domenica 30 agosto 2009

TRIATHLON SPRINT DI FAENZA

Vista della Z.C. purtroppo alla fine della fiera - prima pioveva.
N.B. posterò il programma con le distanze di tutte le categorie così qualcuno sarà incentivato a farlo il prossimo anno. Venite: organizzazione voto medio. Pacco gara voto 10 e lode.

16º+1 (O per i non superstiziosi 17º) TRIATHLON SPRINT CITTA' DI FAENZA.

La superstizione o le aspettative pre-gara, non erano tanto buone: devastante temporale la notte precedente con conseguente abbassamento della temperatura, pioggia battente per tutto il pre-gara. Invece, a posteriori, non c'è stato male. Anzi, mi sono divertito proprio.
Arrivo a Faenza circa alle 9.15 pioggia, prima fine e poi battente, mi tolgo gli indumenti da salvare per il rientro e rimango con lo smanicato e i pantaloni della tuta. cerco di salvare anche le scarpe da gara e infilo le ciabatte da piscina. Entro in zona cambio (d'ora in poi Z.C.) completamente fradicio e decido di non montare le scarpe sulla bici perchè come al solito imbarcano acqua. Sono le 10.30, metto controvoglia le scarpe sulla bici e metto in Z.C. anche le scarpe da corsa. Alcuni optano per una sportina salva-acqua, ma poichè in una gara 1 mio amico è stato ammonito perchè la sporta è finita fra le ragge di un'altra bici, allora giro le scarpe in modo che non entri acqua.
A proposito di acqua passo al reparto piscina: tutto molto bello, una piscina coperta per il warm up e una da 50m. all'aperto per la gara.
Danno lo start alle batterie degli IRONKIDS, poi ai partecipanti del promozionale, poi intorno alle 11, con pioggia che ha smesso, anche a noi.
Ci sono 4 batterie , io sono nella seconda. Incredibile, dobbiamo partire in 9 in una corsia!
Purtroppo parto ultimo, visto il mio tempo sui 100m. s.l. Comunque molti millantano di essere dei veri Phelps, Boh! Mi rimane difficile risalire un treno di 8 atleti, uno di seguito all'altro, e che sprint dovrei avere?
Decido di rimanere così e di giocarmela nella bici.
Percorso bici vallonato. So che all'ottavo km. c'è la salita, non forzo più di tanto per amministrare le energie. Inoltre, sfrutto la scia di un gruppetto di ciclisti, dando di tanto in tanto il cambio.
Passo Corra l'amico del T.D.Rimini la mia squadra, che mi aveva battuto nel nuoto, è rimasto da solo e ha speso molte energie sulla salita, non ce la fa a stare con il nostro gruppo.
Bisogna stare attenti perchè la strada è bagnata, si scivola, c'è la discesa; nel n.s. gruppo il n.260 Giampiero, cerca di tirare al massimo, ma lo riprendiamo ogni volta.Arriviamo tutti insieme in 8-10 corridori alla zona cambio, allestita nel mega centro sportivo comunale.
Ora c'è la corsa. Come ogni volta, all'inizio non so quale ritmo prendere, è diverso da una podistica dove fai riscaldamento specifico e poi pronti, via. Qui arrivi che hai già le gambe provate. Io comunque mi sento bene, poi ho fatto allenamento specifico questa settimana. Prendo un certo ritmo, in fondo sono 'solo' 5km. ma il fatto è che nel triathlon più la distanza è breve più devi andare a tutta. Supero parecchi concorrenti che non hanno amministrato bene la gara, succede, in ultima frazione di finire le batterie.
Caviglie alte, respirazione controllata, finisco andando a 4.30 al km. che non è molto ma almeno anche questa è fatta!
Soddisfazione: ho anche battuto per pochi secondi il mio megadirettore galattico, cioè il vice della società, Daniele. Scherzosa competizione la nostra, dove ogni volta mettiamo in palio qualche bevuta....veramente fino ad oggi se ne sono viste poche!
Il tempo migliora leggermente e questa giornata di sport arriva a conclusione. Il risultato finale è 14 di classe. Non c'è poi male. Qui in un minuto possono arrivare 10-20 atleti, le differenze sono minime, molte volte la differenza la fa la Z.C. dove si vede se sei bravo a cambiare le scarpe in pochissimi secondi.Ciao a tutti e sempre avanti con lo sport.



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails