martedì 2 giugno 2009

10 "ironmike" Triathlon sprint (ebbene si...) in piscina. 2 giugno 2009


Prima gara della stagione di Triathlon dopo tanti duathlon: sono vicino a Bologna, pronto a partire nella sesta (dico sesta) batteria di sette complessive.Per chi non lo sa (e non lo sapevo nemmeno io finchè non ho provato) spiego com'è la partenza del triathlon in piscina. Secondo la classificazione del rank vengono chiamati 5 o 6 concorrenti per corsia, poi trai i 5 o 6 si fa a chi la fa più sporca a dichiarare un basso tempo nei 100m. s.l. Allo sparo dello starter parte prima il primo ( cioè quello che ha dichiarato un tempo più veloce) poi gli altri in successione. Se vi capitano come a me i piedi di un simpatico pennellone di due metri che si agitano davanti, senza possibilità o quasi di sorpasso, allora la prima frazione si conclude in 18-19 minuti! Dopo 2 vasche sono riuscito a passarlo, ma il ritmo-gara non era proprio un gran chè. I)n bici, sbaglio l'uscita (non segnalata), torno indietro, tento di raggiungere un fuggitivo, lo raggiungo dopo un kilometro. Assieme, ma tirando sempre io raggiungiamo, al quinto km. Zanna, concorrente dalle spiccate doti ciclistiche si mette davanti, così questo terzetto giunge appaiato in seconda zona cambio. Io lascio la bici e comincio i due giri nel parco consortile di S.G.Persiceto. Avevo dato troppo in bici, così, il ritmo forsennato della corsa a piedi si fa sentire. Poi quando scendo dalla bici non riesco mai a correre bene (devo fare un pò di Brick-training).Taglio il traguardo con il tempo ufficioso di 1 ora e 24'.
Conclusioni: 1-bisogna allenarsi con una tabella specifica, non con i consigli di youtube. 2-In fondo è una rimpatriata tra amici, il risultato non conta. 3-L'importante è tornare a casa sani e salvi.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails