martedì 21 luglio 2009

CRONACA DELLA GARA

L'arrivo in un'immagine dell'organizzazione
ECOTRAIL SASSOSIMONE SIMONCELLO (2 Parte). Veniamo ai momenti dei preparativi alla partenza: incontro ancora Nic del blog Carpe-Running e un suo amico, ci salutiamo per la prima volta di persona e ci ripromettiamo di ritrovarci sul blog. E' il momento della spunta, si entra negli stalli della prepartenza. Non so perchè, entro tra i primi, così allo sparo mi trovo davanti. La foga della gara mi fa perdere il ritmo impostato in allenamento, così compio i due giri del centro città ad una velocità troppo sostenuta (mi capita spesso). Rallento anche perchè sta arrivando la salita vera e cerco di impostare un certo ritmo sui 5 5.10 al km. Di solito non uso il Garmin, fidandomi più di stime a sensazione, certo che qui servirebbe non poco. In certi tratti converrebbe quasi camminare ad ampie falcate più che correre, visto la pendenza, comunque cerco di corricchiare anche nei tratti più duri per non indurire i muscoli. Incontro Miticojane che rinviene ddalle retrovie, parliamo un pò. Anche lui come altri esperti di eco trail giudicano il percorso troppo simile ad una podistica normale. In effetti, solamente all'ottavo nono km. si arriva a toccare l'erba dei prati dell'Eremo di Carpegna. Il panorama, complice la bellissima giornata è mozzafiato, la salita è allietata da prati fioriti e da mucche al pascolo. Ridiscendo e qui cambia tutta la musica: stretti sentierini campestri obbligano i piedi dei partecipanti ad un difficile equilibrio, il terreno poi cambia in una pietraia, il tutto complicato dall'utilizzo dei muscoli quadricipiti in dose massiccia viste le pendenze. capisco cos'è il TRIAL e decido d'ora in poi di incrementare le sedute di corsa in discesa. Il fiato c'è, giungo all'ultimo ristoro , sull'asfalto stradale e comincio a venir giù a rotta di collo...Riesco a riprendere due concorrenti che mi precedono e anche i miei due tifosi, appostati sul percorso, Guido e Arnaldo, mi incitano dicendomi che ormai è tutta discesa. Sprinto verso il traguardo anche se mancano ancora 5 km. Le gambe girano ed è difficile fermarle, vedo il paesino di Villagrande ingrandirsi in lontananza penso che ormai il più sia fatto, quando arrivano gli ultimi 2 km. in contropendenza. giuro che per un attimo (non è il mio stile) ho deciso di fermarmi, poi rassegnato ho cominciato a soffrire in salita, che poi non era un granchè ma avendo sprecato energie... Arrivo finalmente al traguardo incitato dai miei tifosi e familiari (certo che se nel percorso trovi qualche incitamento male non fa)[2-continua]

2 commenti:

Miticojane ha detto...

Bravo Ciro, come prima gara trail è normale che ti sia piaciuta, comunque se fosse stata come l'anno scorso saresti ancora più entusiasta, in agosto organizziamo un giretto un Bike, anche sul marecchia, ciao

ciro foster ha detto...

ok, ci vediamo sulla ciclopedonale del Marecchia!ciao

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails