lunedì 30 novembre 2009

'MARATONA' DI FIRENZE


Si capisce, entrando un pò dentro alla cosa, che la MARA, non è una gara, nè una corsa come tutte le altre; qui neanche i primi (o forse solo i primi, ingaggiati) corrono per denaro, eppure, ne fanno di sacrifici! E' una sfida, un modo di essere, capisco che per alcuni può diventare anche un'ossessione. Comunque ci arrivi, devi CREDERCI, portare le gambe oltre la linea del traguardo usando grandemente la testa. Come in questa blog-community, quella della corsa, così per la Mara c'è chi è ipertecnologico, e prepara la gara con un sacco di tabelle, chi si affida all'istinto, chi cerca di allenarsi sempre in modo divertente, chi sposa tutte queste cose per arrivare a qualcosa di più di 42195metri.
Forse un'altra atmosfera così si vive negli IRONMAN ma lì le cose sono forse ancora peggio...ve lo dirò quando andrò a vederne uno!
Comunque bellissima giornata, di sport, corsa e divertimento, da ripetere assolutamente provando tutta la distanza. QUI alcune foto prese letteralmente di corsa.

domenica 29 novembre 2009

COME HO VISSUTO LA 'MARATONA' DI FIRENZE



Premetto che non voglio confondermi con i veri maratoneti, che hanno partecipato regolarmente alla XXVI Firenzemarathon, ma c'ero anch'io e ne ho tante da raccontare e mi sono davvero divertito.
Veniamo con ordine: dovevo iscrivermi, un mese fa alla MARA, ma poi, visto vari acciacchi e il consiglio di grandi del podismo come MERCURIODACORSA, ho desistito.
Ma iscritti alla gara ci sono un sacco di miei amici esperti, poi il luogo per me è speciale: la città dove ho vissuto per 9 anni.
Si decide: sabato pomeriggio, neanche tanto presto parto assieme a figlia e moglie alla volta della capitale della Toscana.Serata in centro passata con abbondanti libagioni, incuranti dell'evento del giorno dopo.Poi a letto in un hotel nel centro, zona ponte alla Vittoria, veramente baricentrico per l'evento.

Oggi, DOM 29 novembre, mi sveglio ben presto e faccio una assolutamente abbondante colazione, poi mi reco verso la partenza.
Corsetta in via di San Frediano, Via Aleardi,Porta Romana.
Qui, alla fine della discesa, inizia il 3°km. Mi metto sopra uno spartitraffico, attendo, passano i keniani con la rai, poi i ragazzotti italiani all'inseguimento, poi più nulla,poi cominciano alla spicciolata gli atleti,poi i pacer con i palloncini.
Sono sullo spartitraffico e mi passano atleti di qua e di là. Pacer delle tre ore, ressa incredibile, ti vedo Paolo di Rimini, un vero esperto alla sua 17° prova, Ciao, lo saluto, poi balzo in 'pista' da abusivo, corro così per un pò di km.
Certo che va veramente forte, io il ritmo lo reggo bene (alla fine farò meno di 10km.) ma non so cosa succede a correre così per 42 km. e 195 metri! Dietro, c'è un bel serpentone di altre 9000 anime, in totale 10000 persone.
Chiacchieriamo così cerco di distrarre l'amico e di non fargli pensare agli altri 32km. non posso proprio tenergli la scia poichè la strada è affollatissima e bisogna stare attenti a non urtarsi. certo non ne ha bisogno. Via Pisana, Ponte della Vittoria, si ritorna indietro, porta della 'Rondinella'. Saluto Paolo che continua con passo spedito e torno indietro: pacer di 3 ore e mezza, 4 ore. Dopo cominciano i personaggi più folkloristici Coreani vestiti da samurai, mamme con carrozzina gemellare, cappelli stravaganti, senza dimenticare i mitici guidatori delle Handwheels che ci hanno preceduto. sono un pò appesantito dall'attrezzatura per fare le foto, ne scatto qualcuna. Mi è piaciuto questo assaggio di MARA ma prometto di fare più sul serio la prossima volta (1-continua).

giovedì 26 novembre 2009

ANCORA GINNASTICA


Oggi cyclette con programma vario, poi esercizi come da tabella, lo so non sono di potenziamento delle gambe ma le gare da fare nel 2010 (vedi post precedenti)prevedono anche l'uso delle braccia!

lunedì 23 novembre 2009

ALLENAMENTO IN DEPLEZIONE DI...TUTTO!


Oggi, cioè questa settimana, causa lavoro tempo =0 per gli allenamenti. Però alle 18.15, esco 15' prima dal lavoro e mi incammino a casa per ripartire di...corsa pochi min. dopo per un ALLENAMENTO NOTTURNO. Non sono molto incline a correre tra il traffico di notte, però questa volta devo. Parto subito forte per la rotonda Fellini. 10' neanche di stretching poi ripartenza per allunghi....lunghi. 1500metrix3, uno forte uno lento uno forte poi ritorno a casa.
I 3 1500 cronometrati hanno dato i segg. risultati: 6'02''35 (4.01 al km.)  -  6'46''53 (4.31 al km.) -  6'21''54 (4.14 al km.).
Ero in deplezione di tutto, cioè, stress lavorativo, non avevo mangiato ne' bevuto, ma c'è anche da dire che col clima di 12° e quasi assenza di vento le sensazioni erano buone.
Sempre il polpaccio-caviglia dx , ogni tanto sembrava essere morsa da un cane ma ora a casa va molto meglio.

sabato 21 novembre 2009

giovedì 19 novembre 2009

PALESTRA


Incredibile, oggi allenamento corsa allo stadio, poi palestra tipo BODYBUILDING per non dimenticare la parte superiore del corpo. In tabella alcuni esercizi svolti e le -poche- ripetizioni degli stessi. da riprovare!

mercoledì 18 novembre 2009

CALENDARIO 2010


Oggi ho dato un'occhiata alle novità del calendario DUA-TRIATHLON 2010 e che novità!
Ci saranno con tappe in tutt'Italia:
5 prove del divertentissimo CAMPIONATO DI DUATHLON 21 feb/18 apr.
3 prove del CAMPIONATO DI TRIATHLON SPRINT + FINALE NAZIONALE IL 12 SETT A CHIOGGIA.
5 PROVE di TRIATHLON DISTANZA OLIMPICA 23 mag/2 ott.
e 3 prove del nuovissimo circuito di 70.3, cioè il mezzo IRONMAN.
Dovrò scegliere bene le gare da affrontare, anche perchè nei mesi di aprile-maggio si preannunciano diversi gli impegni anche sotto il profilo podistico (anche 1 maratona?!) e ....dico sicuramente la GRANFONDO DI CICLISMO 9 COLLI DI CESENATICO.
Ci sarà bisogno di tutto il mio ingegno per organizzare al meglio il tutto e bisognerà tener duro!

martedì 17 novembre 2009

LA BICI



Riprendo il suggerimento di Giuseppe, blog LA CORSA , COSA C'È DI MEGLIO DI UN ALLENAMENTO IN BICI? Avrei voluto anch'io fare un bel giro defaticante in bike, soprattutto alla scoperta di un altro dei 9 colli che sto cercando di domare in vista della gara del 23 Maggio 2010 (205 km. in bici x 9 colli).
L'altro post vi parlai di GOROLO, il colle (non sono i sette nani) ultimo da scalare nella mitica GRANFONDO.
Questa volta il planning è su POLENTA, il primo colle da domare.
Per arrivarci da Rimini si percorre la via Emilia fino a Diegaro, poi si  gira a destra per Bertinoro, dove si trova la famosa piazza della Libertà
 
Collinello e Polenta. Si scala il colle da sud e, dopo essere arrivati alla chiesa di Dante Alighieri,
 
si scollina a Fratta Terme.
Lascio il percorso per tornare alla base girando a dx direzione fiume Ronco, poi Forlimpopoli e via Emilia- Cesena e Rimini per un totale di 110 km.
NON MALE COME ALLENAMENTO, NO!



RISULTATI DEI BECCHI+ALLENAMENTO

OGGI corsetta di scarico sotto pioggerellina allo stadio.
Qui ho potuto vedere che mi hanno sistemato nella 'HALL OF FAME' della corsa dei BECCHI, con tanto di classifica di arrivo di tutti quelli della Soc.OLIMPIA AMATORI RIMINI.
A dire il vero non sono arrivato 1° ma 91° di categoria col tempo ufficiale di 43'52'', ma va benissimo così.
Per quanto riguarda i becchi riporto integralmente, come richiesto da alcuni (eh Fra?), il significato profondo della festa. IL PROSSIMO ANNO VI ASPETTIAMO ANCORA PIÙ NUMEROSI.
FESTA DEI BECCHI - SANTARCANGELO DI ROMAGNA
Un tempo il giorno di San Martino (11 novembre) sanciva per i contadini romagnoli la scadenza dei rapporti di lavoro e gli eventuali rinnovi di contratti d’affitto fra proprietari terrieri e mezzadri; avveniva la compra – vendita del bestiame, di attrezzi agricoli, di scorte alimentari. Era dunque un momento privilegiato di incontri… di ogni tipo.
Ecco il motivo per cui la Fiera di San Martino è ricordata, nella tradizione popolare, come Fiera dei Becchi (i caproni), ovvero la festa dei cornuti.


Nella centralissima piazza Ganganelli, sotto l’Arco trionfale di Clemente XIV, vengono appese, per l’occasione, grandi corna. La tradizione vuole che oscillino al passaggio di persone tradite. Oserete anche voi passare sotto le corna e accettare lo spietato verdetto? Sarete dunque fra i più temerari, esponendovi all’eventuale scherno di amici e presenti? Non dovrete far altro che venire a Santarcangelo, armandovi di un pizzico di coraggio. Ma ricordate bene che a novembre tira sempre vento!!
La Fiera è anche conosciuta come la sagra nazionale dei cantastorie e rappresenta uno degli appuntamenti autunnali più importanti in Romagna. Tutta la città è piena di bancarelle, stand gastronomici, con tante specialità non solo della zona ma provenienti da altre regioni d’Italia. Vi troverete immersi fra colori, sapori e profumi che vi delizieranno. Assolutamente impedibile è il palio della Piadina, una simpaticissima competizione fra improvvisati “piadinari”, non professionisti, alle prese con farina e mattarello.

domenica 15 novembre 2009

I BECCHI



i 'becchi' sono una di quelle gare che al di là del contenuto tecnico sono molto rinomate da noi in zona. Infatti, si tiene a Santarcangelo di Romagna durante l' omonima fiera paesana.
Per chi non è pratico, spiego qual è la curiosità maggiore della festa: sotto l'arco del paese sono appese delle corna di bue, passando sotto le stesse si sa se uno è becco oppure no (per altre info guarda QUI).
Veniamo al fattore tecnico: tutti presenti questa mattina alle ore 9.30 al campo sportivo. Tutti gli strafortissimi atleti della soc. a cui appartengo (OLIMPIA AMATORI RIMINI), stanno finendo gli ultimi preparativi per portarsi sulla linea di partenza. Io sto facendo riscaldamento, quando ti incontro il nutrito gruppo della CATTOLICA 75, la soc. più presenzialista. Nel gruppo, pronto a primeggiare il FANTASMAGORICO Mercurio da Corsa (MdC), col quale scambio alcune battute (vedi QUI il suo post). Un ragazzo sempre da apprezzare, soprattutto in questo momento, per tutto quello che fa per la nostra passione-CORSA!
Stretching, poi quasi partenza.
PERCORSO: 2 giri di pista (800m.)poi 4 giri della città per un totale di 10km.
10.30 SPARO dello starter, mi impongo di non bruciarmi nei primi metri,primo giro o.k. ma starò andando piano (4.30), secondo e metà del terzo di' resistenza'. Siamo tutti immersi nella nebbia, la temperatura è di 12°, l'ideale per correre. L'aerosol di smog, non proprio; ho qualche problema   di respirazione, accelero, perchè sarebbe il momento della rivincita....alcuni li supero, però non proprio tutti quelli che vorrei.
La strategia pre-gara era di una prima metà ai 4.30km. tot. 22'30 poi una seconda metà ai 4.18 tot. 21'30 per un totale di 44'.
Sono all'ultimo passaggio sotto lo storico arco di cui sopra, non so se si è mosso qualcosa, slalom tra le case, poi il miraggio dello stadio. Occhiata al crono, tempo 42'50, devo almeno tener fede alla tabella di marcia, cerco di sprintare, però mi sembra di essere fermo, entro nello stadio dove tutti incitano tutti, ritrovo la superficie tartan, e mi vengono in mente i 10x400 che dovrei fare più spesso per queste gare corte. Comunque ormai sono arrivato 252° in totale e col tempo di 43'55. Scorgo davanti il velocissimo MERCURIO DA CORSA che fedele al nome oggi aveva proprio l'argento vivo addosso....Bravissimo!
- A domani per i risultati ufficiali-

venerdì 13 novembre 2009

CALCOLARE LA SOGLIA ANAEROBICA


Oggi non penso di correre, quindi, come al solito, studio teoria.
Cioè, se serve, ma mi dicono di si, sto cercando un calcolo della soglia anaerobica, empirico ma plausibile.
QUI ho trovato un test facile da fare e dalla buona (sembra) approssimazione scientifica.

giovedì 12 novembre 2009

RISOLUZIONE PROBLEMA PER ASSURDO



Dopo avervi letto quasi tutti, Comincio il resoconto di oggi:
giornata troppo bella, esco dal lavoro alle 12, poi visto tutto ciò, capisco che devo trovare almeno 1h per 'uscire' ad allenarmi. Alcune telefonate di spostamento e disdetta impegni, poi sul lungomare di Rimini, alle 15.40, invaso dalla gente; anche molti podisti.
oggi cerco di capirci qualcosa sui Booster facendo un ragionamento per assurdo: cioè non li metto. Vedrò come sarò 'conciato' al tendine dx, quello con il lieve indolenzimento da scarpe 'marce'.
Non so bene qual è la tabella di marcia: rotonda di Fellini, stretching bene bene, poi il rettilineo di lungomare, volendo posso avere davanti 30-40 km. tutti dritti...hai visto mai?
Visto che domenica ho la Corsa dei becchi, decido più coscienziosamente per un mare-monte: P.le kKennedy, Parco Cervi, Arco d'Augusto, proseguo per la collina e vari incolonnamenti di traffico mi costringono a ritornare sulla ciclabile.
Le sensazioni sono buone nonostante un pò di dolorino alla caviglia.Avendo letto il post di Fra, mi ci riconosco quasi, speriamo di surfare sui guai piccoli e medi.  Dopo 30' carburo e me ne vado in progressione: l'aria del crepuscolo mi ispira un certo ritmo costante, continuo fino a casa anche perchè devo purtroppo disbrigare altre faccende.
Tutta questione di testa, se avessi veramente pensato ai 40km. di rettilineo davanti a me sarei scoppiato dopo i primi due, invece, fiume, sole, mare, collina, ti permettono lo svago più assurdo e ti incitano a continuare.km.12.585 in 53'51'' a 4.18min/km kmh 13.927.

BELLO!

martedì 10 novembre 2009

RI-ALLENAMENTO



Il tempo poi non è così male per le uscite di corsa. Correndo non si sente freddo e nemmeno si sentono quei caldoni che sotto il sole estivo ti disidratano nel giro di 10'.
Dopo una mattina di lavoro, stacco prima, verso le ore 11 e velocemente mi metto in strada. Ho i Booster, calzato sotto i pantaloni lunghi Mizuno. Mi dirigo verso il porto di Rimini, poi sul viale parallelo al lungomare con l'astuzia presunta di tornare indietro col vento a favore. Non piove, un pò d'acqua ma non piove seriamente, cerco di evitare i tombini e le pozzanghere. Dopo lo stretching per allungare un po i tendini indolenziti (ma appena appena), vado verso piazza Tripoli, poi torno indietro per il lungomare, sto attento alle poche auto che però cercano sempre di passare e mi ritrovo col vento in faccia. Infatti, essendo tempo brutto è maestrale (NW) e non grecale (NE). Meglio, così ci si allena di più. faccio solo qualche allungo, poi porto, ponte, sottopassaggio (dove urto uno ad un braccio (!!) e casa. Tot. minuti 40' giusto il tempo di rIscaldarsi e di apprezzare i Boost. Non penso debbano essere usati solo per i LL (lunghissimi) poichè l'azione di contenimento inizia dal primo passo. E' chiaro che l'affaticamento con 40' non lo senti come se corressi 3 ore, però penso che alla lunga facciano il loro effetto. Continuo la/le sperimentazioni.

lunedì 9 novembre 2009

ANCORA SUI BOOSTER


Io li sto provando, mi sembra facciano il loro lavoro di 'contenere' il polpaccio. Vediamo un pò su internet cosa dicono:
Innovatel, ne parla bene, anche se non li ha presi da molto.
F.Massini addirittura ne spiega i benefici e le differenze rispetto alle calze medicali.
In effetti, la spugna/polpaccio si contrae e restituisce il sangue alle gambe senza problemi di costrizione eccessiva.

Una domanda: vanno bene sia per le corse minori di 10k oltre che per i 'Lunghi'?

domenica 8 novembre 2009

TABELLA MARATONA


La 'piana' di Maratona - Grecia
Il tempo atmosferico induce a calcoli e navigazioni in internet....a parte un blackout di qualche ora dovuto a templates, sto cercando di capire come 'vestirmi addosso' una plausibile tabella per una maratona in primavera (quindi 12-14 settimane di preparazione). Chiedo da neofita...è meglio rivolgersi ad un p.Trainer?

sabato 7 novembre 2009

VIRTUAL TRAINER


Scusate le battutacce, ma è sabato pomeriggio; stavo digitando il titolo VIRTUAL TRAINER, ma è venuto fuori VIRTUAL TRASCINER (!???), poi ho corretto.
Cioè, volevo dire, arrivando dopo i fuochi, ma questo GARMIN vi è davvero utile o vi fa TRASCINER in pista e su strada per 'beccare' il satellite?
Sono intenzionato a saperne di più perchè comprendo che se voglio tentare la MARA con allenamento annesso (serio, s'intende) necessito del famigerato strumento. In più uscendo il Garmin FR 310 xt - modello nuovo - il 305 si è deprezzato diventando abbordabile.
Com è la vita della pila, bisogna curarlo come un cellulare? ecc. ecc.
Inoltre, da adesso, cercherò di entrare nella TOP LIST dei BLOGTROTTERS, raccontando le peripezie di un triathleta che vuole farsi Maratoneta, in modo da sollecitare Ale e Paolo per il libro e la magazine.
Furio, se mi segui, ripensaci!

giovedì 5 novembre 2009

PERCORSO 9 COLLI


Che sia bike  o running è sempre un bel percorso e una gara da fare.
Ecco qui la parte centrale della gara tra Cesena e Savignano.

mercoledì 4 novembre 2009

LUNEDÌ BICI


Ho preso la bici dopo un periodo di pausa. Mi sono divertito molto anche se il tempo era tutt'altro che buono. In previsione della Granfondo 9 Colli (vedi post), sono partito alle 9.45 per Sogliano, con l'intento di collegarmi al percorso da provare almeno nella sua ultima parte.
Quando sono a Santarcangelo piove, forse torno indietro, no, voglio proprio vedere come va a finire...Infatti smette, prendo per Stradone-Poggio Berni poi inizio la salita del GOROLO l'ultimo dei 9 colli. 6 km. di salita con punte massime del 17 % (dopo il Barbotto il più duro), mi trovo proprio a mio agio; non piove, strada semiasciutta, neanche tanto freddo, ma con la salita il freddo proprio non si sente. Il Gorolo sale in progressione: dal 5 al 9 % poi 10%, spiana un pò poi ecco la mazzata del 17%, ci sono anche i cartelli di prudenza per le auto. Sono praticamente fermo, ma, alzandomi sui pedali scollino.
Bivio prima di Villaggio Baviera si prende la destra poi saliscendi intriganti fino a Borghi, poi Canonica, lascio il percorso e torno a casa.Pioggia.
Non so bene quanti KM. ho fatto perchè il computer della bici è saltato ma penso 65 in 2h.
Venite anche voi a provare la 9 colli, l'unica Granfondo col percorso segnalato tutto l'anno!

lunedì 2 novembre 2009

ALLENAMENTO MARE -MONTE





DOMENICA 1 NOVEMBRE
Parto da casa e arrivo al porto di Rimini, faccio un pò di lungomare poi torno verso monte dal parco Cervi-P.le Kennedy. Tempo 32' km.6. Lo so sono andato piano.
Ho messo a punto una tabella materiali un pò troppo dettagliata ma che potrebbe servire...che ne dite?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails