mercoledì 30 dicembre 2009

CARO, VECCHIO NUOTO


Mi ci voleva proprio un allenamento in Piscina.
Nonostante l'affollamento causa squadre in acqua,
nonostante giovani e vecchi sgomitanti (bravi),
nonostante un cazzotto nella pancia (per sbaglio),
nonostante l'allenamento così composto:
32'59 warm up
25m.=27"58/50m.=58"62/100m.=2'12"60/50m.=1'00"57/25m.=25"04/25m.=27"92/25m.26"09/50m.=1'04"01/
21'04"49 defaticamento....
EVVIVA il caro VECCHIO NUOTO!

ANCORA MARATONE

Rassegna stampa da:
The International Marathon package

Paris Marathon 5th April 2009

A MUST for everyone who did not get an entry into this year’s Flora London Marathon.
Date: 05 Apr 2009 (per chi non ha trovato 1 posto a Londra)
Country: France

Madrid Marathon 26th April 2009

Run in the Madrid Marathon as an alternative to running in the Flora London Marathon on the same day! (lo stesso gg. della MARA di Londra)
Date: 26 Apr 2009
Country: Spain


Volkswagen Prague Marathon - Sunday May 10th

Thousands of runners from Czech Republic & from 71 countries from all over the world participate in the Volkswagen Prague Marathon every year. (gettonata da 1000 di podisti)
Date: 10 May 2009
Country: Czech Republic


Copenhagen Marathon - 24th May 2009

The Marathon course takes you by numerous historic sights and landmarks in Copenhagen
Date: 24 May 2009 (si corre attraverso storia e territorio)
Country: Denmark


Stockholm Marathon 30th May 2009

Join 18,500 runners from all over the world & run the 31st Stockholm Marathon in this beautiful city
Date: 30 May 2009 (unisciti a 18500 runners)
Country: Sweden


Helsinki City Marathon 15th August 2009

The Helsinki Marathon is run in the Setting of Baltic Sea and Open Parks
Date: 15 Aug 2009
Country: Finland


Reykjavik Marathon 22nd August 2009

The climate is perfect for marathoning! It´s a unique running experience. Reykjavik city has some of the cleanest air in the world so you can enjoy a breath of fresh air.*
Date: 22 Aug 2009 (la MARA con l'aria più buona del Mondo!)
Country: Iceland


Real Berlin Marathon 2009

Your chance to run the course of the fastest marathon in the world!
Date: 19 Sep 2009 (puoi correre la MARA più veloce del mondo!)
Country: Germany

Marine Corp Marathon Washington Sunday 25th October

Join 30,000 runners for the 34th Marine Corps Marathon. Alternatively if you want to experience the atmosphere without running 26 miles – why not participate in MCM10K
Date: 25 Oct 2009 (o ti unisci ai 30000 per la MARA oppure fai la 10K)
Country: USA


Venice Marathon - Sunday 25th October

Run in one of the most beautiful cities of the world. The Venice marathon course is basically flat and fast.
Date: 25 Oct 2009
Country: Italy

Lausanne Marathon Sunday 25th October 2009

The Lausanne Marathon is a beautiful way to discover the Geneva Lake & the Swiss Mountain
Date: 25 Oct 2009 (Vedi - se puoi- il Lago di Ginevra e le montagne svizzere)
Country: Switzerland

ING New York City Marathon - Sun 1st Nov 2009

Guarantee your place now in the 2009 ING New York City Marathon!!
Date: 01 Nov 2009 (con qs. organizz. hai il posto garantito a NY)
Country: USA

Tokyo Marathon – Sun 28 Feb 2010

The race takes place in one of the most legendary and thriving cities in the world. With a course that symbolises the past, present and future of Tokyo, this really is a unique international event to be part of. (Un evento unico che avviene in una delle città più fiorenti del mondo combinando passato e presente)
Date: 28 Feb 2010
Country: Japan

Boston Marathon – Mon April 19, 2010

Join thousands of others in the world's oldest annual marathon on the historic and challenging course. (un percorso da sfide)
Date: 19 April 2010
Country: USA

lunedì 28 dicembre 2009

ALLENAMENTO E 9 COLLI



Oggi allenamento di...corsa nella ciclabile attorno a Rimini. 52' per 9.7 km.....ma la novità è........................................................MI SONO ISCRITTO ALLA 9 COLLI CLASSICA GRANFONDO DI CICLISMO DI CESENATICO CHE SI CORRERA' IL 23 MAGGIO 2010 (IN BICI 200KM. CON I FAMOSI 9 COLLI DELL'ENTROTERRA RIMINESE/CESENATE). SIAMO, E DICO SIAMO GIÀ 10000, A QUANTO ARRIVERÀ IL GRUPPO DEI PARTECIPANTI? SE VUOI ISCRIVERTI O INFO KLIKKA QUI 




Leggi la rassegna stampa:
La corsa ai pettorali, per prendere parte alla 40ª edizione della Nove Colli, proprio non accenna a placarsi. Nella serata di giovedì scorso, è stata effettuata la pre-iscrizione numero 10mila, prontamente battuta e superata, dunque si avvicina sempre più velocemente il raggiungimento del tetto massimo fissato in 12mila adesioni.
Si confermano dunque le previsioni degli organizzatori del G.C. Fausto Coppi in merito al trend di iscrizioni: entro la fine di dicembre, potrebbero essere assegnati anche gli ultimi pettorali.
Alle 11,30 di oggi, lunedì 21 dicembre, i partecipanti alla gara sono già 10.214.
Nello specifico, gli uomini sono 9.752, mentre le donne 462.
Gli italiani rappresentano la quota più alta, con 9.229 ciclisti che hanno già effettuato la pre-iscrizione, cui dovrà seguire, come da regolamento, il pagamento della quota di partecipazione.
Attualmente le regioni più rappresentate sono l’Emilia Romagna, la Lombardia, il Lazio e la Toscana, mentre le nazioni col maggior numero di pre-iscritti sono Germania, Svizzera, Belgio.
Tra i potenziali partecipanti – questa una curiosità - se ne segnalano tre provenienti dal Venezuela, Afghanistan e Panama. A contendersi il titolo di squadra più numerosa della Nove Colli 2010, si stanno sfidando la Us Bormiese Ediltrasporti ed il Gs Sportissimo Top Level di Modena, rispettivamente con 94 e 94 iscritti.

domenica 27 dicembre 2009

ALLENAMENTO COL GARMIN...DAVVERO BUFFO!!!!! E' CARNEVALE!!


Oggi, dopo le solite storie del Natale, riparto per un allenamento, veramente tosto,pensavo. Saluto Guido al Bar, accendo il Garmin e vado nel parco vicino al Ponte di Tiberio.Avevo impostato il Garmin Su VIRTUAL TRAINER per percorrere un allenamento che avevo già fatto in precedenza. La funzione WARMUP mi avrebbe permesso di agganciarmi al percorso, facendo prima un percorso di riscaldamento. Non so cosa ho premuto, o non ho premuto, però mi dava la BUSSOLA (COMPASS) E 550 METRI AL PERCORSO. Come si vede dal grafico, ho 'razzolato' per tutto il parco allagato, superando in maniera molto comica per i presenti ANCHE GLI ARGINI DEL FIUME, e la bussola impazziva sempre più assieme al proprietario del Garmin! Ad un certo punto decido di andarmene per un allenamento 'mio', ma la fascia  cardio, che non avevo mai controllato, mi scende sulla pancia! Mi 'apparto' per spogliarmi sotto l'occhio sospettoso di una coppia di 'austeri'  e attempati sposini, ma devo assolutamente rimettermi a posto. Finite le vicende comiche, riprendo la corsa monte-mare per un tot. di 9.7km. passo (lento) di 5.2m./km. (più veloce 4.12) tempo 51.57....senza i dati cardio mai arrivati! EVVIVA GLI SVEGLI!!!!

giovedì 24 dicembre 2009

E' ARRIVATO ANCHE QUEST'ANNO IL 25 DICEMBRE


Anche quest'anno è arrivato il 25/12, tra corse, allenamenti, lavoro, computer linux che non vanno o vanno, VOLEVO AUGURARE A TUTTI 
UN SERENO NATALE DI PACE!
Divertitevi e lasciate perdere la linea. Ciao!!!!!!!!!!!!!!!

venerdì 18 dicembre 2009

CALENDARIO MARATONE


DAL SITO PODISTI.NET=
Calendario 2010 (date verificate sui siti ufficiali o comunicate):

21 Febbraio - Siracusa Marathon
21 Febbraio - Verona Marathon
28 Febbraio - Maratona delle Terre Verdiane (Salsomaggiore-Busseto)
07 Marzo - Placentia Marathon (Piacenza)
07 Marzo - 1^ Federico II Marathon (Castel di Monte Andria-Barletta con arrivo a Trani)
14 Marzo - Treviso Marathon
14 Marzo - Brescia Marathon
21 Marzo - Maratona della città di Roma (data ancora da confermare)

21 MARZO BRIANZA MARATHON
05 Aprile - Maratona del Lamone (Russi)
11 Aprile - Milano Marathon
25 Aprile - Maratona Sant'Antonio (Padova)
02 Maggio - Maratona d'Europa (Trieste)
02 Maggio - ColleMar-athon (Barchi-Fano)
09 Maggio - Maratona del custoza (Sommacampagna VR)
13 Giugno - Maratona di Suviana
24 Luglio - Rimini Golden Marathon

Autunno:
10 Ottobre - Maratona d'Italia (Carpi)
10 Ottobre - Malcesine (TN) Garda Lake Marathon
24 Ottobre - Maratona di Napoli
14 Novembre - Turin Marathon (Torino)
12 Dicembre - Maratona di Reggio Emilia
19 Dicembre - Pisa Marathon
31 Dicembre - Calderara (BO) Maratona di San Silvestro

giovedì 17 dicembre 2009

ALLENAMENTO CON LA NEVE


Stasera, ore 19.30 allenamento con 1° DI TEMPERATURA E VENTO DI MAESTRALE allo stadio Romeo Neri. Dicevo, se ce l'ha fatta Mercurio, ce la devo fare anche io....però è stata dura!
Bardato di tutto punto con completo Mizuno esco dalla porta del centro Olimpia e....rientro! Decido di fare 10' di cyclette per non compromettere le articolazioni.
Riesco e mi dimentico di accendere il Garmin. 4 - 5 giri all'interno dello stadio e 3km. fuori. Dove c'era il riparo non c'è stato male, dove c'era vento...si congelava!
A mia 'discolpa' i km. fatti in questo periodo:


8 dic km. 21 mezzamaratona Rn-Montescudo
10 dic km. 7.5 allenamento
13 dic. km. 14 gara a Savignano
17 dic. km. 6 Stadio.
TOTALE KM.48.5

Grazie sempre a Mercurio ho trovati i link QUI DELLA PODISTICA DI SAVIGNANO.
Devo aver patito la mezza di martedì perchè per 14km. ci ho messo 1h 05'00'' alla media di 4.39/km. Oppure è che gli altri vanno troppo forte!

domenica 13 dicembre 2009

PODISTICA 14.4 KM. SAVIGNANO SUL RUBICONE (fc)



Domenica 13/12/09 ore 9.30 precise, parte la 14 km. di SAVIGNANO SUL RUBICONE; NON LO SAPEVO, ma bisognava stare davanti perchè lo stradello di campagna è intasatissimo di podisti. Si cammina per 500 o più metri, per i più pignoli ci vorrebbe il REAL TIME, ma fa lo stesso, poi tutti sull'argine del fiume varcato da Cesare quasi 2000 anni fa. Non piove, ma il tempo minaccia peggioramenti, temperatura intorno a 5 C°. Incontro un gruppetto del mio passo, vado ai 4.40 - 4.50 km., insomma, martedì ho anche fatto la MEZZA di Montescudo e venerdì allenamento, mi mantengo su medie possibili da amministrare. Uno del gruppetto scatta avanti, io prima dico che ci sto, poi rimango col mio ritmo. Giro di boa e ristoro sul ponte, io ai ristori, perdo sempre 20/30".Comincia a piovere fitto e le pozzanghere sono abbastanza grandi. Davanti comincio piano piano a superare un  pò di concorrenti, alle calcagna sento un concorrente che farà con me tutto il ritorno. Salita appena percettibile, 4.50 - 5.00 (???), poi 'progressione' fino a 4.22, il concorrente dietro è sempre lì. Giriamo verso il centro di materiali edili sede dell'ARRIVO, manca 1,1/2 km. Il concorrente mi supera, io resisto cercando di sfruttare il vantaggio di essere dietro. Viale d'arrivo, molto trafficato per la SAGRA DI S.LUCIA, i vigili ci dicono di stare tra i birilli: tutti, anche il mio 'rivale' scartano sul marciapiede, ridotto ad acquitrino, un marshall, ci dice che dobbiamo riattraversare la strada, obbedisco, ma intanto, ritornando in mezzo alle auto il 'rivale' mi ha soffiato la volata!!
Dopo l'arrivo due parole, vista la ressa e la mancanza di docce e spogliatoi con Andrea, sempre velocissimo, Gianluca, che ho riconosciuto dal post di MiticoJane (ciao Gianluca, ci si conosce da 1 bel pò èh), Onorio, che penso sia arrivato 1 ora fa, poi a casa sotto un nubifragio di acqua e di traffico.
CONCLUSIONI
tempo ufficioso 1h 05' 02''
km. dal Garmin 14.00 (e non 14.400)
passo 4.40 min./km.

poteva essere anche 1 bella gara, la pioggia non aveva disturbato molto e poi ce l'hanno avuta tutti tranne quelli arrivati sotto i 35'.
Un appunto sul finale in mezzo alle macchine e la strettoia dell'inizio. Non che cambiasse molto ma un mezzo rettilineo per l'arrivo sarebbe stato più sicuro e scenografico.

Pacco gara: torrone natalizio da 300gr(anche se per noi abituati a soffrire il pacco gara non va neanche menzionato ma è un optional).!?!?
Ciao a tutti e sempre avanti con lo sport!

venerdì 11 dicembre 2009

PROVA CARDIOFREQUENZIMETRO


HEART RATE
Stasera allo stadio per provare il cardiofrequenzimetro. Accendo il Garmin...ci mette 1' per beccare i satelliti non è molto tempo ma qui fuori ci sono 4-5 gradi alle sei di sera. Parto per una corsetta dentro lo stadio, non vedo nulla sul display, allora cambio schermata e mi ricordo di avere letto sul manuale in inglese che dà le zone di frequenza cardiache, in piccolo i battiti istantanei.
Sembra di essere spiati da vicino, F:C:2 F:_C: 3, però deve servire se ci sai fare.
Esco con gli altri al difuori dell'anello in tartan, sull'ASFALTO, non so com'è ma ci corro meglio, il polpaccio non si fa sentire. Il gruppo dei forti runner tira la volata, io guardo il cardio e vedo F:C:4, poi penso che sia settato su 220b.max e dico ma qui sono 'sballato', però non sento tutta sta fatica. Vado a casa, scarico tutto su Trainer Center e vedo che il garmin era settato giusto, grazie ai dati inseriti quando l'ho comprato, quindi, niente paura, le zone vanno fino a 5 dove c'è il max di 173 bpm come da 'contratto' e non 220....fiuu, tutto regolare, cosa vuol dire l'inesperienza.
n.b. hO ANCHE OPTATO PER SPORTTRACK CHE MI SEMBRA MOLTO BUONO PER L'ARCHIVIAZIONE DI OGNI MINIMO PARTICOLARE DELL'ALLENAMENTO.

giovedì 10 dicembre 2009

I VALORI IN GIOCO


OGGI ho visto la classifica della Rimini-Montescudo: 94° in 1h 56' 11"  km.h.10.89 passo di 5.3 km. però l'ispirazione mi viene da una frase del Mitico: "Non importa il tempo ma come sei arrivato". Infatti è vero.

martedì 8 dicembre 2009

MEZZAMARATONA RIMINI-MONTESCUDO E streamofconsciousness


Le 3 e 10, suona un allarme di qualche sveglia, sei sveglio, no controlla l'ora non ti devi ancora alzare, oggi come sai c'è la gara, ci vai vero? No, non ci vai, senti quel dolorino...poi ieri shopping deleterio a Bologna, non ti sei allenato abbastanza, dai vacci, no, meglio di no, in proiezione maratona...ma quale maratona......!?
Miao, miao, chi è? Una persona che fa le fusa non è possibile, è il gatto, vuole mangiare, intanto allora alzati, che tempo cè? Ma non piove, metti fuori il termometro...incredibile 15 gradi, è Garbino (Libeccio N:d.T.), ormai sei in piedi vai, prendi l'auto, musica in macchina a tutto volume, Ritrovo V.Palmiri, ma come?! è chiusa! Parcheggio, pettorale pacco gara...Ah, ecco i mitici, adesso sei più sorridente, Cristina e MiticoJane, ecco il blogpoint, pensa,come a Firenze...poi ciao Andrea, farai quell'IRONMAN? Bravo, hai montati i pezzi di quella bicidacrono non proprio economicissima...ciao Adler, sei alla tua 17° MARA, ma questa è una mezzamara...cosa? quell'omino ha dei numeri sulla maglia  728=N°tot di MARE 28=N° di MARE di qs anno Ma pensaunpò e tu che nn ne riesci a pianificare nemmeno 1!
Start, pezzo di km.2 pianeggiante, come al solito si va troppo forte, Mitico lo vedi davanti, è il percorso della corsadelgas di ottobre. Si sale e si scende, sali e scendi Bravo Ciro dice Ivan in MTB, cerca di amministrare...vento pioggia, però anche caldo. Trovati un gruppo del tuo passo e vai fino a Ospedaletto, e tutta quasi piana. Ospedaletto, salita da bici, vai vai ce n'è ancora, sole vento, amministra ancora hai un pò di fastidio alla gamba dx, non fa niente, fermati anche ai ristori per il tè (niente pasticcini però sennò è troppo!).
Fai ritmo, ritmo, respirazione e ritmo, supera quello che si è fermato. Ancora saliscendi, crisi del 7° km. alla fine, non è neanche tanto ripida qui ma è crisi.
Quanto ci mette a passare sto -7 km.?Forse è meglio se il garmin lo lasci a casa per le gare.Togliti i manicotti sei cotto e fa caldo, dolorino sotto al piede, distraiti col fantasmagorico paesaggio, sole, pioggia, la crisi è passata ma arrivi alla salita-zen quella che per passare gli ultimi 2km. devi fare una tesi di laurea in filosofia, si corricchia lo stesso, non azzardarti a camminare come hai fatto prima eh? Chi parla al microfono?, ma allora il traguardo è vicino, diversoperò dall'andare in bici eppuresonposticheconosci.
Cartello dell'ultimo km. lo vedi anche se non c'è, ECCO IL MITICO, AH È GIÀ ARRIVATO, certo è inpalladavvero, va MOLTOFORTE, ti fa anche la foto DOPO VALLA A VEDERE QUI  la strAda spiana poi paese dai che ce l'hai fatta, acciottolato e piazza con lo striscionemedagliaristorodoccepullmanperRimini anchequestaèffatta seMpre l'importante è CREDERCI E CERCARE DI ALLENARSI UN PÒ MEGLIO.
CIAO!

BLOGPOINT ALLA RIMINI - MONTESCUDO

Siamo anche noi, nel nostro piccolo, riusciti a fare un BLOGPOINT alla MEZZAMARATONA RIMINI-MONTESCUDO oggi martedì 8 dicembre.


Nella foto MiticoJane Cristina e CiroFoster

domenica 6 dicembre 2009

PRIMO ALLENAMENTO COL GARMIN


Questa mattina, complice un tempo ideale per la corsa (quasi sole e 11 gradi centigradi), ho provato ad allenarmi col GARMIN Forerunner 305 appena comprato. E' vero che andando a sensazione si affinano le propriocezioni relative al gesto atletico, però anche andare a cicco e spannelLa (a casaccio N.d.T.) non è proprio il massimo.
Sono stati solo 30 minuti, in preparazione della mezza in salita di martedì prossimo (Rimini-Montescudo), ma mi hanno insegnato cosa vuol dire ritmo.
caratteristiche dell'attrezzo e suo comportamento:Ottime, alcuni detrattori sostenevano che per prendere il segnale dei satelliti ci impiegava un tempo lunghissimo che portava l'atleta, fermo, al congelamento, invece in qualche decina di secondi , il Garmin si è subito settato a dovere. Negli attraversamenti di strade mi sono dimenticato di mettere AUTO PAUSE, dava valori ovviamente non corretti, ma per il resto, trascurando qualche momento in cui ci deve 'pensare' quasi in maniera umana (fa 1 pò impressione?!) è andato benissimo.
Anche lo scaricamento col programma Training Center è rapidissimo e intuitivo, poi si può accedere alla scenografica utility di GOOGLE HEARTH. Unica pecca, la mancanza di un interfaccia Linux-compatibile, per cui ho purtroppo dovuto usare il computer ancora con S:O: del famoso brand americano. A quando uno sforzino di GARMIN in tal senso?

sabato 5 dicembre 2009

T.D. RIMINI CAMPIONE D'ITALIA 2009


rassegna stampa
Era decisamente il caso di festeggiare per gli atleti e i dirigenti del Triathlon Duathlon SGR Rimini, visto che anche quest’anno, come nel 2008, sono riusciti a conquistare l’ambito titolo di Campioni d’Italia per società. Come dire che i ragazzi riminesi rappresentano la società sportiva migliore d’Italia in tutti i settori, dal giovanile in avanti, nel duathlon e nel triathlon. Non male.
E allora ecco che tutto il mondo delle multidiscipline riminesi si è riunito ieri sera, 27 novembre, al Ristorante Da Marco . C’erano gli atleti (grandi e piccoli), i tecnici del settore giovanile Romina Ridolfi e Piergiorgio Conti, i dirigenti Alessandro Alessandri, Giuliano Mami, Daniele Tosi, Massimo Torsani, Fabio Zanesco, l’Assessore allo Sport del Comune di Rimini Donatella Turci, gli ufficiali e i soldati della Caserma Giulio Cesare che hanno contribuito alla sicurezza del percorso durante il campionato italiano di duathlon - organizzato proprio a Rimini il 18 e 19 aprile scorso - gli sponsor e tutti i volontari che hanno contribuito alla realizzazione di questo evento che ha dimostrato ancora una volta come il Td porti grandi manifestazioni sportive sul nostro territorio.
Ma torniamo ai successi “sul campo”. In virtù di tutti i risultati conseguiti nel corso della stagione dai suoi atleti, il Triathlon Duathlon SGR Rimini è riuscito a diventare, per l’appunto, Campione d’Italia di società con ben 8219 punti, lasciandosi alle spalle il Torino3 a 6849 e il Padova Triathlon con 5332. Ancora una volta i riminesi si confermano dunque ai vertici della nazione grazie all’impegno e alla dedizione di tutti gli atleti e dei dirigenti che li seguono con grande passione.

lunedì 30 novembre 2009

'MARATONA' DI FIRENZE


Si capisce, entrando un pò dentro alla cosa, che la MARA, non è una gara, nè una corsa come tutte le altre; qui neanche i primi (o forse solo i primi, ingaggiati) corrono per denaro, eppure, ne fanno di sacrifici! E' una sfida, un modo di essere, capisco che per alcuni può diventare anche un'ossessione. Comunque ci arrivi, devi CREDERCI, portare le gambe oltre la linea del traguardo usando grandemente la testa. Come in questa blog-community, quella della corsa, così per la Mara c'è chi è ipertecnologico, e prepara la gara con un sacco di tabelle, chi si affida all'istinto, chi cerca di allenarsi sempre in modo divertente, chi sposa tutte queste cose per arrivare a qualcosa di più di 42195metri.
Forse un'altra atmosfera così si vive negli IRONMAN ma lì le cose sono forse ancora peggio...ve lo dirò quando andrò a vederne uno!
Comunque bellissima giornata, di sport, corsa e divertimento, da ripetere assolutamente provando tutta la distanza. QUI alcune foto prese letteralmente di corsa.

domenica 29 novembre 2009

COME HO VISSUTO LA 'MARATONA' DI FIRENZE



Premetto che non voglio confondermi con i veri maratoneti, che hanno partecipato regolarmente alla XXVI Firenzemarathon, ma c'ero anch'io e ne ho tante da raccontare e mi sono davvero divertito.
Veniamo con ordine: dovevo iscrivermi, un mese fa alla MARA, ma poi, visto vari acciacchi e il consiglio di grandi del podismo come MERCURIODACORSA, ho desistito.
Ma iscritti alla gara ci sono un sacco di miei amici esperti, poi il luogo per me è speciale: la città dove ho vissuto per 9 anni.
Si decide: sabato pomeriggio, neanche tanto presto parto assieme a figlia e moglie alla volta della capitale della Toscana.Serata in centro passata con abbondanti libagioni, incuranti dell'evento del giorno dopo.Poi a letto in un hotel nel centro, zona ponte alla Vittoria, veramente baricentrico per l'evento.

Oggi, DOM 29 novembre, mi sveglio ben presto e faccio una assolutamente abbondante colazione, poi mi reco verso la partenza.
Corsetta in via di San Frediano, Via Aleardi,Porta Romana.
Qui, alla fine della discesa, inizia il 3°km. Mi metto sopra uno spartitraffico, attendo, passano i keniani con la rai, poi i ragazzotti italiani all'inseguimento, poi più nulla,poi cominciano alla spicciolata gli atleti,poi i pacer con i palloncini.
Sono sullo spartitraffico e mi passano atleti di qua e di là. Pacer delle tre ore, ressa incredibile, ti vedo Paolo di Rimini, un vero esperto alla sua 17° prova, Ciao, lo saluto, poi balzo in 'pista' da abusivo, corro così per un pò di km.
Certo che va veramente forte, io il ritmo lo reggo bene (alla fine farò meno di 10km.) ma non so cosa succede a correre così per 42 km. e 195 metri! Dietro, c'è un bel serpentone di altre 9000 anime, in totale 10000 persone.
Chiacchieriamo così cerco di distrarre l'amico e di non fargli pensare agli altri 32km. non posso proprio tenergli la scia poichè la strada è affollatissima e bisogna stare attenti a non urtarsi. certo non ne ha bisogno. Via Pisana, Ponte della Vittoria, si ritorna indietro, porta della 'Rondinella'. Saluto Paolo che continua con passo spedito e torno indietro: pacer di 3 ore e mezza, 4 ore. Dopo cominciano i personaggi più folkloristici Coreani vestiti da samurai, mamme con carrozzina gemellare, cappelli stravaganti, senza dimenticare i mitici guidatori delle Handwheels che ci hanno preceduto. sono un pò appesantito dall'attrezzatura per fare le foto, ne scatto qualcuna. Mi è piaciuto questo assaggio di MARA ma prometto di fare più sul serio la prossima volta (1-continua).

giovedì 26 novembre 2009

ANCORA GINNASTICA


Oggi cyclette con programma vario, poi esercizi come da tabella, lo so non sono di potenziamento delle gambe ma le gare da fare nel 2010 (vedi post precedenti)prevedono anche l'uso delle braccia!

lunedì 23 novembre 2009

ALLENAMENTO IN DEPLEZIONE DI...TUTTO!


Oggi, cioè questa settimana, causa lavoro tempo =0 per gli allenamenti. Però alle 18.15, esco 15' prima dal lavoro e mi incammino a casa per ripartire di...corsa pochi min. dopo per un ALLENAMENTO NOTTURNO. Non sono molto incline a correre tra il traffico di notte, però questa volta devo. Parto subito forte per la rotonda Fellini. 10' neanche di stretching poi ripartenza per allunghi....lunghi. 1500metrix3, uno forte uno lento uno forte poi ritorno a casa.
I 3 1500 cronometrati hanno dato i segg. risultati: 6'02''35 (4.01 al km.)  -  6'46''53 (4.31 al km.) -  6'21''54 (4.14 al km.).
Ero in deplezione di tutto, cioè, stress lavorativo, non avevo mangiato ne' bevuto, ma c'è anche da dire che col clima di 12° e quasi assenza di vento le sensazioni erano buone.
Sempre il polpaccio-caviglia dx , ogni tanto sembrava essere morsa da un cane ma ora a casa va molto meglio.

sabato 21 novembre 2009

giovedì 19 novembre 2009

PALESTRA


Incredibile, oggi allenamento corsa allo stadio, poi palestra tipo BODYBUILDING per non dimenticare la parte superiore del corpo. In tabella alcuni esercizi svolti e le -poche- ripetizioni degli stessi. da riprovare!

mercoledì 18 novembre 2009

CALENDARIO 2010


Oggi ho dato un'occhiata alle novità del calendario DUA-TRIATHLON 2010 e che novità!
Ci saranno con tappe in tutt'Italia:
5 prove del divertentissimo CAMPIONATO DI DUATHLON 21 feb/18 apr.
3 prove del CAMPIONATO DI TRIATHLON SPRINT + FINALE NAZIONALE IL 12 SETT A CHIOGGIA.
5 PROVE di TRIATHLON DISTANZA OLIMPICA 23 mag/2 ott.
e 3 prove del nuovissimo circuito di 70.3, cioè il mezzo IRONMAN.
Dovrò scegliere bene le gare da affrontare, anche perchè nei mesi di aprile-maggio si preannunciano diversi gli impegni anche sotto il profilo podistico (anche 1 maratona?!) e ....dico sicuramente la GRANFONDO DI CICLISMO 9 COLLI DI CESENATICO.
Ci sarà bisogno di tutto il mio ingegno per organizzare al meglio il tutto e bisognerà tener duro!

martedì 17 novembre 2009

LA BICI



Riprendo il suggerimento di Giuseppe, blog LA CORSA , COSA C'È DI MEGLIO DI UN ALLENAMENTO IN BICI? Avrei voluto anch'io fare un bel giro defaticante in bike, soprattutto alla scoperta di un altro dei 9 colli che sto cercando di domare in vista della gara del 23 Maggio 2010 (205 km. in bici x 9 colli).
L'altro post vi parlai di GOROLO, il colle (non sono i sette nani) ultimo da scalare nella mitica GRANFONDO.
Questa volta il planning è su POLENTA, il primo colle da domare.
Per arrivarci da Rimini si percorre la via Emilia fino a Diegaro, poi si  gira a destra per Bertinoro, dove si trova la famosa piazza della Libertà
 
Collinello e Polenta. Si scala il colle da sud e, dopo essere arrivati alla chiesa di Dante Alighieri,
 
si scollina a Fratta Terme.
Lascio il percorso per tornare alla base girando a dx direzione fiume Ronco, poi Forlimpopoli e via Emilia- Cesena e Rimini per un totale di 110 km.
NON MALE COME ALLENAMENTO, NO!



RISULTATI DEI BECCHI+ALLENAMENTO

OGGI corsetta di scarico sotto pioggerellina allo stadio.
Qui ho potuto vedere che mi hanno sistemato nella 'HALL OF FAME' della corsa dei BECCHI, con tanto di classifica di arrivo di tutti quelli della Soc.OLIMPIA AMATORI RIMINI.
A dire il vero non sono arrivato 1° ma 91° di categoria col tempo ufficiale di 43'52'', ma va benissimo così.
Per quanto riguarda i becchi riporto integralmente, come richiesto da alcuni (eh Fra?), il significato profondo della festa. IL PROSSIMO ANNO VI ASPETTIAMO ANCORA PIÙ NUMEROSI.
FESTA DEI BECCHI - SANTARCANGELO DI ROMAGNA
Un tempo il giorno di San Martino (11 novembre) sanciva per i contadini romagnoli la scadenza dei rapporti di lavoro e gli eventuali rinnovi di contratti d’affitto fra proprietari terrieri e mezzadri; avveniva la compra – vendita del bestiame, di attrezzi agricoli, di scorte alimentari. Era dunque un momento privilegiato di incontri… di ogni tipo.
Ecco il motivo per cui la Fiera di San Martino è ricordata, nella tradizione popolare, come Fiera dei Becchi (i caproni), ovvero la festa dei cornuti.


Nella centralissima piazza Ganganelli, sotto l’Arco trionfale di Clemente XIV, vengono appese, per l’occasione, grandi corna. La tradizione vuole che oscillino al passaggio di persone tradite. Oserete anche voi passare sotto le corna e accettare lo spietato verdetto? Sarete dunque fra i più temerari, esponendovi all’eventuale scherno di amici e presenti? Non dovrete far altro che venire a Santarcangelo, armandovi di un pizzico di coraggio. Ma ricordate bene che a novembre tira sempre vento!!
La Fiera è anche conosciuta come la sagra nazionale dei cantastorie e rappresenta uno degli appuntamenti autunnali più importanti in Romagna. Tutta la città è piena di bancarelle, stand gastronomici, con tante specialità non solo della zona ma provenienti da altre regioni d’Italia. Vi troverete immersi fra colori, sapori e profumi che vi delizieranno. Assolutamente impedibile è il palio della Piadina, una simpaticissima competizione fra improvvisati “piadinari”, non professionisti, alle prese con farina e mattarello.

domenica 15 novembre 2009

I BECCHI



i 'becchi' sono una di quelle gare che al di là del contenuto tecnico sono molto rinomate da noi in zona. Infatti, si tiene a Santarcangelo di Romagna durante l' omonima fiera paesana.
Per chi non è pratico, spiego qual è la curiosità maggiore della festa: sotto l'arco del paese sono appese delle corna di bue, passando sotto le stesse si sa se uno è becco oppure no (per altre info guarda QUI).
Veniamo al fattore tecnico: tutti presenti questa mattina alle ore 9.30 al campo sportivo. Tutti gli strafortissimi atleti della soc. a cui appartengo (OLIMPIA AMATORI RIMINI), stanno finendo gli ultimi preparativi per portarsi sulla linea di partenza. Io sto facendo riscaldamento, quando ti incontro il nutrito gruppo della CATTOLICA 75, la soc. più presenzialista. Nel gruppo, pronto a primeggiare il FANTASMAGORICO Mercurio da Corsa (MdC), col quale scambio alcune battute (vedi QUI il suo post). Un ragazzo sempre da apprezzare, soprattutto in questo momento, per tutto quello che fa per la nostra passione-CORSA!
Stretching, poi quasi partenza.
PERCORSO: 2 giri di pista (800m.)poi 4 giri della città per un totale di 10km.
10.30 SPARO dello starter, mi impongo di non bruciarmi nei primi metri,primo giro o.k. ma starò andando piano (4.30), secondo e metà del terzo di' resistenza'. Siamo tutti immersi nella nebbia, la temperatura è di 12°, l'ideale per correre. L'aerosol di smog, non proprio; ho qualche problema   di respirazione, accelero, perchè sarebbe il momento della rivincita....alcuni li supero, però non proprio tutti quelli che vorrei.
La strategia pre-gara era di una prima metà ai 4.30km. tot. 22'30 poi una seconda metà ai 4.18 tot. 21'30 per un totale di 44'.
Sono all'ultimo passaggio sotto lo storico arco di cui sopra, non so se si è mosso qualcosa, slalom tra le case, poi il miraggio dello stadio. Occhiata al crono, tempo 42'50, devo almeno tener fede alla tabella di marcia, cerco di sprintare, però mi sembra di essere fermo, entro nello stadio dove tutti incitano tutti, ritrovo la superficie tartan, e mi vengono in mente i 10x400 che dovrei fare più spesso per queste gare corte. Comunque ormai sono arrivato 252° in totale e col tempo di 43'55. Scorgo davanti il velocissimo MERCURIO DA CORSA che fedele al nome oggi aveva proprio l'argento vivo addosso....Bravissimo!
- A domani per i risultati ufficiali-

venerdì 13 novembre 2009

CALCOLARE LA SOGLIA ANAEROBICA


Oggi non penso di correre, quindi, come al solito, studio teoria.
Cioè, se serve, ma mi dicono di si, sto cercando un calcolo della soglia anaerobica, empirico ma plausibile.
QUI ho trovato un test facile da fare e dalla buona (sembra) approssimazione scientifica.

giovedì 12 novembre 2009

RISOLUZIONE PROBLEMA PER ASSURDO



Dopo avervi letto quasi tutti, Comincio il resoconto di oggi:
giornata troppo bella, esco dal lavoro alle 12, poi visto tutto ciò, capisco che devo trovare almeno 1h per 'uscire' ad allenarmi. Alcune telefonate di spostamento e disdetta impegni, poi sul lungomare di Rimini, alle 15.40, invaso dalla gente; anche molti podisti.
oggi cerco di capirci qualcosa sui Booster facendo un ragionamento per assurdo: cioè non li metto. Vedrò come sarò 'conciato' al tendine dx, quello con il lieve indolenzimento da scarpe 'marce'.
Non so bene qual è la tabella di marcia: rotonda di Fellini, stretching bene bene, poi il rettilineo di lungomare, volendo posso avere davanti 30-40 km. tutti dritti...hai visto mai?
Visto che domenica ho la Corsa dei becchi, decido più coscienziosamente per un mare-monte: P.le kKennedy, Parco Cervi, Arco d'Augusto, proseguo per la collina e vari incolonnamenti di traffico mi costringono a ritornare sulla ciclabile.
Le sensazioni sono buone nonostante un pò di dolorino alla caviglia.Avendo letto il post di Fra, mi ci riconosco quasi, speriamo di surfare sui guai piccoli e medi.  Dopo 30' carburo e me ne vado in progressione: l'aria del crepuscolo mi ispira un certo ritmo costante, continuo fino a casa anche perchè devo purtroppo disbrigare altre faccende.
Tutta questione di testa, se avessi veramente pensato ai 40km. di rettilineo davanti a me sarei scoppiato dopo i primi due, invece, fiume, sole, mare, collina, ti permettono lo svago più assurdo e ti incitano a continuare.km.12.585 in 53'51'' a 4.18min/km kmh 13.927.

BELLO!

martedì 10 novembre 2009

RI-ALLENAMENTO



Il tempo poi non è così male per le uscite di corsa. Correndo non si sente freddo e nemmeno si sentono quei caldoni che sotto il sole estivo ti disidratano nel giro di 10'.
Dopo una mattina di lavoro, stacco prima, verso le ore 11 e velocemente mi metto in strada. Ho i Booster, calzato sotto i pantaloni lunghi Mizuno. Mi dirigo verso il porto di Rimini, poi sul viale parallelo al lungomare con l'astuzia presunta di tornare indietro col vento a favore. Non piove, un pò d'acqua ma non piove seriamente, cerco di evitare i tombini e le pozzanghere. Dopo lo stretching per allungare un po i tendini indolenziti (ma appena appena), vado verso piazza Tripoli, poi torno indietro per il lungomare, sto attento alle poche auto che però cercano sempre di passare e mi ritrovo col vento in faccia. Infatti, essendo tempo brutto è maestrale (NW) e non grecale (NE). Meglio, così ci si allena di più. faccio solo qualche allungo, poi porto, ponte, sottopassaggio (dove urto uno ad un braccio (!!) e casa. Tot. minuti 40' giusto il tempo di rIscaldarsi e di apprezzare i Boost. Non penso debbano essere usati solo per i LL (lunghissimi) poichè l'azione di contenimento inizia dal primo passo. E' chiaro che l'affaticamento con 40' non lo senti come se corressi 3 ore, però penso che alla lunga facciano il loro effetto. Continuo la/le sperimentazioni.

lunedì 9 novembre 2009

ANCORA SUI BOOSTER


Io li sto provando, mi sembra facciano il loro lavoro di 'contenere' il polpaccio. Vediamo un pò su internet cosa dicono:
Innovatel, ne parla bene, anche se non li ha presi da molto.
F.Massini addirittura ne spiega i benefici e le differenze rispetto alle calze medicali.
In effetti, la spugna/polpaccio si contrae e restituisce il sangue alle gambe senza problemi di costrizione eccessiva.

Una domanda: vanno bene sia per le corse minori di 10k oltre che per i 'Lunghi'?

domenica 8 novembre 2009

TABELLA MARATONA


La 'piana' di Maratona - Grecia
Il tempo atmosferico induce a calcoli e navigazioni in internet....a parte un blackout di qualche ora dovuto a templates, sto cercando di capire come 'vestirmi addosso' una plausibile tabella per una maratona in primavera (quindi 12-14 settimane di preparazione). Chiedo da neofita...è meglio rivolgersi ad un p.Trainer?

sabato 7 novembre 2009

VIRTUAL TRAINER


Scusate le battutacce, ma è sabato pomeriggio; stavo digitando il titolo VIRTUAL TRAINER, ma è venuto fuori VIRTUAL TRASCINER (!???), poi ho corretto.
Cioè, volevo dire, arrivando dopo i fuochi, ma questo GARMIN vi è davvero utile o vi fa TRASCINER in pista e su strada per 'beccare' il satellite?
Sono intenzionato a saperne di più perchè comprendo che se voglio tentare la MARA con allenamento annesso (serio, s'intende) necessito del famigerato strumento. In più uscendo il Garmin FR 310 xt - modello nuovo - il 305 si è deprezzato diventando abbordabile.
Com è la vita della pila, bisogna curarlo come un cellulare? ecc. ecc.
Inoltre, da adesso, cercherò di entrare nella TOP LIST dei BLOGTROTTERS, raccontando le peripezie di un triathleta che vuole farsi Maratoneta, in modo da sollecitare Ale e Paolo per il libro e la magazine.
Furio, se mi segui, ripensaci!

giovedì 5 novembre 2009

PERCORSO 9 COLLI


Che sia bike  o running è sempre un bel percorso e una gara da fare.
Ecco qui la parte centrale della gara tra Cesena e Savignano.

mercoledì 4 novembre 2009

LUNEDÌ BICI


Ho preso la bici dopo un periodo di pausa. Mi sono divertito molto anche se il tempo era tutt'altro che buono. In previsione della Granfondo 9 Colli (vedi post), sono partito alle 9.45 per Sogliano, con l'intento di collegarmi al percorso da provare almeno nella sua ultima parte.
Quando sono a Santarcangelo piove, forse torno indietro, no, voglio proprio vedere come va a finire...Infatti smette, prendo per Stradone-Poggio Berni poi inizio la salita del GOROLO l'ultimo dei 9 colli. 6 km. di salita con punte massime del 17 % (dopo il Barbotto il più duro), mi trovo proprio a mio agio; non piove, strada semiasciutta, neanche tanto freddo, ma con la salita il freddo proprio non si sente. Il Gorolo sale in progressione: dal 5 al 9 % poi 10%, spiana un pò poi ecco la mazzata del 17%, ci sono anche i cartelli di prudenza per le auto. Sono praticamente fermo, ma, alzandomi sui pedali scollino.
Bivio prima di Villaggio Baviera si prende la destra poi saliscendi intriganti fino a Borghi, poi Canonica, lascio il percorso e torno a casa.Pioggia.
Non so bene quanti KM. ho fatto perchè il computer della bici è saltato ma penso 65 in 2h.
Venite anche voi a provare la 9 colli, l'unica Granfondo col percorso segnalato tutto l'anno!

lunedì 2 novembre 2009

ALLENAMENTO MARE -MONTE





DOMENICA 1 NOVEMBRE
Parto da casa e arrivo al porto di Rimini, faccio un pò di lungomare poi torno verso monte dal parco Cervi-P.le Kennedy. Tempo 32' km.6. Lo so sono andato piano.
Ho messo a punto una tabella materiali un pò troppo dettagliata ma che potrebbe servire...che ne dite?

sabato 31 ottobre 2009

OBIETTIVO 2010



E' un obiettivo del 2010: la GRANFONDO di ciclismo 9 colli di Cesenatico km.205!
Non se ne abbiano i puristi della corsa...anzi invito anche loro per un buonissimo allenamento!

domenica 18 ottobre 2009

MARATONA DI AMSTERDAM (VISTA purtroppo in TV)



Bellissimo spettacolo quello di stamane ad Amsterdam. Ore 10.30 partenza della maratona con un sole mediterraneo, computer sintonizzato su una rete TV olandese che trasmette anche in streaming.....

martedì 13 ottobre 2009

A PARTE TUTTO....


Oggi, causa un sacco di impegni lavorativi, avevo proprio rinunciato alla corsa. In mattinata una solenne grandinata aveva rovinato tutti i miei piani di montaggio di mobili. Improvvisamente, nel pomeriggio una schiarita: atmosfere terse tipo Amsterdam e ombre lunghe già alle cinque di pomeriggio. 

lunedì 12 ottobre 2009

RICERCA DEL RITMO

Ciao a tutti, oggi sarà per il tempo o per l'allenamento in palestra, ma ho pensato a come arrivare a poter almeno pensare ad un ritmo per la corsa......quale corsa direte voi, la Regina delle corse, la Maratona!
E' presto per poter almeno sfiorare l'idea di provare, ma almeno un tentativo numerico/teorico si può fare, con umiltà, attenzione, abnegazione e spirito di sacrificio!
A tal proposito ho redatto qui a fianco una minima lista di personal best, o almeno di tempi al più effettuati durante le gare di Dua/Triathlon e qundi a gambe stanche. Chi mi può aiutare lo faccia, il dilemma è: in base ai tempi suddetti qual è il ritmo maratona almeno accettabile (se cè)?
kliccare qui a lato pb.

domenica 11 ottobre 2009

31a PODISTICA DI FINE ESTATE - RIMINI





La Villa des Vergers
Oggi podistica non competitiva come allenamento per le prossime avventure. Informato da Mercurio, il lungo lento è stato trasformato in un 13km. ondulato in quel di S.Martino Monte l'Abate (Rimini)....


Prima qualche decina di km. in bici tanto per carburare poi, alla sede Gas del Gros-Rimini per l'iscrizione. La gara è non competitiva, ma ugualmente bisogna fare le cose con ordine. appoggio la bici e lo zainetto (grazie all'ospitalità degli organizzatori), scrivo il mio nome sul tagliandino che vado a attaccare con spilla sulla maglietta come da copione. Incontro Andrea, un amico del triathlon, facciamo stretching assieme, decidiamo così anche per la gara. Io mi sento un pò in soggezione poichè i suoi tempi sono molto veloci rispetto ai miei, comunque si vedrà. Start, puntuale alle 9.30, si parte lenti, tutti intruppati, poi forte, ai 4.20/km. fino alla salita della Villa dei Vergers, è un pò traditrice 'sta salita, proprio all'inizio, Andrea mi stacca ma mi aspetta, ritorniamo nel gruppo degli inseguitori, sono passati solo 3 km. i saliscendi aiutano a fare una certa media, noi ci prendiamo anche il lusso di conversare. Discesa, si va nel piano a Casalecchio, km.5,6, bisogna prendere un certo ritmo poichè qui e tutta dritta. Passiamo qualche corridore, io mi assesto sui 4 40, quando mancano stimoli esterni la corsa diventa un fatto puramente mentale, bisogna stare concentrati e mantenere un buon passo.
Mi fermo al ristoro per qualche secondo, cammino e riparto, riraggiungo Andrea che mi ha aspettato ancora ....km. 7,8,9 . Le scarpe funzionano benissimo, benedette scarpe, fortuna che le ho cambiate mi stava venendo una pericolosa tendinite con le vecchie. 10o km. siamo dietro al campo d'aviazione, ancora rettilinei lunghi, prima avevo accelerato, ora rallento, dico ad Andrea che se vuole può sprintare. Mancano 2 km. un pò cotto, ma non mi fa male niente, proseguo così....meno 1 km. , ritornano i cartelli indicatori, cerco di sprintare ma ce la faccio solo al traguardo per superare un concorrente. Tempo totale 1 ora e 1' 00'' a 4.42 di media km/h 12.786.
Dopo l'arrivo incontro Mercurio da corsa già fresco e riposato, quanto ci avrà messo???? Parliamo in merito alle prossime avventure ripromettendoci di sottrarre Miticojane alla noiosa corvè lavorativa.
Bell'allenamento nel complesso, considerato anche il ritorno a casa in bici, sempre AVANTI CON LO SPORT!!!

venerdì 9 ottobre 2009

ATMOSFERA AUTUNNALE

Oggi allenamento con variazioni di ritmo, sul lungomare di Rimini, il tutto surrealmente deserto. Si stava bene, poi è scesa la sera e, come all'equatore in un minuto non si è visto più niente.

mercoledì 7 ottobre 2009

CORSA LENTA

Oggi, visto il poco tempo per il lavoro e l'allenamento di ieri ho optato per 30'01''24 di corsa lenta.
Km. percorsi 6.1- media 4.55 al km. - km/h. 12.193.
Il tutto desunto usando googlepedometer e qualche riferimento sul percorso.
Sempre avanti con lo sport!!!

martedì 6 ottobre 2009

FINALMENTE IN PISTA!



Il percorso del 'Neri' km. 1,000
Dopo tante paranoie, oggi approfitto della mattinata libera per allenarmi e provare le Mizuno Wave rider 12 e anche i pantaloncini Under Armour ad 'effetto contenitivo'.

Parto con il riscaldamento: 22' sul lungomare di Rimini, a quest'ora semideserto. Decido poi, di recarmi allo stadio per il kilometro. Io, podista a sensazione e senza Garmin, ho individuato dei punti nella città dove il tragitto è esattamente di 1 km. Uno di questi, nuovo, nuovo, si trova all'inizio della ciclabile sul Marecchia, fornito di indicazioni: inizio percorso, 550 metri (?), 1000 metri (utile) 1200 metri, 1300 metri (cosa servono questi due?). L'altro percorso, più spartano e variato, corrisponde al percorso al di fuori dello stadio di Rimini Romeo Neri.
Faccio stretching, poi, parto lancia in resta, non dò tutto ma decido di stare su un passo medio e sostenibile. Primo giro in 4' 20'', non c'è male. Questa volta rallento e mi fermo per qualche secondo poi riprendo, secondo giro in 4'19'' e terzo in 4'23''. Considerando che c'è una deviazione in più causa partita di calcio, i tempi al km. sarebbero anche meno! Bene! Faccio un 3000, ma non nel circuito, poi torno a casa, per un tot. di 1h e 10' al netto di fermate varie.

Sensazione sulle famigerate scarpe: molto morbide e reattive, dolorini almeno per ora spariti! Evviva!

lunedì 5 ottobre 2009

ANCORA SCARPE E' UN OSSESSIONE


L'ossesione del runner è la scarpa, ammortizzata, tecnica, leggera, performante; ogni casa produttrice sembra una sirena incantatrice, così come il venditore.
Oggi non ce la facevo più, invece di andare in analisi da qualche strizzacervelli, ho deciso di rifarmi con lo shopping tecnico.
Vado dall'unico o quasi negozio di running di Rimini. Interno accattivante e rinnovato, parete enorme con scarpe da runner di tutti i tipi. Calma, mi siedo e provo subito una Asics Landreth, l'ennesima Asics! Sensazione un pò rigida, io invece ricerco il confort per la lunga...durata. il commesso sfodera allora una Mizuno wave rider 12, non male come sensazione, abbastanza leggera (305g) per essere un A3. Poi voglio provare anche la Nike Vomero. Tecnologica un bel pò, forse anche troppo, calzata morbidissima e alta reattività, sistema di raccolta dati Nike+,soletta totalmente in Duralon per riprodurre le sensazioni della corsa a piedi nudi....certo però che a tutte ste balle è difficile crederci!
Provo e riprovo, provo ancora, non voglio essere 'fregato' come 2 settimane fa con le asics 3.
Alla fine decido per le Mizuno, meno 'spinte' tecnologicamente ma penso, più oneste. Ho speso molto (euro115), ma penso di aver azzeccato la spesa!
Mizuno Wave Rider 12
e' una calzatura
running della categoria delle massimo ammortizzamento.Tomaia in mesh a trama larga con rinforzi in pelle sintetica. Intersuola in Eva con tecnologia ammortizzante Parallel Wave abbinato al VS-1 nella zona posteriore e AP nell'avampiede. Nuovo sistema Smoothride antivibrazione e Intercool per una migliore ventilazione. Battistrada in gomma antiscivolo e gomma X-10 nella parte tallonare.

Questa stagione la Rider e' stata completamente ridisegnata, ottenendo una delle scarpe più belle (tecnicamente) della categoria. Mizuno è riuscita ad abbinare tutte le caratteristiche positive che deve possedere una scarpa d'allenamento: morbida di tomaia, molto ammortizzata (grazie, anche, alle nuove mescole utilizzate), flessibile e reattiva nell'avampiede. E' una scarpa polivalente che ci sentiamo di consigliare a podisti sia leggeri come scarpa da allenamento sia a runners piu' pesanti che cercano leggerezza e performance.Ottima la calzata fin dalla prima volta che la si indossa!!

PESO: 305 GR cat. A3

SITUAZIONE SCARPE


venerdì 2 ottobre 2009

HELP!

Help a tutti, non so più che scarpe usare, oggi mi è venuto uno strano indolenzimento alla schiena (di solito non voglio parlare di guai sul blog - ce ne sono già tanti normalmente...). E' a causa delle nuove scarpe?
Il podologo, avendole analizzate ha visto che erano un pò strane per delle A3 Asics stratus, perchè un pò inclinate da un lato, allora aveva inserito 1 mm. di spinta positiva nella soletta. Adesso è tutto scombinato....boh!?

mercoledì 30 settembre 2009

SCARPE SEMPRE SCARPE FORTISSIMAMENTE SCARPE

Guardate questo sito per capire il tipo di scarpe. Vabbè che tutti voi blogrunner ste cose le sapete già, eccome. Per una rullata neutra, bisognerebbe comperare le A3 super ammortizzate, ma il peso è un pò penalizzante per lunghe percorrenze. E' il serpente (anzi crotalo, yogi) che si morde la coda, allora per la maratona è meglio essere 'protetti'.....Oppure potremmo mettere assieme tutti i n.s. dati e le n.s. esperienze e progettare noi una scarpa; a proposito sapete cos è l'EVA presente i tutte le n.s. amate scarpe?

POST TECNICO SULLE SCARPE



Dopo una attenta lettura dei forum-blogger sul tema scarpe, ho notato come tutti i runners abbiano difficoltà quando si cambiano le scarpe. Le tecniche sono le più disparate per risolvere il problema, ma possono essere riunite in tre casi:
1\ chi si butta a comperare più scarpe possibile e le usa con parsimonia ruotando l'uso delle stesse.
2\ chi si trova bene con un solo tipo di scarpe e che riesce a ritrovare lo stesso feeling una volta che le ricompra
3\ chi usa un paio privilegiato di scarpe e che quando queste sono usurate, non sa più come fare perchè le fabbriche non propongono più la stessa scarpa.
Io, purtroppo appartengo al terzo tipo: dopo aver provato per breve tempo le Nike pegasus, col quale non mi son trovato bene, sono passato alle Asics stratus gel che ho portato avanti fino alla loro consunzione. Per le gare triathlon ho usato anche le New Balance 826 più leggere ma che non sono più in produzione.
Ora ho comprato le Asics Stratus 3 ma non è che mi trovi troppo bene.
Problema di adattamento o cambio totale della tomaia?
Mi sembrano anche più pesanti, ma rispetto ai dati delle fabbriche, vorrei procedere alla loro pesatura in prima persona.
Inoltre, visto che ora mi accingo ad incrementare il kilometraggio, è meglio una scarpa più ammortizzante ma pesante o una scarpa più stabile e leggera?

domenica 27 settembre 2009

ALLENAMENTO DOMENICALE

Come promesso oggi allenamento 'lungo' collinare partenza dal ponte di Tiberio ore 7.20, aspetto 5' per vedere se c'è qualcuno del blog ma non c'è nessuno, spingo il pulsante start del cronometro e vado...
Il percorso è: ciclabile sul Marecchia, ponticello sull'Ausa Padulli via S.Cristina Casetti discesa verso Rimini...però due volte. Non per imitare MJ, ma provo ad aumentare il kilometraggio, su un percorso collinare che conosco bene in modo da capire se ci sono progressi.
Sensazioni all'inizio non buone, mi sento imballato e un pò coi muscoli addormentati (ieri abbiamo fatto pochi km. di fiaccolata), il tutto fino al 8º km. quando riesco a sciogliermi meglio. Devo anche prendere in considerazione di usare al meglio le nuove Asics Stratus Gel 3.
Fine primo giro, ritorno ai Padulli dove c'è la grande fabbrica di mobili in kit. Passato l'abitato, incrocio il mio amico dell'OLIMPIA AMATORI RIMINI , la soc. di podistica che gira di 180º così adesso siamo in due ad allenarci. Lui ha un passo molto più veloce di me ma io cerco di seguirlo comunque. Arriviamo alla salita delle Grazie 10% e qui, come pronosticato lo 'perdo' perchè la faccio camminando. Arrivo alla fontana, sciolgo una bustina di vit.C nella borraccia, finora mi sono sempre idratato e stamane non ho mangiato, sarà per quello che ogni tanto sento crampi allo stomaco, ma si continua. Ora discesa, il mio terreno preferito, sto con il mio amico, poi passiamo la statale e ci immettiamo per l'ultimo pezzo in ciclabile. Sono ormai 12 km. io stringo i denti e cerco di variare il ritmo; così l'effetto sembra molto allenante, i quadricipiti protestano. Infine ci dividiamo al ponte dello scout, io termino la corsa al Ponte di Tiberio. Sono le otto e cinquanta, il crono della corsa effettiva è: 1h 20' 44'' media a 4 55 al km. km/h 12,5.

FIACCOLATA VOTIVA SAN FORTUNATO SAN GIULIANO - RIMINI


tempio Malatestiano
SanFortunato
Ieri, sabato 26 alle ore 17,30 ci siamo riuniti a s.Fortunato sul colle di Covignano


per iniziare la fiaccolata. Eravamo in una decina scarsa, ma quest'anno, visto l'impegno organizzativo ridotto abbiamo corso tutti in gruppo.

Dopo aver acceso la fiaccola, alimentata a cera, abbiamo disceso il colle di Covignano, con tanto di scorta di auto con lampeggiante e vigili urbani. il primo tedoforo è stato Mirko, che ha impostato subito un passo in discesa sui 4- 4.10 molto difficile da tenere anche perchè c'erano con noi 'novizi' del podismo che volevano fare lo stesso la corsa. Abbiamo fatto rallentare il folle atleta che stava intonando la colonna sonora di fuga per la vittoria e lo abbiamo sostituito con suo figlio Andrea. Correva forte anche lui. ogni tanto buttavamo pezzi di cera per alimentare la fiamma così si scaldava molto il cammino degli atleti.Prima tappa Santuario delle Grazie.


Riprendiamo e giungiamo all'incrocio della circonvallazione e fermato tutto il traffico, prendo io in mano la torcia. L'allenamento è anche per le braccia. ora siamo in città, c'è tutta la gente possibile dello struscio del sabato pomeriggio. abbiamo le magliette e le macchine riportano la dicitura Fiaccolata votiva, ma tanti ci guardano con curiosità.

Giunti all'inizio della città romana, passiamo sotto l'arco di porta Montanara e ci dirigiamo al Tempio Malatestiano. Arrivati li la corsa diventa corteo e a piedi, assieme a un sacco di gente arriviamo nel Borgo di san Giuliano.

Dopo la benedizione e l'accensione del bracere, diamo inizio ai festeggiamenti di questo weekend di solenni mangiate all'interno degli stand gastronomici presenti alla festa.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails