sabato 31 ottobre 2009

OBIETTIVO 2010



E' un obiettivo del 2010: la GRANFONDO di ciclismo 9 colli di Cesenatico km.205!
Non se ne abbiano i puristi della corsa...anzi invito anche loro per un buonissimo allenamento!

domenica 18 ottobre 2009

MARATONA DI AMSTERDAM (VISTA purtroppo in TV)



Bellissimo spettacolo quello di stamane ad Amsterdam. Ore 10.30 partenza della maratona con un sole mediterraneo, computer sintonizzato su una rete TV olandese che trasmette anche in streaming.....

martedì 13 ottobre 2009

A PARTE TUTTO....


Oggi, causa un sacco di impegni lavorativi, avevo proprio rinunciato alla corsa. In mattinata una solenne grandinata aveva rovinato tutti i miei piani di montaggio di mobili. Improvvisamente, nel pomeriggio una schiarita: atmosfere terse tipo Amsterdam e ombre lunghe già alle cinque di pomeriggio. 

lunedì 12 ottobre 2009

RICERCA DEL RITMO

Ciao a tutti, oggi sarà per il tempo o per l'allenamento in palestra, ma ho pensato a come arrivare a poter almeno pensare ad un ritmo per la corsa......quale corsa direte voi, la Regina delle corse, la Maratona!
E' presto per poter almeno sfiorare l'idea di provare, ma almeno un tentativo numerico/teorico si può fare, con umiltà, attenzione, abnegazione e spirito di sacrificio!
A tal proposito ho redatto qui a fianco una minima lista di personal best, o almeno di tempi al più effettuati durante le gare di Dua/Triathlon e qundi a gambe stanche. Chi mi può aiutare lo faccia, il dilemma è: in base ai tempi suddetti qual è il ritmo maratona almeno accettabile (se cè)?
kliccare qui a lato pb.

domenica 11 ottobre 2009

31a PODISTICA DI FINE ESTATE - RIMINI





La Villa des Vergers
Oggi podistica non competitiva come allenamento per le prossime avventure. Informato da Mercurio, il lungo lento è stato trasformato in un 13km. ondulato in quel di S.Martino Monte l'Abate (Rimini)....


Prima qualche decina di km. in bici tanto per carburare poi, alla sede Gas del Gros-Rimini per l'iscrizione. La gara è non competitiva, ma ugualmente bisogna fare le cose con ordine. appoggio la bici e lo zainetto (grazie all'ospitalità degli organizzatori), scrivo il mio nome sul tagliandino che vado a attaccare con spilla sulla maglietta come da copione. Incontro Andrea, un amico del triathlon, facciamo stretching assieme, decidiamo così anche per la gara. Io mi sento un pò in soggezione poichè i suoi tempi sono molto veloci rispetto ai miei, comunque si vedrà. Start, puntuale alle 9.30, si parte lenti, tutti intruppati, poi forte, ai 4.20/km. fino alla salita della Villa dei Vergers, è un pò traditrice 'sta salita, proprio all'inizio, Andrea mi stacca ma mi aspetta, ritorniamo nel gruppo degli inseguitori, sono passati solo 3 km. i saliscendi aiutano a fare una certa media, noi ci prendiamo anche il lusso di conversare. Discesa, si va nel piano a Casalecchio, km.5,6, bisogna prendere un certo ritmo poichè qui e tutta dritta. Passiamo qualche corridore, io mi assesto sui 4 40, quando mancano stimoli esterni la corsa diventa un fatto puramente mentale, bisogna stare concentrati e mantenere un buon passo.
Mi fermo al ristoro per qualche secondo, cammino e riparto, riraggiungo Andrea che mi ha aspettato ancora ....km. 7,8,9 . Le scarpe funzionano benissimo, benedette scarpe, fortuna che le ho cambiate mi stava venendo una pericolosa tendinite con le vecchie. 10o km. siamo dietro al campo d'aviazione, ancora rettilinei lunghi, prima avevo accelerato, ora rallento, dico ad Andrea che se vuole può sprintare. Mancano 2 km. un pò cotto, ma non mi fa male niente, proseguo così....meno 1 km. , ritornano i cartelli indicatori, cerco di sprintare ma ce la faccio solo al traguardo per superare un concorrente. Tempo totale 1 ora e 1' 00'' a 4.42 di media km/h 12.786.
Dopo l'arrivo incontro Mercurio da corsa già fresco e riposato, quanto ci avrà messo???? Parliamo in merito alle prossime avventure ripromettendoci di sottrarre Miticojane alla noiosa corvè lavorativa.
Bell'allenamento nel complesso, considerato anche il ritorno a casa in bici, sempre AVANTI CON LO SPORT!!!

venerdì 9 ottobre 2009

ATMOSFERA AUTUNNALE

Oggi allenamento con variazioni di ritmo, sul lungomare di Rimini, il tutto surrealmente deserto. Si stava bene, poi è scesa la sera e, come all'equatore in un minuto non si è visto più niente.

mercoledì 7 ottobre 2009

CORSA LENTA

Oggi, visto il poco tempo per il lavoro e l'allenamento di ieri ho optato per 30'01''24 di corsa lenta.
Km. percorsi 6.1- media 4.55 al km. - km/h. 12.193.
Il tutto desunto usando googlepedometer e qualche riferimento sul percorso.
Sempre avanti con lo sport!!!

martedì 6 ottobre 2009

FINALMENTE IN PISTA!



Il percorso del 'Neri' km. 1,000
Dopo tante paranoie, oggi approfitto della mattinata libera per allenarmi e provare le Mizuno Wave rider 12 e anche i pantaloncini Under Armour ad 'effetto contenitivo'.

Parto con il riscaldamento: 22' sul lungomare di Rimini, a quest'ora semideserto. Decido poi, di recarmi allo stadio per il kilometro. Io, podista a sensazione e senza Garmin, ho individuato dei punti nella città dove il tragitto è esattamente di 1 km. Uno di questi, nuovo, nuovo, si trova all'inizio della ciclabile sul Marecchia, fornito di indicazioni: inizio percorso, 550 metri (?), 1000 metri (utile) 1200 metri, 1300 metri (cosa servono questi due?). L'altro percorso, più spartano e variato, corrisponde al percorso al di fuori dello stadio di Rimini Romeo Neri.
Faccio stretching, poi, parto lancia in resta, non dò tutto ma decido di stare su un passo medio e sostenibile. Primo giro in 4' 20'', non c'è male. Questa volta rallento e mi fermo per qualche secondo poi riprendo, secondo giro in 4'19'' e terzo in 4'23''. Considerando che c'è una deviazione in più causa partita di calcio, i tempi al km. sarebbero anche meno! Bene! Faccio un 3000, ma non nel circuito, poi torno a casa, per un tot. di 1h e 10' al netto di fermate varie.

Sensazione sulle famigerate scarpe: molto morbide e reattive, dolorini almeno per ora spariti! Evviva!

lunedì 5 ottobre 2009

ANCORA SCARPE E' UN OSSESSIONE


L'ossesione del runner è la scarpa, ammortizzata, tecnica, leggera, performante; ogni casa produttrice sembra una sirena incantatrice, così come il venditore.
Oggi non ce la facevo più, invece di andare in analisi da qualche strizzacervelli, ho deciso di rifarmi con lo shopping tecnico.
Vado dall'unico o quasi negozio di running di Rimini. Interno accattivante e rinnovato, parete enorme con scarpe da runner di tutti i tipi. Calma, mi siedo e provo subito una Asics Landreth, l'ennesima Asics! Sensazione un pò rigida, io invece ricerco il confort per la lunga...durata. il commesso sfodera allora una Mizuno wave rider 12, non male come sensazione, abbastanza leggera (305g) per essere un A3. Poi voglio provare anche la Nike Vomero. Tecnologica un bel pò, forse anche troppo, calzata morbidissima e alta reattività, sistema di raccolta dati Nike+,soletta totalmente in Duralon per riprodurre le sensazioni della corsa a piedi nudi....certo però che a tutte ste balle è difficile crederci!
Provo e riprovo, provo ancora, non voglio essere 'fregato' come 2 settimane fa con le asics 3.
Alla fine decido per le Mizuno, meno 'spinte' tecnologicamente ma penso, più oneste. Ho speso molto (euro115), ma penso di aver azzeccato la spesa!
Mizuno Wave Rider 12
e' una calzatura
running della categoria delle massimo ammortizzamento.Tomaia in mesh a trama larga con rinforzi in pelle sintetica. Intersuola in Eva con tecnologia ammortizzante Parallel Wave abbinato al VS-1 nella zona posteriore e AP nell'avampiede. Nuovo sistema Smoothride antivibrazione e Intercool per una migliore ventilazione. Battistrada in gomma antiscivolo e gomma X-10 nella parte tallonare.

Questa stagione la Rider e' stata completamente ridisegnata, ottenendo una delle scarpe più belle (tecnicamente) della categoria. Mizuno è riuscita ad abbinare tutte le caratteristiche positive che deve possedere una scarpa d'allenamento: morbida di tomaia, molto ammortizzata (grazie, anche, alle nuove mescole utilizzate), flessibile e reattiva nell'avampiede. E' una scarpa polivalente che ci sentiamo di consigliare a podisti sia leggeri come scarpa da allenamento sia a runners piu' pesanti che cercano leggerezza e performance.Ottima la calzata fin dalla prima volta che la si indossa!!

PESO: 305 GR cat. A3

SITUAZIONE SCARPE


venerdì 2 ottobre 2009

HELP!

Help a tutti, non so più che scarpe usare, oggi mi è venuto uno strano indolenzimento alla schiena (di solito non voglio parlare di guai sul blog - ce ne sono già tanti normalmente...). E' a causa delle nuove scarpe?
Il podologo, avendole analizzate ha visto che erano un pò strane per delle A3 Asics stratus, perchè un pò inclinate da un lato, allora aveva inserito 1 mm. di spinta positiva nella soletta. Adesso è tutto scombinato....boh!?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails