lunedì 21 settembre 2009

CAMPIONATO ITALIANO DI TRIATHLON A CRONOMETRO

Riscaldamento in acqua, poi tutti a vedere le partenze. Si parte dalla riva del mare per km. 0.75 di nuoto con percorso a trapezio scandito da boe. Ci sono più di 200 squadre, che partono ogni 1' dal n. 200 indietro. Noi siamo il n.90, partiremo dopo le 11. I concorrenti vengono da ogni parte d'Italia, tutti al momento della partenza hanno un urlo o un incitamento particolare. Quelli prima di noi cantano l'inno di Mameli sullo start, suggestivo ed anche incredibile. Dopo una lunga attesa partiamo anche noi. Avevamo deciso una tattica attendista, cioè i due più forti a nuoto avrebbero atteso gli altri. Io parto piano, come al solito, poi cerco di strafare e non riesco a respirare in sincronia, nè a tenere la scia. Non sono abituato alle gare a squadre, ed è difficile gareggiare con questi miei amici qui che sono tutti molto veloci a nuoto. Fabio e Marco mi attendono dandomi consigli, io continuo anche se il ritmo proprio non l'ho preso, sarà questione di allenamento o psicologica, non lo so, fatto sta che vengo 'condotto' fuori dall'acqua da Fabio che mi aiuta anche in zona cambio (tra atleti della stessa squadra è permesso darsi aiuto). Ora siamo in bici, percorso di 22km. nelle 'paludi di Comacchio' grazie allo strappo ricucito ci siamo tutti e cinque. Io non riesco a dare aiuto alla squadra nè a tirare, però resisto. vado ai 36km./h gli altri a volte vanno ai 40 e oltre, arrivo al primo giro di boa, vento favorevole, il nostro 'treno' si mette ad accelerare ai 40/45 e oltre, io ne risento, davanti si alternano i cambi, Daniele e Roberto tirano che è un piacere, io mi distacco, forse dovrei crederci di più con la mente (la corsa finisce molto più lontano e non qui nelle paludi). Non voglio neanche fare da zavorra, così i residui 10 km. di bici li faccio da solo.
Arrivo in zona cambio, inizio la frazione podistica un pò scoraggiato, ma ora riesco ad andare abbastanza bene, dopo 2 km. recupero su Daniele, che, dopo lo sforzo in bici ha dato tutto, cerco di 'tirarlo' almeno per arrivare assieme ma pur provandoci non ce la fa ad allungare.
Al giro di boa vedo i tre alfieri della nostra squadra, su di loro si prenderà il tempo.
Io e Dany corriamo per onore, ed anche per finire un allenamento. Secondo giro dei 5 km. a piedi, purtroppo ora le sensazioni sono molto positive, se solo avessi stretto i denti di più in bici sarei davanti!
Arrivo concludendo in un tempo ufficioso di 1h e 16'.
CONCLUSIONI
Era la mia prima gara a squadre e per giunta gara 'vera', non della parrocchia. Come mia attenuante c'è che il percorso bici, totalmente pianeggiante, non era per me, ci volevano il doppio di muscoli nelle gambe, tutto fa esperienza, quindi penso positivo anche questa volta.
La nostra squadra 1 ha fatto un buon tempo ma penso non sufficiente per arrivare nei primi tre. Ripeto, il triathlon è uno sport che in Italia ha moltissimo l'implicazione del partecipare per vincere e per fare il ... tempo. In altri paesi non è così. Migliorarsi va bene, forse è una mania se ti fai le paranoie sui secondi, così per me arrivato in fondo non va bene ma non va bene neanche per coloro i quali sono arrivati nei primi 15.
In ogni caso, prima di tornare a casa sono d'obbligo gli scherzi e le battute e la birra messa in palio da chi non è riuscito a tirare un metro in bici, cioè io.
Ciao a tutti, se mi leggete lasciate un commento! (2-continua, quando arrivano le foto)

4 commenti:

Miticojane ha detto...

Bravissimo Ciro, in effetti gareggiando in squadra qui si fa dura, non è facile stare dietro a compagni più forti, ma come hai giustamente detto è sempre un'allenamento, anche se duro, che ritroverai e ti fa capire certe cose, complimenti ancora

the yogi ha detto...

l'hai già detto: è tutta esperienza.... ti sei divertito e tanto basta! ;)

ciro foster ha detto...

Si, MJ e Yogi, avete ragione, anche se nel dopogara in questo caso ci vuole supporto! Grazie di avermelo dato! Sempre guardare avanti! Sbarellare non è da me!Ciao!

unoazero2000 ha detto...

Ehi, ma io cerco il tuo 'crollo' (vedi post sul mio blog) e mi ritrovo una prestazione assolutamente positiva!
Bello il mondo del triathlon. C'ho tutto, anche l'abbonamento alla rivista, ma non ho tempo per la bici&bici... come si fà???
Solo una gara:
sett.'07 Triathlon Sprint di Lerici 1:14.42 (cercami su youtube 'unoazero2000').
Ciao!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails