domenica 26 luglio 2009

LE 28000 PEDALATE



Questa mattina, sveglia di buon ora, cioè all'alba e partenza alle sei meno dieci per l'itinerario già postato sabato. Primo obiettivo San Marino, Borgo Maggiore. Faccio la superstrada venendo da Rimini, a quest'ora non c'è nessuno, bello fresco, faccio alcuni esercizi di riscaldamento appropriati per le salite come insegnato da Davide Cassani. Dogana, Domagnano, la strada si inerpica con pendenze del 8-10%. Tutto bene, non forzo l'andatura e arrivo a Borgo Maggiore, strada sottomontana, poi discesa a falsopiano per Montegiardino - Fiorentino. Improvvisa deviazione a sinistra alla rotonda altrimenti finisco a Carpegna. Qui ci sono già stato ma tanti anni fa, non c'erano le rotonde, fortuna che mi aiuta la segnaletica. Proseguo direzione Mercatino Conca ma devo scollinare 3 km. di salita al Poggio, incontro la prima persona da stamane; un signore di 79 anni di Genova! che in bici va nella mia direzione, gli chiedo info sul percorso, lo ringrazio e proseguo (proprio bravo sto tipo). Dopo 5km. di discesa con un panorama mozzafiato passo nel centro di Mercatino attento ad imboccare il ponte sul Conca, poi inizia la salita per monte Altavelio 5-6 km. di salita anche al 12%. Mi fermo un attimo per riposare e telefono al Mitico Jane per sincerarmi dell'appuntamento, sono le otto meno un quarto e mi dice che sta scollinando provenendo da Piandicastello. Arrivo al punto stabilito per il ritrovo e ti vedo il Mitico, su una salita da paura superattrezzato da Maratona dle Dolomites, con camel bag arrivare puntuale. ci si incontra, lui scherza sul ritardo (10'), ma cosa vuoi che siano 10' su un percorso di 40km. Ora inizia il bello, si va per Tavoleto il prossimo dei sette colli che dobbiamo affrontare attraverso una serie di saliscendi e alcune salite abbastanza infide. Dopo una discesa mi capita di arrivare su di una strada con una forte contropendenza e di dover schivare all'ultimo minuto un gruppo di biker messi in mezzo alla strada! Non mi si aprono i fermi dei pedali (messi ieri nuovi) e per evitare danni vado ad 'accasciarmi da fermo su una parte di prato! Fortuna che tutto va bene, ma certo che questi 'colleghi' dovrebbero stare più attenti! Altro nugolo di ciclisti, questa volta in manovra, Mitico e' schizzato avanti con la sua bici dalle numerose moltipliche, lo raggiungo poi proseguiamo assieme per Mondaino,Montegridolfo Tavullia. Lo spirito trail di Mitico è quello giusto perchè abbina la competitività sportiva alla giusta osservazione di questi bellissimi luoghi;incredibile, riesce anche a fare le foto!! A Tavullia io prendo per il centro, sempre addobbato con bandiere di VALE, lui continua il suo Trophy. Ciao, ci vediamo la prossima volta. Il resto è trasferimento attraverso San Giovanni, Cattolica, Misano, Riccione e Rimini. Per compiere l'impresa di 103km. sono stati necessarie 4 ore e 45' e facendo una media con computer della bici ben...28000 pedalate. Bellissimo questo giro che propongo (per questo l'ho fatta un pò lunga) a chi si vuole divertire in bici da strada nella natura, percorsi in parte ombreggiati, difficoltà media. Ciao.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails