lunedì 31 agosto 2009

PERCORSI TRIATHLON KIDS E SPRINT



ECCO, COME PROMESSO I PERCORSI KIDS,SPRINT E STAFFETTA PER IL TRIATHLON.
aLLE PROSSIME GARE ISCRIVETEVI NUMEROSI!!!

domenica 30 agosto 2009

TRIATHLON SPRINT DI FAENZA

Vista della Z.C. purtroppo alla fine della fiera - prima pioveva.
N.B. posterò il programma con le distanze di tutte le categorie così qualcuno sarà incentivato a farlo il prossimo anno. Venite: organizzazione voto medio. Pacco gara voto 10 e lode.

16º+1 (O per i non superstiziosi 17º) TRIATHLON SPRINT CITTA' DI FAENZA.

La superstizione o le aspettative pre-gara, non erano tanto buone: devastante temporale la notte precedente con conseguente abbassamento della temperatura, pioggia battente per tutto il pre-gara. Invece, a posteriori, non c'è stato male. Anzi, mi sono divertito proprio.
Arrivo a Faenza circa alle 9.15 pioggia, prima fine e poi battente, mi tolgo gli indumenti da salvare per il rientro e rimango con lo smanicato e i pantaloni della tuta. cerco di salvare anche le scarpe da gara e infilo le ciabatte da piscina. Entro in zona cambio (d'ora in poi Z.C.) completamente fradicio e decido di non montare le scarpe sulla bici perchè come al solito imbarcano acqua. Sono le 10.30, metto controvoglia le scarpe sulla bici e metto in Z.C. anche le scarpe da corsa. Alcuni optano per una sportina salva-acqua, ma poichè in una gara 1 mio amico è stato ammonito perchè la sporta è finita fra le ragge di un'altra bici, allora giro le scarpe in modo che non entri acqua.
A proposito di acqua passo al reparto piscina: tutto molto bello, una piscina coperta per il warm up e una da 50m. all'aperto per la gara.
Danno lo start alle batterie degli IRONKIDS, poi ai partecipanti del promozionale, poi intorno alle 11, con pioggia che ha smesso, anche a noi.
Ci sono 4 batterie , io sono nella seconda. Incredibile, dobbiamo partire in 9 in una corsia!
Purtroppo parto ultimo, visto il mio tempo sui 100m. s.l. Comunque molti millantano di essere dei veri Phelps, Boh! Mi rimane difficile risalire un treno di 8 atleti, uno di seguito all'altro, e che sprint dovrei avere?
Decido di rimanere così e di giocarmela nella bici.
Percorso bici vallonato. So che all'ottavo km. c'è la salita, non forzo più di tanto per amministrare le energie. Inoltre, sfrutto la scia di un gruppetto di ciclisti, dando di tanto in tanto il cambio.
Passo Corra l'amico del T.D.Rimini la mia squadra, che mi aveva battuto nel nuoto, è rimasto da solo e ha speso molte energie sulla salita, non ce la fa a stare con il nostro gruppo.
Bisogna stare attenti perchè la strada è bagnata, si scivola, c'è la discesa; nel n.s. gruppo il n.260 Giampiero, cerca di tirare al massimo, ma lo riprendiamo ogni volta.Arriviamo tutti insieme in 8-10 corridori alla zona cambio, allestita nel mega centro sportivo comunale.
Ora c'è la corsa. Come ogni volta, all'inizio non so quale ritmo prendere, è diverso da una podistica dove fai riscaldamento specifico e poi pronti, via. Qui arrivi che hai già le gambe provate. Io comunque mi sento bene, poi ho fatto allenamento specifico questa settimana. Prendo un certo ritmo, in fondo sono 'solo' 5km. ma il fatto è che nel triathlon più la distanza è breve più devi andare a tutta. Supero parecchi concorrenti che non hanno amministrato bene la gara, succede, in ultima frazione di finire le batterie.
Caviglie alte, respirazione controllata, finisco andando a 4.30 al km. che non è molto ma almeno anche questa è fatta!
Soddisfazione: ho anche battuto per pochi secondi il mio megadirettore galattico, cioè il vice della società, Daniele. Scherzosa competizione la nostra, dove ogni volta mettiamo in palio qualche bevuta....veramente fino ad oggi se ne sono viste poche!
Il tempo migliora leggermente e questa giornata di sport arriva a conclusione. Il risultato finale è 14 di classe. Non c'è poi male. Qui in un minuto possono arrivare 10-20 atleti, le differenze sono minime, molte volte la differenza la fa la Z.C. dove si vede se sei bravo a cambiare le scarpe in pochissimi secondi.Ciao a tutti e sempre avanti con lo sport.



sabato 29 agosto 2009

ADRENALINA A 1000


In un piovoso w.e. di fine agosto, stavo guardando (su suggerimento di MITICOJANE - vedi il suo blog) on-line l'UTMB Ultra Trail Monte Bianco corsa di 166 km., si 166 km, da percorrere a piedi con + di 5000m. di dislivello positivo.
Con il tracciamento google earth, con le tabelle dei passaggi da venerdi a sabato, con i video, mi è venuta quella pelle d'oca solamente a seguire questo grandissimo evento eco trail.Eventi, imprese, che ricordano il nostro passato di scalatori che annoverava campioni come Walter Bonatti e Achille Compagnoni. va bene, loro andavano in parete a aprire le vie con 'pedule' dure di cuoio e corda doppia, ora si va con kamel bag, gps, bastoni in carbonio e ogni altra diavoleria tecnica, ma la fatica e la bellezza dell'impresa è paragonabile a quella dei pionieri suddetti.
Indubbiamente interessante, forse da pianificare tra le avventure 'papabili', certamente non facile neanche da progettare. Ci penseremo!

venerdì 28 agosto 2009

SUPERATA QUOTA 500


IL CIROFOSTERBLOG giovane e non più neonato, ha superato quota 500 visitatori. Cifra ragguardevole, anche pensando che mi vedono in U.S.A. e altri paesi del globo.
GRAZIE ANCORA A TUTTI per aver aiutato il blog a crescere!
LASCIATE UN COMMENTO E SUGGERIMENTI IN TANTI!

L'immagine delle cinquedita del Sassolungo è del sito di Jan Virt, che contiene fantasmagoriche immagini di montagna e potete trovare cliccando QUI

martedì 25 agosto 2009

MUTA ORCA S2


Oggi ho comprato la mia prima muta intera da triathlon: è una ORCA S2 taglia mt.
Lo spessore differenziato permette una naturale articolazione del movimento delle spalle e una galleggiabilità mai vista senza.
problemi: Visto che la taglia (come dice capitan ALE) è azzeccata, il tutto è veramente difficile da mettere e soprattutto da togliere al volo. Mi immagino in zona cambio levare via tutto in 2''!?
Ale mi ha spiegato che va bene così, altrimenti imbarcherebbe troppa acqua e che per lo svestimento bisogna lubrificarsi bene soprattutto le gambe per non fare 'mappazza'. Lo vedete voi il triathleta Ciro-esperto arrivare in Z.C. e saltellare sulla bici con la mappazza della muta ancora sui malleoli?
Devo fare delle prove anche perchè l'olio di vaselina che ho comprato secondo alcuni esperti in internet non va bene perchè i componenti di petrolio danneggerebbero la muta (e, io dico, le gambe).
Allora consigliano BODYGLIDE ma a parte la trovata pubblicitaria non so cosa c'è dentro. Adesso vedo.

lunedì 24 agosto 2009

2 FANTASMAGORICHE USCITE

2 fantasmagoriche uscite. Sarebbe meglio dire, come al solito allenamenti, ma uscite è più originale.
Domenica ore 19, bisogna fare anche un pò di lavori tecnici, allora sono andato allo stadio, anche se chiuso ho approfittato del percorso esterno, misto, che misura esattamente 995 metri. Riscaldamento da casa 15' più stretching 10' poi 4 giri 2 lenti e 2 'veloci' (s'intende veloci per me 4'30'' e 4' 25'' che ho valutato come tempi al km. (senza Garmin bisogna ingegnarsi).

Lunedì ore 18 stesso posto, ma oggi, lavori di tecnica con Fabio e Max. Skip e circolari all'interno della pista di atletica, poi giri di pista in scioltezza, poi, come suggerito da Max progressivo sul km. con questi tempi: 4'54''/4'41''/4'42'' (doveva essere 3' + veloce)/4'30''.
Poi a casa per un tot. di 1h 28'48''.
Sensazioni buone, indolenzimento, ma da allenamento serio.

PER GLI ESERCIZI DI SKIP CLICCA QUI

IL RIENTRO

LUNEDI' 24 agosto, purtroppo, il rientro, dopo 10 gg. di 'isolamento' senza internet nè telefono.Ho conosciuto alcuni amici che mi hanno promesso di lasciare dei commenti, speriamo.
Ora bisogna intensificare gli allenamenti per la seconda parte della stagione, che si annuncia problematica a causa degli impegni di lavoro con i quali bisogna fare lo slalom. Speriamo di essere dei bravi slalomisti, perchè non è difficile fare le gare, quanto mettere assieme il tempo per la preparazione precedente e conciliare tutti gli impegni lavoro, ecc. ecc.!. SPERIAMO BENE! Prometto di usare tutti i possibili ritagli di tempo per nuoto, bici e corsa. a FAVORE, direi, ci sarà, tra breve un abbassamento delle temperature che non fa mai male visto gli ultimi allenamenti podistici veramente 'caldi'.
CIAO A TUTTI, FATEVI SENTIRE E A PRESTO!

giovedì 13 agosto 2009

PESCA...SI PESCA ...E' UNO SPORT

Cari blog-nauti direte, Ciro ma come ti sei ridotto, di questo passo ci farai un post su uno sport d'azione...gli scacchi. No niente di tutto questo, anzi, una delle mie solite avventure.
Oggi 13 agosto ho deciso di andare a pescare. Visto che abito a 600 m. dal fiume Marecchia, ho preso la canoa e, armato di lenze e ami, traino l'imbarcazione con delle ruote di fortuna fino a sopra l'argine del fiume.
Sono le ore 7 e trenta, tempo molto buono, ridiscendo la ripida erta che immette nel fiume vero e proprio, tolgo le ruote alla canoa e faccio una specie di imbarco svizzero tra i canneti. Sono nel fiume, ora pagaio fino a superare i tre ponti sullo stesso. Da qui lo scenario cambia tantissimo: famigliole di germani a spasso e pesci che quasi escono dall'acqua poichè c'è una bassa marea mostruosa. Comunque, sembra di essere in un'altro luogo, niente cemento, vegetazione, unico neo, l'acqua non proprio pulita. Arrivo alla foce, quando mi accorgo di aver dimenticato le esche a casa! Non fa niente: anche se in passato ero un provetto pescatore, ora non mi va molto di impoverire la già povera fauna acquatica. Infatti, appostato 1 miglio fuori della costa, provo a fare delle esche con la pastura...ma lasciamo perdere. La battuta di pesca doveva essere a pesce azzurro, sgomberi e compagnia, che penso ormai estinti da questo lembo dell'Adriatico. Tiro su tutte le lenze e faccio un pò di allenamento aerobico di pagaia, poi ritorno a casa anche perchè verso le 11 si è fatto veramente caldo.

PALIO ASSUNTA


Ad un certo punto vediamo anche alcuni podisti che si sono messi avanti col lavoro e che passano certamente prima che sia stato dato il via...(!?)
Alla fine arrivano i podisti, tra cui 'Bagno di Romagna' un affezionato di questa gara, Paolo, il maratoneta e l'immancabile Linus. Tutti passano dietro alla safety car per problemi di traffico. Lasciamo il mare e in bici raggiungiamo la truppa in Piazza Cavour, ormai qui ognuno ha seguito il suo passo e i podisti si sono 'spalmati' lungo tutto il percorso, i primi tra poco arriveranno al ponte sull'Ausa, poi i Padulli, via S.Cristina, sotto Covignano e poi la salita delle Grazie dove li attende una bella mangiata con salsiccia e piadina. io quest'anno non ho fatto la gara causa fermo-ape che ronza, quindi continuo la serata andando a vedere le stelle cadenti, uno spettacolo unico (2-fine).

PODISTICA DELL'ASSUNTA RIMINI 12 AGOSTO

Ieri sono andato a vedere il 'Palio dell'Assunta' gara podistica non competitiva di 10k dal porto fino a Covignano - le Grazie. Unica difficoltà la salita finale di 500 metri al 12%.
Vento incredibile alle ore 19 sulla palata, comunque tutto pronto per il via. Mi fermo a chiacchierare con qualche amico, mentre vado dietro al tendone per rtipararmi dal vento. Un'organizzatrice dai capelli rossi inflessibile, mi dice che non possiamo stare e che neanche le bici si possono lasciare. Allora precediamo la carovana e ci appostiamo in Viale Vespucci. Scorgiamo alcuni paracadutisti, per i lanci previsti. Poi sapremo che uno di questi, causa il forte vento è rovinosamente atterrato su un turista (1 - continua).

mercoledì 12 agosto 2009

CALENDARIO PODISTICO


Anche se arrivo tardi vi voglio segnalare due occasioni podistiche:
la prima oggi 12 agosto PALIO DELL'ASSUNTA gara podistica non competitiva di 10k con partenza da Rimini porto alle 19.30 e arrivo alle Grazie.
La seconda 30 agosto 21k GIRO DELLA PANORAMICA - GABICCE per ulteriori info klicca qui

Per quella di oggi fermo pesca per me causa trattamento anafilattico (vedi prec.post)
Per la seconda (che mi piacerebbe molto) dipende dai triathlon di cui vi dirò il Venerdi prossimo le decisioni.

domenica 9 agosto 2009

ALLENAMENTO BIKE COL GIALLO


Se di solito spreco un paginone per raccontare le mie avventure e metto alla prova la pazienza di voi blogger , questa volta, visto le cose che mi sono capitate ne scriverò due!
Veniamo con ordine. Sono tornato giusto 1 ora fa da un allenamento di 93 km. bike con questo itinerario:
RIMINI-Verucchio-Montemaggio (salita)-Chiesanuova-Montegiardino-Faetano e ...sorpresa!
Parto alle 5 e 30 tanto non riesco a dormire. Albeggia, guardo il sole sorgere da dietro le spallette del Ponte Tiberio e via verso l'entroterra. Verucchio, tutto bene, vado veramente piano perchè, in direzione S.Leo mi aspettano gli otto km. di salita di Montemaggio. Li faccio abbastanza bene, anche se vedo segnali un pò strani in giro, animali colpiti dalle auto durante la notte tra cui un istrice (poveretto) con tutti gli aculei sparsi per la strada. Mi volto guardingo scollinando per Chiesanuova, confine di stato con la repubblica più piccola del mondo, San Marino. Arrivato quasi a Montegiardino penso di fare la pedecollinare sotto il monte Titano, poi Fiorina, Grotta Rossa e a casa, magari al mare, quando ad un tratto, in discesa, sento un ronzio e un'ape mi punge proprio nei 3 cmq liberi sulla fronte!
Non è che senta tanto male ma chiedo ad uno in bici se si vede qualcosa; l'arrossamento c'è. decido di deviare per Faetano-Marano-Coriano (direzione)-S.Salvatore-S.Lorenzino-Riccione-Misano. La allungo di un pò ma vado a farmi visitare alla Guardia Medica in spiaggia (che purtroppo conosco già bene) .
Arrivo alle 8 e 45, un buon tempo per 75 km. ma c'è la fila e perdo quasi tre quarti d'ora. Il simpatico Dottore mi disinfetta, la ferita si sta sgonfiando, niente di che, ma mi dice di fare domani il richiamo dell'antitetanica, consiglio dedicato -dice lui- proprio ai biker che si spostano in zone di campagna e possono riportare abrasioni e punture d'insetti.
Mi rimetto in giro per Rimini dove arrivo dopo tre ore e 40 di corsa effettiva. Se non ci fosse stato il giallo dell'ape sarei arrivato a casa alle 9 e mezza ma non fa niente, banale incidente del mestiere e SEMPRE AVANTI CON LO SPORT!.

sabato 8 agosto 2009

ALLENAMENTO COMBINATO NUOTO CORSA

Rimini - Stadio Romeo Neri

Lasciando perdere tanti piccoli allenamenti nuoto oppure bici - oppure corsa svolti in questo periodo, vi voglio raccontare di ieri 7 agosto ore 18, combinato nuoto corsa.
Arrivo a Rimini al bagnino a Marina centro e gli dico di custodire le scarpe da corsa e la maglia.
Mi immergo per 24' 50'' di nuoto con la nuova tecnica di bracciata in 'portanza', risalgo a riva, lascio gli occhialini e mi metto le scarpe ancora fradicio di acqua. Sorsata dalla bottiglietta per togliere il sapore del sale, poi verso lo stadio R.Neri per 19' 51'' di corsa nel parco Cervi. Precedente tempo in zona cambio (T1=1' 42''). Arrivo allo stadio, saluto gli amici dell'Olimpia Amatori, Elena e Alessandro, fresco maratoneta, e inanello qualche giro di pista. Sosta per stretching (10' 44'') . Saluto Max e Fabio, ottimi velocisti sui 400 m. e ritorno al bagnino (13' 24'' corsa lenta)+(13' 43'') con allunghi.
faccio la doccia in spiaggia e torno a casa in bici (però la bici è troppo poca e non conta).
Spero che il post vi sia piaciuto.

venerdì 7 agosto 2009

PERCHE' IL BLOG

Chi di corsa se ne intende...

Dopo alcuni mesi di presenza sul web, in questa pausa di ferie o pseudo tali e di scarsa presenza blog-nautica, è necessario fare alcune precisazioni:
PERCHE' UN BLOG
Perchè, in prima istanza, voglio condividere le 'fatiche' sportive (o che si avvicinano allo sport) con tutti quelli che si trovano nella rete.
PERCHE' UN BLOG DI CORSA
Perchè un blog di corsa io che sono quasi-triathleta. Perchè lo spirito dei podisti, e di VOI amici podisti che mi avete seguito da tutti gli angoli del pianeta, è quello giusto, alternativo, distaccato, caparbio, operoso, privo di vanterie, pulito, cosa che a volte non sempre contraddistingue gli atleti o i super atleti delle multidiscipline.
PERCHE' SCRIVERE DI SE' STESSI
In realtà ho cercato di non annoiare nessuno con inutili vanterie o 'esternazioni' anche perchè non ho tempi o record da difendere ma sono un atleta (tra virgolette) diesel che carbura dopo tanti km.
PERCHE' PARLARE DEGLI ALLENAMENTI
Perchè può darsi che ancora ci sia qualcuno che non conosca benissimo i BELLISSIMI luoghi dell'entroterra italico Romagnolo-marchigiano che io tento di incentivare.
Mi sembra buono apprezzare i luoghi che ti fanno da culla-cornice quando corri.
PERCHE' PARLARE DELLE MULTIDISCIPLINE
Perchè è bello alternare più modi di 'soffrire' con allenamenti aerobici che spaziano dalla corsa, al nuoto, al trail, alla bici...c'è sempre qualcosa da scoprire dovunque le gambe o le braccia ti portino.
SEMPRE AVANTI CON LO SPORT E ALLE PROSSIME AVVENTURE. GRAZIE DEL SOSTEGNO MORALE E A VOLTE ANCHE FISICO...CONTINUATE A LEGGERMI...CIAO A TUTTI DA CIRO!

martedì 4 agosto 2009

lunedì 3 agosto 2009

POST DI IERI - BICI DI 70KM. A MONTEMAGGIO

Breve post da un'altro computer sulla bike di ieri. Ho fatto il primo pezzo del giro dietro San Marino che faceva Pantani.Per ulteriori spiegazioni vedi il nuovo post di PANTHARUN. MOLTO SUGGESTIVO.

foto-parco-r.jpg

sabato 1 agosto 2009

GIRO BIKE (PROBABILE) DI DOMANI 2 AGOSTO

E' un giro di 70 km. con due salite toste : una al 30 km. Montemaggio, una al 35km. Fiorentino - Borgo Maggiore, il resto, discesa fino a Rimini.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails