paolo, che era scattato nelle retrovie ora si fa più reattivo, mettendo fuori l'esperienza da Diesel di maratona. Mi passa, gli ultimi tornanti, strana sensazione, nn ce la faccio più, penso a causa della respirazione, vie nasali intasate.
a montescudo ci fermiamo, e pensare che l'8 dicembre, la strada che abbiamo di fronte a noi 21km per RIMINI l'ho fatta a piedi in salita...però!Sicuramente stavo meglio!!
In discesa situazione ovviamente migliorata, poi pianura dove tirando stacchiamo un 40km./h .
BELLA USCITA con un pensiero a VERONA.....rimane un dubbio...MA DOVE HO MESSO I COPRISCARPE???

2 commenti:

Francarun ha detto...

appunto dove hai messo i copriscarpe che non li hai trovati ?
Il cippo mi ricorda anche me Pantani...e finalmente un po di sole anche dalle tue parti !
Cerca perbene quei copriscarpe anche se spero che d'ora in avanti non ce ne sia più bisogno !

ciro foster ha detto...

Si Franca, stamane mentre mangiavo m si è accesa la lampadina e m son ricordato di averceli nel ripiano della borsa da corsa, sotto, dove metti le scarpe.Oggi t avevo fatto 1 post lunghissimo su Porcari, t avevo detto ke all'inizio pensavo fosse 1 impropero, poi ho capito che era 1 co(r)sa bella, spec. x il mangiare(pensa anke i fagioli all'uccelletto ke li mangia vo a Fi in mensa in v.del Palazzuolo), ma nn è comparso nel tuo blog!boh!ciao comunque, bella gara!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails